Pagina principaleGruppiConversazioniEsploraStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.
Hide this

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Non lasciarmi (2005)

di Kazuo Ishiguro

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiConversazioni / Citazioni
20,613894159 (3.81)2 / 1328
Kathy, Tommy e Ruth vivono in un collegio, Hailsham, immerso nella campagna inglese. Non hanno genitori, ma non sono neppure orfani, e crescono insieme ai compagni, accuditi da un gruppo di tutori, che si occupano della loro educazione. Fin dalla più tenera età nasce fra i tre bambini una grande amicizia. La loro vita, voluta e programmata da un'autorità superiore nascosta, sarà accompagnata dalla musica dei sentimenti, dall'intimità più calda al distacco più violento. Una delle responsabili del collegio, che i bambini chiamano semplicemente Madame, si comporta in modo strano con i ...… (altro)
Aggiunto di recente dabiblioteca privata, jacquilinda, alexandria2021, mikyork, elderlingfae, Count_Myshkin, mattorsara, pomquest, avrego
  1. 463
    Il racconto dell'ancella di Margaret Atwood (readerbabe1984, rosylibrarian, ateolf, browner56)
    browner56: Two chilling, though extremely well written, reminders that liberty, freedom, and self-determination are not idle concepts.
  2. 313
    Il mondo nuovo di Aldous Huxley (sanddancer)
  3. 215
    L'ultimo degli uomini di Margaret Atwood (jessicaskura, readerbabe1984)
  4. 121
    Fahrenheit 451 di Ray Bradbury (joannasephine)
    joannasephine: A similar society, and a similar obliqueness to the most striking aspects of the story.
  5. 100
    Ma gli androidi sognano pecore elettriche? di Philip K. Dick (absurdeist)
  6. 90
    I figli degli uomini di P. D. James (Yells)
  7. 102
    Sotto la pelle di Michel Faber (Medellia, SqueakyChu)
  8. 80
    The Unit di Ninni Holmqvist (infiniteletters, bookcrushblog)
  9. 71
    Unwind di Neal Shusterman (VictoriaPL, meggyweg, ahappybooker, LAKobow)
    ahappybooker: Similar themes of dystopia and vivisection
    LAKobow: This series also deals with dystopian organ donation
  10. 95
    Hunger games di Suzanne Collins (Monika_L)
  11. 20
    I segreti dello scorpione di Nancy Farmer (jennyellen22)
  12. 10
    Meat di Joseph D'Lacey (hoddybook)
    hoddybook: The subject matter of both involves a dystopian future in which some people are more worthy of support than others. Ishiguro is more genteel than D'Lacey. Unless you really want to know what's in your daily pinta, I'd give Meat a miss, on the other hand...… (altro)
  13. 10
    Thirteen di Richard K. Morgan (WildMaggie)
    WildMaggie: A thriller and a tragic romance--both authors explore the ethics of people created for specific purposes from the perspectives of those created individuals.
  14. 10
    The Testament of Jessie Lamb di Jane Rogers (Nickelini)
  15. 10
    Noi di Yevgeny Zamyatin (joannasephine)
  16. 32
    Gli inconsolabili di Kazuo Ishiguro (Chenga)
  17. 21
    The Pesthouse di Jim Crace (urania1)
    urania1: If you enjoy dystopian fiction or long for "literary" science fiction, read this book. It deals with the big questions, namely can people retain their humanity in dehumanizing conditions?
  18. 00
    I quasi adatti di Peter Høeg (bluepiano, aprille)
    bluepiano: Other children in another school on the shady side of the street who are unwittingly being trained to benefit society at large.
  19. 11
    Coma di Robin Cook (absurdeist)
  20. 11
    Siamo tutti completamente fuori di noi di Karen Joy Fowler (BookshelfMonstrosity)
    BookshelfMonstrosity: Though it is less witty than We Are All Completely Beside Ourselves, Never Let Me Go is another poignant and insightful story about biological experimentation and human identity. Both novels feature lyrical prose, well-developed characterization, and haunting tones of melancholy.… (altro)

(vedi tutti i 33 consigli)

