Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

1984 (1949)

di George Orwell

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiConversazioni / Citazioni
82,22012749 (4.23)4 / 1994
L'azione si svolge in un futuro prossimo del mondo (l'anno 1984) in cui il potere si concentra in tre immensi superstati: Oceania, Eurasia ed Estasia. Al vertice del potere politico in Oceania c'©· il Grande Fratello, onnisciente e infallibile, che nessuno ha visto di persona ma di cui ovunque sono visibili grandi manifesti. Il Ministero della Verit© , nel quale lavora il personaggio principale, Smith, ha il compito di censurare libri e giornali non in linea con la politica ufficiale, di alterare la storia e di ridurre le possibilit© espressive della lingua. Per quanto sia tenuto sotto controllo da telecamere, Smith comincia a condurre un'esistenza sovversiva. Scritto nel 1949, il libro ©· considerato una delle pi©£ lucide rappresentazioni del totalitarismo.… (altro)
  1. 852
    Il mondo nuovo di Aldous Huxley (nathanm, chrisharpe, MinaKelly, li33ieg, hpfilho, Ludi_Ling, Morteana, Utente anonimo)
    li33ieg: 1984, Brave New World and Fahrenheit 451: 3 essential titles that remind us of the need to keep our individual souls pure.
    Ludi_Ling: Really, the one cannot be mentioned without the other. Actually, apart from the dystopian subject matter, they are very different stories, but serve as a great counterpoint to one another.
    Utente anonimo: It's essential to read Huxley's and Orwell's books together. Both present the ultimate version of the totalitarian state, but there the similarities end. While Orwell argues in favour of hate and fear, Huxley suggests that pleasure and drugs would be far more effective as controlling forces. Who was the more prescient prophet? That's what every reader should decide for him- or herself.… (altro)
  2. 877
    La fattoria degli animali di George Orwell (JGKC, hpfilho)
  3. 746
    Fahrenheit 451 di Ray Bradbury (readafew, hipdeep, Booksloth, rosylibrarian, moietmoi, hpfilho, BookshelfMonstrosity)
    readafew: Both books are about keeping the people in control and ignorant.
    hipdeep: 1984 is scary like a horror movie. Fahrenheit 451 is scary like the news. So - do you want to see something really scary?
    BookshelfMonstrosity: A man's romance-inspired defiance of menacing, repressive governments in bleak futures are the themes of these compelling novels. Control of language and monitors that both broadcast to and spy on people are key motifs. Both are dramatic, haunting, and thought-provoking.… (altro)
  4. 411
    Il racconto dell'ancella di Margaret Atwood (citygirl, cflorente, wosret, norabelle414, readingwolverine)
  5. 372
    Arancia meccanica di Anthony Burgess (wosret, Utente anonimo)
  6. 4114
    Il signore delle mosche di William Golding (vegetarianflautist, avid_reader25)
  7. 292
    Noi di Yevgeny Zamyatin (hippietrail, BGP, soylentgreen23, roby72, timoroso, MEStaton, Utente anonimo, Sylak, humashaikh)
    hippietrail: The original dystopian novel from which both Huxley and Orwell drew inspiration.
    timoroso: Zamyatin's "We" was not just a precursor of "Nineteen Eighty-Four" but the work Orwell took as a model for his own book.
    Sylak: A great influence in the writing of his own book.
  8. 225
    Qualcuno volò sul nido del cuculo di Ken Kesey (readerbabe1984)
  9. 182
    V for vendetta di Alan Moore (aethercowboy)
    aethercowboy: The world of V for Vendetta is very reminiscent of the world of 1984.
  10. 207
    Il donatore di Lois Lowry (cflorente, readerbabe1984)
  11. 122
    Il mondo nuovo / Ritorno al mondo nuovo di Aldous Huxley (thebookpile)
  12. 101
    Kallocain di Karin Boye (andejons, Utente anonimo)
    andejons: The totalitarian state works very similar in both books, but the control in Kallocain seems more plausible, which makes it more frightening.
  13. 90
    Buio a mezzogiorno di Arthur Koestler (BGP, ivan.frade)
    ivan.frade: Both books talk about revolution and the people, individual rights vs. common wellness. "darkness at noon" is pretty similar to 1984, without the especulation/science-fiction ingredient.
  14. 102
    X di Cory Doctorow (infiniteletters, suzanney, JFDR)
    JFDR: 1984's Big Brother is Little Brother's namesake.
  15. 40
    The Machine Stops di E. M. Forster (artturnerjr)
    artturnerjr: If you read only one other dystopian SF story, make it this one.
  16. 51
    Il cerchio di Dave Eggers (JuliaMaria)
  17. 40
    Storia di un archivista di Travis Holland (Eat_Read_Knit)
    Eat_Read_Knit: Two very powerful stories of what happens when a very small cog in the machine of a dictatorship decides not to turn anymore.
  18. 40
    Cuore di cane di Mikhail Bulgakov (BGP)
  19. 40
    La notte della svastica di Katharine Burdekin (Utente anonimo)
    Utente anonimo: Huxley and Zamyatin are practically the canon recommendations for this work, so much so that they hardly need to be mentioned, let alone mentioned again.. Therefore, let me instead recommend a lesser-known work that likewise influenced Orwell's work: Burdekin's dystopian future-history, Swastika Night… (altro)
  20. 30
    Amore tra le rovine e altri racconti di Evelyn Waugh (KayCliff)

