Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Il racconto dell'ancella (1985)

di Margaret Atwood

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

Serie: Il racconto dell'ancella (1)

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiConversazioni / Citazioni
42,905115346 (4.11)1 / 2206
In un mondo devastato dalle radiazioni atomiche, gli Stati Uniti sono divenuti uno stato totalitario, basato sul controllo del corpo femminile. Le poche donne in grado di avere figli, le ancelle, sono costrette alla procreazione coatta, mentre le altre sono ridotte in schiavit©£. Della donna che non ha pi©£ nome e ora si chiama Difred, cio©· di Fred, il suo padrone, sappiamo che vive nella Repubblica di Gilead, e che pu©ø allontanarsi dalla casa del padrone solo una volta al mese, per andare al mercato. Le merci non sono contrassegnate dai nomi, ma solo da figure, perch©♭ alle donne non ©· pi©£ permesso leggere. Apparentemente rassegnata al suo destino, Difred prega di restare incinta, unica speranza di salvezza; ma non ha del tutto perso i ricordi di prima...… (altro)
  1. 838
    1984 di George Orwell (cflorente, norabelle414, Schwehnchen)
  2. 614
    Fahrenheit 451 di Ray Bradbury (ateolf)
  3. 493
    Il mondo nuovo / Ritorno al mondo nuovo di Aldous Huxley (fannyprice)
  4. 423
    Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro (readerbabe1984, rosylibrarian, ateolf, browner56)
    browner56: Two chilling, though extremely well written, reminders that liberty, freedom, and self-determination are not idle concepts.
  5. 264
    La strada di Cormac McCarthy (mrstreme)
  6. 211
    Il mondo nuovo di Aldous Huxley (Schwehnchen, mcenroeucsb)
  7. 171
    L'ultimo degli uomini di Margaret Atwood (smiteme)
  8. 259
    Arancia meccanica di Anthony Burgess (wosret)
  9. 2411
    Il donatore di Lois Lowry (cflorente)
  10. 130
    Herland di Charlotte Perkins Gilman (krazy4katz)
    krazy4katz: An upside down recommendation, as this is an "all-women" utopia rather than a dystopia, but a fun read.
  11. 120
    The Gate to Women's Country di Sheri S. Tepper (lesvrolyk)
  12. 100
    When She Woke di Hillary Jordan (sparemethecensor)
    sparemethecensor: The Handmaid's Tale is the classic forerunner to dystopic fiction of sexist futures. When She Woke picks up the mantel with a more modern version of a misogynistic theocracy taking over government. Both show terrifying futures for the state of women in society.… (altro)
  13. 101
    Noi di Yevgeny Zamyatin (themephi)
  14. 167
    V for vendetta di Alan Moore (readerbabe1984)
  15. 102
    L'anno del diluvio di Margaret Atwood (smiteme)
  16. 114
    La tenda rossa di Anita Diamant (wosret, Kaelkivial)
    Kaelkivial: Both stories of strong women who resist (in one form or another) the system that holds them down. Both books fairly fast paced and gripping; acts of violence and loss scattered throughout.
  17. 81
    I reietti dell'altro pianeta di Ursula K. Le Guin (LamontCranston)
  18. 82
    L'altra Grace di Margaret Atwood (k8_not_kate)
  19. 60
    I Who Have Never Known Men di Jacqueline Harpman (wosret)
  20. 82
    The Unit di Ninni Holmqvist (bookcrushblog)

(vedi tutti i 66 consigli)

1980s (1)
AP Lit (51)
Florida (20)
Read (8)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

» Vedi le 2206 citazioni

Inglese (1,097)  Spagnolo (15)  Francese (7)  Olandese (5)  Catalano (5)  Tedesco (4)  Italiano (3)  Svedese (3)  Finlandese (3)  Portoghese (Brasile) (1)  Danese (1)  Arabo (1)  Ebraico (1)  Norvegese (1)  Tutte le lingue (1,147)
Mostra 3 di 3
Il racconto dell’ancella è un romanzo distopico che ipotizza un futuro non troppo lontano in cui, negli Stati Uniti, si è instaurato un brutale regime teocratico che ha raccolto il potere nelle mani di (pochi) uomini – i Comandanti – e ha relegato le donne a ruoli subalterni. Per rafforzare il loro status, i Comandanti si sono assicurati l’utilizzo delle preziose Ancelle, donne ancora fertili dopo che un qualche disastro nucleare ha drasticamente ridotto la fertilità della popolazione americana: queste vengono costrette a essere dei meri uteri da riempire, delle fattrici che devono imparare a obbedire, ad annullarsi nel loro ruolo e a considerarsi fortunate di vivere in un Paese dove sono protette dai peccati.