Asia (81)
Teens (8)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Inglese (852)  Olandese (10)  Spagnolo (6)  Tedesco (5)  Francese (5)  Italiano (4)  Svedese (2)  Galiziano (1)  Giapponese (1)  Portoghese (Portogallo) (1)  Finlandese (1)  Norvegese (1)  Catalano (1)  Tutte le lingue (890)
Mostra 4 di 4
Secondo approccio ad Ishiguro dopo il mio amatissimo Quel che resta del giorno.
Le ambientazioni non potrebbero essere più dissimili, in uno avevamo l'Inghilterra conservatrice della prima metà del novecento mentre questo si svolge in una contemporaneità distopica in cui la clonazione umana è una realtà.
Eppure i punti in comune sono tanti: innanzitutto una scrittura avvincente, capace di tenerti incollato alle pagine; poi la grande introspezione psicologica, Ishiguro è un maestro nel tratteggiare personaggi realistici, fatti di fragilità e contraddizioni.
Mi ha particolarmente colpito come questioni così universali quali la dignità umana e la degenerazione del progresso vengano affrontate in maniera intimista e quasi sommessa: il romanzo si concentra sul complesso rapporto fra i 3 protagonisti e non si fa portavoce di nessuna tesi, si limita a sottolineare la profonda umanità di creature artificiali, considerate solo un mezzo per un fine. Sta al lettore trarre le sue conclusioni.
Un altro tema ricorrente è quello delle occasioni perdute e della nostalgia verso un passato che nei ricordi diventa quasi mitico.
Le similitudini però finiscono qui, perché nonostante i grandi pregi questo libro non è all'altezza di Quel che resta del giorno.
I problemi sono essenzialmente due: innanzitutto la storia manca di punti salienti, si limita a scorrere senza grossi colpi di scena e con un finale decisamente in anticlimax; in secondo luogo la narratrice/protagonista non suscita nessuna empatia: rispetto al maggiordomo Stevens è molto più affidabile ed analitica nelle sue memorie, ma proprio per questo risulta più distaccata, come se stesse complilando un verbale.
Ciononostante è un libro che consiglierei a chiunque e che ho letteralmente divorato: diciamo che dall'autore di uno dei miei libri preferiti mi aspettavo qualcosa in più, ma si tratta pur sempre di un romanzo originale e coinvolgente. ( )
  Lilirose_ | Dec 21, 2021 |
Tre bambini crescono insieme in un collegio immerso nel verde della campagna inglese. Non hanno genitori, ma non sono neppure orfani. La loro vita verrà accompagnata dalla musica dei sentimenti: l'amicizia e l'amore come uniche armi contro un mondo che nasconde egoismo e crudeltà. Non lasciarmi è prima di tutto una grande storia d'amore. È anche un romanzo politico e visionario, dove viene messa in scena un'utopia a rovescio che non vorremmo mai vedere realizzata su questa terra. È uno di quei rari libri che agiscono sul lettore come lenti d'ingrandimento o cannocchiali: facendogli percepire in modo dolorosamente intenso e vicino la fragilità, la provvisorietà, la finitezza della vita, di qualunque vita.
  kikka62 | Apr 25, 2020 |
Un libro che ti parla sottovoce e forse per questo, o forse perché mi son congeniali, i due temi che qui si intrecciano mi sono entrati dentro, nel profondo. Io ci ho visto il racconto di un processo di crescita, di scoperta della realtà, di una giovane donna, e di una “generazione” di bambini e poi ragazzi e poi giovani molto particolari. Il tema che prende il volo nella seconda parte è indubbiamente quello principale, e il modo anti-epico in cui è raccontato lo rende non solo più agghiacciante, ma anche più comprensibile.
Si può leggere come si vuole, ma per me è stato metafora della condizione umana, oltre che di una particolare – umanissima – condizione, se vogliamo interpretarlo in maniera realistica.
Ma, in parallelo, già nella prima parte si sviluppa, e poi evolve per tutto il romanzo, un tema affascinante. Un vero e proprio “romanzo di formazione” – particolare perché di una ragazza – ed è straordinario che le dia voce un uomo, ma l’autore è un maestro dell’immedesimazione. La protagonista priva di furbizia, e la sua presa di coscienza lenta e incredula, prima che di quanto la riguarda come membro di un gruppo, della realtà che si nasconde dietro i rapporti più cari. Un ritratto che ho trovato molto vero, e appassionante come un romanzo nel romanzo: e anche questo aspetto colpisce per la scrittura, contenuta e sommessa, permeata di stupore dolente non di collera e rivalsa.
  patri50 | Aug 1, 2012 |
Sul filo della letteratura fantascientifica, il romanzo racconta di un "non luogo", una scuola - Halisham- estraneo al mondo dove vengono cresciuti cloni destinati ad essere utilizzati come donatori di organi. Ragazzi e ragazze coltivano amicizie, amori e sogni perchè hanno un'anima malgrado il loro destino. "Non lasciarmi" è il ritornello di una canzone cantata da Kath, la voce narrante ed è anche la preghiera inascoltata di chi chiede un legame saldo, di chi programmato per uno scopo è destinato a non invecchiare e vorrebbe invece compiutezza. Come tutte le opere di Ishiguro, anche in questo romanzo il tema è la solitudine e la condanna all'effimero. ( )
1 vota cometahalley | Apr 1, 2011 |
Mostra 4 di 4
Ishiguro is extremely good at recreating the special, oppressive atmosphere of school (and any other institution, for that matter)—the cliques that form, the covert rivalries, the obsessive concern with who sat next to whom, who was seen talking to whom, who is in favor at one moment and who is not.
aggiunto da jburlinson | modificaNew York Review of Books, Anita Desai (sito a pagamento) (Nov 22, 2005)
 