(vedi tutti i 59 consigli)

1940s (2)
AP Lit (7)
Read (19)
Elevenses (231)
Daria (1)
100 (17)
scav (31)
Read (1)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

» Vedi le 1994 citazioni

Inglese (1,167)  Spagnolo (25)  Italiano (11)  Francese (11)  Portoghese (Brasile) (10)  Tedesco (9)  Olandese (8)  Svedese (8)  Catalano (6)  Portoghese (Portogallo) (2)  Portoghese (2)  Arabo (1)  Slovacco (1)  Finlandese (1)  Ebraico (1)  Greco (1)  Russo (1)  Turco (1)  Tutte le lingue (1,266)
1-5 di 11 (prossimo | mostra tutto)
Uno dei romanzi più terrificanti e angoscianti che abbia mai letto.
Nonostante la guerra fredda sia finita e se ne legga solo nei libri di storia, è impossibile non rimanere soffocati dalla cappa di odio e terrore che emana dalle pagine di 1984. Siamo portati a chiederci, insieme a Winston, il protagonista, di quali persone ci si possa fidare e quali saranno quelle vaporizzate, cioè fatte sparire dalla storia. Sì, perché ogni tipo di opposizione, anche il più piccolo ed insignificante gesto contrario alla dottrina del Partito, viene punito con la totale ed assoluta cancellazione della propria esistenza. Dopo la vaporizzazione nessuno si ricorderà di te. Nessuno potrà ricordarsi di te.
Non c'è modo di sfuggire al controllo: se qualcuno va contro il partito, sa di essere un uomo morto. Oggi. Domani. Tra un mese, tra un anno. Prima o poi sa che la psicopolizia lo arresterà e per lui non ci sarà più speranza.
L'unico modo per sopravvivere è integrarsi a tal punto con il Partito da diventare un tutt'uno con esso. Avere come idee le sue idee. Essere convinti che il bianco è nero, che 2+2=5 se il Partito così afferma. Senza chiedere, senza esitare.
Sembra impossibile che in mezzo a tanto odio possa nascere una storia d'amore. Eppure è così. Winston e Julia si amano e si ribellano silenziosamente al Partito. Pur sapendo di essere entrambi morti, stare insieme li fa sentire meglio. Li fa sentire vivi in qualche modo.
La fine del romanzo è in parte tremenda, in parte deludente.
Tremenda perché vediamo fino a dove può spingersi il Partito. Di quali azioni disumane e aberranti è in grado di compiere per mantenere il proprio potere. E, cosa più tremenda di tutte, non avvertiamo tutto ciò come irrealistico. Orwell non ha creato un mondo distopico del quale possiamo leggere comodamente sedute. Ci fa pensare alle libertà che abbiamo e a quanto esse siano preziose.
Deludente perché ho trovato la conclusione del romanzo irrealistica, troppo affrettata nella conversione finale da parte del protagonista. Un colpo di coda sbrigativo che forse poteva convincere il lettore durante la guerra fredda, ma non il lettore attuale.
Ma, nonostante questo, 1984 resta un must per chi ama il genere distopico. E' un mondo così orribilmente ben costruito da non poter essere ignorato. ( )
  lasiepedimore | Jul 31, 2023 |
Un classico non solo per gli amanti del genere distopico, purtroppo molto spesso usato come una Bibbia politica, come un libro di storia o un trattato ideologico. Ben scritto e scorrevole ( )
  Aimapotis | Jan 2, 2017 |
IL libro distopico per eccellenza; citato (spesso a sproposito) in lungo e in largo, tanto che quando l'ho preso in mano la prima volta pensavo di saperne già troppo, che non avrebbe potuto soprendermi: non avrei potuto essere più lontana dal vero. Niente può prepararci all'angoscia cupa che ci prende dalla prima pagina e non ci abbandona fino alla fine; non c'è mai un momento di riscatto, tutto viene rovinato e calpestato: famiglia, amore, ideali. E' un'opera claustrofobica in cui la paura è la vera protagonista e l'unico movente che fa agire i personaggi.
Non è un "bel" libro, ma è di sicuro un "grande" libro. ( )
  Lilirose_ | Mar 15, 2016 |
Recensire 1984 non ha molto senso, sarebbe come recensire *i promessi sposi* , posso solo brevemente dire che è un libro straordinario e terribile nel contempo, un pugno nello stomaco che turba e fa riflettere. Da leggere. ( )
  senio | Feb 6, 2015 |
La distopia per eccellenza. Angosciante ma educativo. Da leggere specialmente in questi tempi. Siamo tutti controllati. ( )
  kristianopedia | Mar 15, 2014 |