Purtroppo però questa patriarcale unione di Stato e Chiesa non protegge affatto le donne, ma anzi incoraggia la loro oggettificazione, lo slut-shaming, la violenza sessuale entro le mura domestiche, gli abusi di potere, il divieto di accesso a un qualunque tipo di istruzione, la proibizione di mostrare il proprio corpo e qualunque altra gabbia nella quale, nel corso della storia, il genere femminile è stato rinchiuso: Il racconto dell’ancella ci mostra senza pietà tutta la ferocia del patriarcato e ci dimostra con lucidità quanto esso sia un sistema sociale che stritola le persone, mietendo vittime tanto tra le donne quanto tra gli uomini.

Sarebbe già terrificante così, eppure l’aspetto peggiore de Il racconto dell’ancella è il fatto che niente nel mondo distopico creato da Margaret Atwood è inventato o portato all’esasperazione, com’è tipico di questo genere letterario. Per stessa ammissione dell’autrice, infatti, una delle sue regole durante la stesura del romanzo era: nessun aggeggio tecnologico immaginario, nessuna legge immaginaria, nessuna atrocità immaginaria. Quindi, qualunque cosa leggiate in questo libro è accaduta davvero in un certo momento della nostra storia e in una determinata parte della Terra e la mancata eradicazione del patriarcato fa sì che qualcosa del genere, date le giuste circostanze, possa accadere di nuovo.

Ecco perché, con l’arrivo di Donald Trump alla Casa Bianca, questo romanzo è tornato in auge e la serie televisiva trattane che debutterà il 26 aprile prossimo su Hulu ha riscosso così tanto interesse: con il suo linguaggio violento e sessista, il nuovo presidente degli USA ha aperto numerose crepe nell’unico muro che vale la pena di erigere, cioè quello tra Stato e religioni, e ha legittimato di nuovo tutta una serie di atteggiamenti discriminatori nei confronti di donne e minoranze. Questo è inaccettabile e Il racconto dell’ancella è qui per dirci che non dobbiamo mai abbassare la guardia e mai cedere terreno perché l’eteropatriarcato è ancora in mezzo a noi e non dobbiamo permettergli di alzare troppo la voce, correndo il rischio che si faccia dei nuovi amici. ( )
  lasiepedimore | Sep 22, 2023 |
Ottima scrittura, contenuto e trama non entusiasmante ( )
  permario | Apr 26, 2022 |
In questo romanzo distopico l'autrice ci mostra una società dove le donne sono ridotte in una condizione peggiore della schiavitù. Non hanno nessun diritto e non sono più padrone di nulla, tantomeno di loro stesse; sono solo mogli, serve o nel caso delle poche donne fertili "ancelle": una sorta di incubatrici umane, che si spostano periodicamente di casa in casa per concepire un bambino per qualche ricca coppia sterile. Il racconto è narrato dal punto di vista di una di quest'ultime, forse la categoria più sfortunata.
Privata perfino del proprio nome, costantemente sorvegliata e malvista sia dalle mogli gelose che dalle serve bigotte, la nostra protagonista Difred si muove in una sorta di trance, facendo quel che deve per sopravvivere e tormentata incessantemente dai ricordi della vita precente, una vita libera e "normale" come quella che conduciamo noi. Infatti la particolarità del romanzo è che la storia non si svolge in qualche luogo e futuro remoto, ma negli Stati Uniti in tempi relativamente vicini; quindi l'idea disturbante che possa succedere anche a noi si fa strada nella nostra mente e si rafforza col prosieguo della vicenda, in particolare grazie ai flashback che mostrano come i segnali della crisi fossero evidenti, ma anche come tutti preferissero non vedere e adagiarsi su un senso di falsa sicurezza, finchè non è stato troppo tardi.
Gli spunti di riflessione in quest'opera sono tanti, tutti incentrati sulla condizione della donna e tutti affrontati con grande sensibilità; lo stile però non è all'altezza della profondità delle tematiche, perchè benchè sia chiaro ed esauriente è anche molto freddo; probabilmente è una scelta, riflette il fatto che Difred cerchi di mantenersi il più distaccata possibile per non crollare, però il coinvolgimento ne risente. Questo, unito ad alcune scelte di trama che mi hanno fatto storcere il naso (la parte "sentimentale" l'ho trovata un po' fuori contesto ed il finale sbrigativo), fa si che il romanzo non sia quel capolavoro assoluto che trama e temi promettevano, ma resta comunque un libro importante, con un'idea straordinaria alla base e che mi ha fatto e mi fa ancora pensare. ( )
  Lilirose_ | Sep 23, 2016 |
Mostra 3 di 3