The eeriest feature of this alien world is how familiar it feels. It's like a stripped-down, haiku vision of children everywhere, fending off the chaos of existence by inventing their own rules.
 
"Never Let Me Go" is marred by a slapdash, explanatory ending that recalls the stilted, tie-up-all-the loose-ends conclusion of Hitchcock's "Psycho." The remainder of the book, however, is a Gothic tour de force that showcases the same gifts that made Mr. Ishiguro's 1989 novel, "The Remains of the Day," such a cogent performance.
 
This extraordinary and, in the end, rather frighteningly clever novel isn't about cloning, or being a clone, at all. It's about why we don't explode, why we don't just wake up one day and go sobbing and crying down the street, kicking everything to pieces out of the raw, infuriating, completely personal sense of our lives never having been what they could have been.
aggiunto da mikeg2 | modificaThe Guardian, John Harrison (Feb 26, 2005)
 

» Aggiungi altri autori (19 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Ishiguro, Kazuoautore primariotutte le edizioniconfermato
Bützow, HeleneTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Fox, KerryNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Kriek, BarthoTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Landor, RosalynNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Novarese, PaolaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Schaden, BarbaraTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Premi e riconoscimenti
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Dedica
A Lorna e Naomi
Incipit
Mi chiamo Kathy H. Ho trentun anni, e da più di undici sono un'assistente.
Citazioni
Ultime parole
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Redattore editoriale
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Elogi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Lingua originale
DDC/MDS Canonico
LCC canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (2)

Kathy, Tommy e Ruth vivono in un collegio, Hailsham, immerso nella campagna inglese. Non hanno genitori, ma non sono neppure orfani, e crescono insieme ai compagni, accuditi da un gruppo di tutori, che si occupano della loro educazione. Fin dalla più tenera età nasce fra i tre bambini una grande amicizia. La loro vita, voluta e programmata da un'autorità superiore nascosta, sarà accompagnata dalla musica dei sentimenti, dall'intimità più calda al distacco più violento. Una delle responsabili del collegio, che i bambini chiamano semplicemente Madame, si comporta in modo strano con i ...

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Copertine popolari

Link rapidi

Voto

Media: (3.81)
0.5 13
1 138
1.5 37
2 452
2.5 104
3 1264
3.5 356
4 2342
4.5 350
5 1628

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 173,829,396 libri! | Barra superiore: Sempre visibile