» Aggiungi altri autori (109 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Orwell, Georgeautore primariotutte le edizioniconfermato
Audiberti, AmélieTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Čepliejus, Virgilijusautore secondarioalcune edizioniconfermato
Baldini, GabrieleTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Baulenas, Lluís-Antonautore secondarioalcune edizioniconfermato
Burton, JonathanIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Chiaruttini, AldoCollaboratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Corr, ChristopherImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Davids, TinkeTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Davison, Peter HobleyIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Fromm, ErichPostfazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Holmberg, NilsTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Kilpi, Tuomasautore secondarioalcune edizioniconfermato
Kool, Halbo C.Traduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Manferlotti, StefanoTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Mattila, RaijaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Noble, PeterNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Pimlott, BenIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Prebble, SimonNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Pynchon, ThomasPrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Qoserî, Salih AgirTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Rusbridger, AlanIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Talvitie, OivaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Verhoeven, WilPostfazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Vos, PeterIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Wagenseil, KurtTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Walter, MichaelTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Warburton, ThomasTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
וולק, ארזTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato

È contenuto in

È rinarrato in

Ha l'adattamento

Riceve una risposta in

È ispirato a

Ha ispirato

Ha uno studio

Ha come commento al testo

Ha come guida per lo studente

Ha come guida per l'insegnante

Premi e riconoscimenti

Menzioni

Elenchi di rilievo

Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Dedica
Incipit
Era una luminosa e fredda giornata d'aprile, e gli orologi battevano tredici colpi.
Citazioni
Ultime parole
Nota di disambiguazione
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Per WorldCat, ISBN 0451524934 is for the book, not the video.
Redattore editoriale
Elogi
Lingua originale
DDC/MDS Canonico
LCC canonico
L'azione si svolge in un futuro prossimo del mondo (l'anno 1984) in cui il potere si concentra in tre immensi superstati: Oceania, Eurasia ed Estasia. Al vertice del potere politico in Oceania c'©· il Grande Fratello, onnisciente e infallibile, che nessuno ha visto di persona ma di cui ovunque sono visibili grandi manifesti. Il Ministero della Verit© , nel quale lavora il personaggio principale, Smith, ha il compito di censurare libri e giornali non in linea con la politica ufficiale, di alterare la storia e di ridurre le possibilit© espressive della lingua. Per quanto sia tenuto sotto controllo da telecamere, Smith comincia a condurre un'esistenza sovversiva. Scritto nel 1949, il libro ©· considerato una delle pi©£ lucide rappresentazioni del totalitarismo.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
L'azione si svolge in un futuro prossimo del mondo (l'anno 1984) in cui il potere si concentra in tre immensi superstati: Oceania, Eurasia ed Estasia. Al vertice del potere politico in Oceania c'è il Grande Fratello, onnisciente e infallibile, che nessuno ha visto di persona ma di cui ovunque sono visibili grandi manifesti. Il Ministero della Verità, nel quale lavora il personaggio principale, Smith, ha il compito di censurare libri e giornali non in linea con la politica ufficiale, di alterare la storia e di ridurre le possibilità espressive della lingua. Per quanto sia tenuto sotto controllo da telecamere, Smith comincia a condurre un'esistenza "sovversiva". Scritto nel 1949, il libro è considerato una delle più lucide rappresentazioni del totalitarismo.
(piopas)
Riassunto haiku

Discussioni correnti

St. James Park Press - forthcoming 1984 edition. in Fine Press Forum

Artist wants copies of 1984 in Book talk

Copertine popolari

Link rapidi

Voto

Media: (4.23)
0.5 16
1 187
1.5 38
2 629
2.5 158
3 2931
3.5 575
4 7672
4.5 994
5 10280

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 205,892,047 libri! | Barra superiore: Sempre visibile