Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Niente di nuovo sul fronte occidentale (1975)

di Erich Maria Remarque

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

Serie: Remarque's Great War Duology (1)

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiConversazioni / Citazioni
19,138403251 (4.11)3 / 1093
Fiction. Literature. Historical Fiction. Paul Baumer is just 19 years old when he and his classmates enlist. They are Germany's Iron Youth who enter the war with high ideals and leave it disillusioned or dead. As Paul struggles with the realities of the man he has become, and the inscrutable world to which he must return, he is led like a ghost of his former self into the war's final hours. All Quiet is one of the greatest war novels of all time, an eloquent expression of the futility, hopelessness and irreparable losses of war.… (altro)
  1. 91
    La via del ritorno di Erich Maria Remarque (DeDeNoel)
    DeDeNoel: Also by Remarque, The Road Back is often considered a sequel to All Quiet. It has some of the same characters and alludes to others.
  2. 81
    Nelle tempeste d'acciaio di Ernst Jünger (Utente anonimo)
    Utente anonimo: Taken together, Jünger's memoir and Remarque's novel present a pair of radically different views of the German experience in World War I.
  3. 82
    E Johnny prese il fucile di Dalton Trumbo (usnmm2)
  4. 84
    Addio a tutto questo di Robert Graves (Nickelini, chrisharpe)
  5. 51
    Abbasso le armi|: romanzo di Bertha von Suttner (MarthaJeanne)
    MarthaJeanne: Two anti-war novels written in German. Suttner wrote before WWI about how war affects the families, Remarque after the war about how it affected the soldiers.
  6. 63
    Il canto del cielo di Sebastian Faulks (Simone2)
  7. 31
    Tre camerati di Erich Maria Remarque (Utente anonimo)
  8. 53
    The Things They Carried di Tim O'Brien (chrisharpe)
  9. 10
    1948: A Soldier's Tale - The Bloody Road to Jerusalem di Uri Avnery (Polaris-)
  10. 21
    Guerre: [romanzo] di Timothy Findley (Cecrow)
  11. 21
    Generals Die in Bed di Charles Yale Harrison (charlie68)
    charlie68: Also gritty front line portraying of the Great War.
  12. 21
    Four Soldiers di Hubert Mingarelli (susanbooks)
  13. 10
    I Cannoni D'Agosto di Barbara W. Tuchman (charlie68)
  14. 11
    The Donkeys di Alan Clark (charlie68)
  15. 11
    Rigenerazione di Pat Barker (sdbear, WeeTurtle)
    sdbear: Journey of poet Siegfried Sassoon through the futility of WW1 and madness.
    WeeTurtle: Though I prefer "All Quiet..." I found it interesting to view the two books together as representing the fallout from each side of WWI.
  16. 12
    The Yellow Birds di Kevin Powers (aliklein)
  17. 12
    La caduta dei giganti di Ken Follett (mcenroeucsb)
  18. 12
    The Care and Management of Lies di Jacqueline Winspear (shearon)
  19. 12
    Il partigiano Johnny di Beppe Fenoglio (UrliMancati)
  20. 01
    Arco di Trionfo di Erich Maria Remarque (AlexandraBal)
    AlexandraBal: Descreve muito bem as movimentações antes da 2a guerra Mundial.A ação

(vedi tutti i 31 consigli)

Europe (3)
Elevenses (213)
Modernism (112)
1920s (56)
100 (37)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

» Vedi le 1093 citazioni

Inglese (358)  Francese (6)  Olandese (5)  Tedesco (5)  Spagnolo (4)  Italiano (4)  Yiddish (3)  Svedese (3)  Finlandese (2)  Portoghese (2)  Portoghese (Portogallo) (1)  Ungherese (1)  Catalano (1)  Danese (1)  Portoghese (Brasile) (1)  Ceco (1)  Ebraico (1)  Norvegese (1)  Tutte le lingue (400)
Mostra 4 di 4
Ogni volta che leggo un romanzo sulla guerra penso di aver letto quello definitivo: dopo questo non ne troverò di certo uno più tremendo, non è possibile che qualcuno abbia scritto qualcosa di più doloroso. Eppure ogni volta vengo fatta bugiarda e mi ritrovo per le mani un straziante libro sull’orrore della guerra che ancora viene imposto a tante persone.

Questo libro non vuol essere
né un atto d'accusa né una confessione.
Esso non è che il tentativo di raffigurare
una generazione la quale – anche se sfuggì alle granate –
venne distrutta dalla guerra.


Fin dalla prima pagine Remarque ci informa di quale sarà l’aspetto della guerra che sarà centrale nel suo romanzo: l’idea secondo la quale non si ritorna mai davvero dalla guerra, che non si limita a distruggere i corpi, ma lacera gli animi, le speranze, i sogni, i futuri. La guerra è un orrore troppo grande per lasciare intere le persone, anche se all’esterno e con i tuoi affetti lontani dal fronte ti presenti integro per non far loro sapere quanto vorresti solo tornare a prima, alla pace, alla beata inconsapevolezza.