» Aggiungi altri autori (27 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Atwood, Margaretautore primariotutte le edizioniconfermato
Balbusso, AnnaIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Balbusso, ElenaIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Boyd, FlorenceImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Danes, ClaireNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
David, JoannaNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Marcellino, FredImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Martin, ValerieIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Moss, ElisabethNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Pennati, CamilloTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato

Appartiene alle Serie

Appartiene alle Collane Editoriali

È contenuto in

Ha l'adattamento

È riassunto in

È espanso in

Ha ispirato

Ha come guida di riferimento/manuale

Ha uno studio

Ha come commento al testo

Ha come guida per lo studente

Premi e riconoscimenti

Menzioni

Elenchi di rilievo

Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Ora Rachele vide che non poteva partorire figli a Giacobbe, perciò Rachele divenne gelosa di sua sorella e disse a Giacobbe: "Dammi dei figli, altrimenti muoio". Giacobbe si adirò contro Rachele e rispose: "Tengo io forse il posto di Dio che ti ha negato il frutto del grembo?". Allora ella disse: "Ecco la mia serva Bilha. Entra da lei e lei partorirà sulle mie ginocchia; così anch'io potrò avere figli per suo mezzo".
Genesi 30; 1-3
Ma quanto a me, essendomi per molti anni stancato di offrire pensieri vani, futili e illusori, e disperando infine totalmente del successo, fortunatamente ebbi a imbattermi in questa proposta...
Jonathan Swift, Una modesta proposta
Nel deserto non c'è nessun segnale che dica: tu non mangerai le pietre.
Proverbio Sufi
Dedica
a Mary Webster e Perry Miller
Incipit
Si dormiva in quella che un tempo era la palestra.
Citazioni
Ultime parole
Nota di disambiguazione
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
The Reading Guide Edition is the substantial equivalent the main Handmaid's Tale work, with a few additional pages of questions for groups to consider at the back. Please therefore leave these works combined together. Thank you
Redattore editoriale
Elogi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Lingua originale
DDC/MDS Canonico
LCC canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (4)

In un mondo devastato dalle radiazioni atomiche, gli Stati Uniti sono divenuti uno stato totalitario, basato sul controllo del corpo femminile. Le poche donne in grado di avere figli, le ancelle, sono costrette alla procreazione coatta, mentre le altre sono ridotte in schiavit©£. Della donna che non ha pi©£ nome e ora si chiama Difred, cio©· di Fred, il suo padrone, sappiamo che vive nella Repubblica di Gilead, e che pu©ø allontanarsi dalla casa del padrone solo una volta al mese, per andare al mercato. Le merci non sono contrassegnate dai nomi, ma solo da figure, perch©♭ alle donne non ©· pi©£ permesso leggere. Apparentemente rassegnata al suo destino, Difred prega di restare incinta, unica speranza di salvezza; ma non ha del tutto perso i ricordi di prima...

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Discussioni correnti

Nessuno

Copertine popolari

Link rapidi

Voto

Media: (4.11)
0.5 17
1 164
1.5 16
2 452
2.5 93
3 1637
3.5 448
4 4326
4.5 577
5 4499

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 208,807,860 libri! | Barra superiore: Sempre visibile