E neppure ci potranno capire. Davanti a noi infatti sta una generazione che ha, sì, passato con noi questi anni, ma che aveva già prima un focolare ed una professione, ed ora ritorna ai suoi posti d’un tempo, e vi dimenticherà la guerra; dietro a noi sale un’altra generazione, simile a ciò che fummo noi un tempo; la quale ci sarà estranea e ci spingerà da parte. Noi siamo inutili a noi stessi. Andremo avanti, qualcuno si adatterà, altri si rassegneranno, e molti rimarranno disorientati per sempre; passeranno gli anni, e finalmente scompariremo.

Niente di nuovo sul fronte occidentale è il racconto gentile e delicato di una generazione travolta e stravolta dalla Prima Guerra Mondiale, una guerra diversa da tutte le precedenti, incapace di risparmiare i civili e rispettare qualunque limite. ( )
  lasiepedimore | Nov 17, 2023 |
Un libro puramente e squisitamente autobiografico. L’autore racconta in prima persona la tragedia della prima guerra mondiale: dal fronte, quello occidentale. Un libro sicuramente pacifista, con una condanna inesorabile della guerra; condanna raggiunta attraverso un racconto freddo e puntuale delle infinite tragedie che si realizzano con una guerra. La presenza della morte, atroce protagonista della guerra, non condanna la vita. La paura di morire è il filo conduttore del libro. Il dolore è nello spirito, nel pianto di una madre per la morte di un figlio. Il dolore è nel freddo, è nella fame; il dolore è nell’annullamento della vita, durante la guerra sul fronte occidentale. Dopo pochi anni dall’edizione di questo libro scoppiò la seconda guerra mondiale. La lezione non fu imparata dal popolo tedesco. Il libro è di semplicissima lettura. E gradevole. ( )
  grandeghi | Jan 4, 2020 |
Questo romanzo narra la drammatica vicenda di un gruppo di giovani combattenti sul fronte occidentale nella prima guerra mondiale (1914-1918).La falsa e retorica educazione,la spietata istruzione militare ,il disorientamento morale non valgono a soffocare la verità che essi vanno cercando : davanti alla morte vengono riscoperti i valori indistruttibili della vita. Niente di nuovo sul libro occidentale è un libro di educazione e di protesta: invita i giovani a combattere la violenza,a proteggere la loro giovinezza ricercandone ed esaltandone i meriti,affida loro un messaggio costruttivo di pace e di fratellanza tra i popoli. Il testo aiuta a ricostruire un momento storico attraverso la sincera testimonianza del documento:l'Autore infatti è stato il testimone diretto degli avvenimenti narrati. ( )
  BiblioLorenzoLodi | Mar 3, 2016 |
833.912 REM
  ScarpaOderzo | Apr 17, 2020 |
Mostra 4 di 4

» Aggiungi altri autori

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Remarque, Erich Mariaautore primariotutte le edizioniconfermato
Österling, AndersTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Bournac, OlivierTraductionautore secondarioalcune edizioniconfermato
Draganova, EmiliyaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Faulks, SebastianIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hämäläinen, ArmasTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hella, AlzirTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Keeping, CharlesIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lawrence, TomReaderautore secondarioalcune edizioniconfermato
Murdoch, BrianTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Serraillier, AnneA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Serraillier, IanA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Vilar, JudithTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Westphalen, TilmanPostfazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Wheen, A. W.Traduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato

Appartiene alle Serie

Appartiene alle Collane Editoriali

È contenuto in

Ha l'adattamento

Ha uno studio

Ha come commento al testo

Ha come guida per lo studente

Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Luoghi significativi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Eventi significativi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Film correlati
Epigrafe
Questo libro non vuol essere nè un atto d'accusa nè una confessione.Esso non è che il tentativo di raffigurare una generazione la quale-anche se fuggi alle granate-venne distrutta dalla guerra.
Dedica
Incipit
Abbiamo ricevuto il cambio ieri e ora siamo a riposo, nove chilometri dietro il fronte. Abbiamo la pancia piena di fagioli bianchi con carne di manzo, e ci sentiamo sazi e soddisfatti.
Citazioni
Ultime parole
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Redattore editoriale
Elogi
Lingua originale
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
DDC/MDS Canonico
LCC canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese

Nessuno

Fiction. Literature. Historical Fiction. Paul Baumer is just 19 years old when he and his classmates enlist. They are Germany's Iron Youth who enter the war with high ideals and leave it disillusioned or dead. As Paul struggles with the realities of the man he has become, and the inscrutable world to which he must return, he is led like a ghost of his former self into the war's final hours. All Quiet is one of the greatest war novels of all time, an eloquent expression of the futility, hopelessness and irreparable losses of war.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Discussioni correnti

Nessuno

Copertine popolari

Link rapidi

Voto

Media: (4.11)
0.5 4
1 53
1.5 8
2 161
2.5 22
3 660
3.5 121
4 1482
4.5 237
5 1636

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 205,869,131 libri! | Barra superiore: Sempre visibile