Immagine dell'autore.

Susanna Clarke

Autore di Jonathan Strange & Mr Norrell

21+ opere 36,936 membri 1,183 recensioni 204 preferito
C'è 1 discussione aperta su questo autore. Vedila ora.

Sull'Autore

Fonte dell'immagine: © Miriam Berkley. Use of image requires permission from Miriam Berkley.

Opere di Susanna Clarke

Opere correlate

The Sandman: Book of Dreams (1996) — Collaboratore — 2,037 copie
Black Heart, Ivory Bones (2000) — Collaboratore — 692 copie
Black Swan, White Raven (1997) — Collaboratore — 584 copie
Happily Ever After (2011) — Collaboratore — 296 copie
The Year's Best Fantasy and Horror: Tenth Annual Collection (1997) — Collaboratore — 285 copie
Tails of Wonder and Imagination: Cat Stories (2010) — Collaboratore — 215 copie
The Way of the Wizard (2010) — Collaboratore — 208 copie
The Secret History of Fantasy (2010) — Collaboratore — 200 copie
Drawing Down the Moon: The Art of Charles Vess (2009) — Prefazione — 138 copie
Starlight 2 (1998) — Collaboratore — 137 copie
Starlight 1 (1996) — Collaboratore — 132 copie
Starlight 3 (2001) — Collaboratore — 103 copie
A Fall of Stardust (1999) — Autore — 81 copie
Jonathan Strange & Mr Norrell [2015 TV series] (2015) — Original book — 78 copie

Etichette

Audiolibro (121) britannico (318) Copertina rigida (146) da leggere (2,180) EBook (162) Fantascienza (180) Fantasy (5,459) Fantasy storico (270) fate (333) fate (310) favoriti (130) fiabe (114) firmato (109) Guerre napoleoniche (208) Inghilterra (812) Inglese (153) kindle (168) Letteratura (134) letteratura britannica (138) letto (470) Londra (147) maghi (390) magia (1,666) Mistero (205) Narrativa (4,010) narrativa speculativa (115) non letto (336) posseduto (111) posseduto (192) racconti (575) Realismo magico (179) Romanzo (513) romanzo storico (829) SFF (233) storico (364) Susanna Clarke (113) Ucronia (722) vittoriano (128) XIX secolo (321) XXI secolo (193)

Informazioni generali

Nome legale
Clarke, Susanna Mary
Data di nascita
1959-11-01
Sesso
female
Nazionalità
UK
Nazione (per mappa)
England, UK
Luogo di nascita
Nottingham, Nottinghamshire, England, UK
Luogo di residenza
County Durham, England, UK
Cambridge, Cambridgeshire, England, UK
Oxford, Oxfordshire, England, UK
Bilbao, Spain
Turin, Italy
Istruzione
University of Oxford (St Hilda's College)
Attività lavorative
editor
novelist
short-story writer
Relazioni
Greenland, Colin (partner)
Premi e riconoscimenti
British Book Award (Newcomer of the Year, 2005)
Waterstones 25 Authors for the Future (2007)
Breve biografia
Susanna Mary Clarke (born 1 November 1959) is a British author best known for her debut novel Jonathan Strange & Mr Norrell (2004), a Hugo Award-winning alternate history. Both Clarke's novel and her short stories are set in a magical England and written in a pastiche of the styles of 19th-century writers such as Jane Austen and Charles Dickens.

Utenti

Discussioni

Jonathan Strange and Mr. Norrell in Folio Society Devotees (Martedì 11:06am)

Recensioni

Su questo libro è stato scritto tutto e il contrario di tutto ed il motivo è presto detto: è un romanzo originalissimo, che sfugge a qualunque classificazione e gioca a sovvertire le aspettative del lettore. Stando così le cose è ovvio che si possa andare incontro a delusioni amarissime o meravigliose soprese; io ho provato entrambe le sensazioni più volte, in momenti diversi.
Ma andiamo con ordine e parliamo prima di tutto dell'elefante in salotto: è un libro prolisso, indiscutibilmente ed inequivocabilmente. Non dico che a molti non possa piacere una tale sovrabbondanza di dettagli, ma è chiaro che nello scrivere all'autrice è mancato il dono della sintesi.
Mille pagine in cui ci viene raccontata un'Inghilterra in cui la magia è sempre esistita e fa parte della storia della nazione tanto quanto i suoi re e i suoi condottieri. Un world-building accuratissimo, impreziosito da un robusto apparato di note che contribuiscono ad accrescerne la coerenza interna.
Chapeau alla Clarke per questo immenso lavoro insomma, ma resto dell'idea che sfrondare un po' non avrebbe tolto nulla all'immersività del testo.
I personaggi sono caratterizzati quasi altrettanto bene dell'ambientazione, ma ho riscontrato lo stesso problema: non c'è bisogno di descrivere per filo e per segno decine e decine di personaggi, alcuni dei quali non ritroveremo mai più nel corso del romanzo.
Per i primi tre quarti dell'opera sono andata avanti a leggere piena di ammirazione per le atmosfere e per lo stile brillante ed ironico, ma anche un po' spiazzata dal ritmo lento e dalla mancanza di una trama appassionante: mi sembrava più uno sfoggio di bravura che un romanzo vero e proprio. L'ultima parte rimedia in pieno a questi difetti regalandoci delle pagine intensissime, in cui l'anima più genuinamente fantastica del libro si dispiega in tutta la sua epicità: non nego che alla fine ho anche versato qualche lacrima. Mi spiace solo che ci sia voluto così tanto tempo per arrivarci.
Lo ritengo un libro unico nel suo genere, la stessa Clarke con Piranesi non ha saputo ripeterne la magia; non è privo di difetti e per come è strutturato non è un libro per tutti, ma consiglio comunque di dargli una possibilità perché non può lasciare indifferenti, nel bene o nel male.
… (altro)
 
Segnalato
Lilirose_ | 771 altre recensioni | Apr 14, 2023 |
Mi viene difficile definire questo libro, di sicuro non è un fantasy puro come mi aspettavo ma più che altro una storia di mistero e scoperta, con degli elementi fantastici e perfino degli aspetti thriller.
Siamo catapultati in un mondo onirico e classicheggiante, tra vasti saloni ed enormi statue: è li che si muove il nostro protagonista Piranesi, tutto solo (o quasi) come un Adamo senza Eva. E' molto interessante la sua caratterizzazione perché unisce le qualità del "buon selvaggio" di Rousseau ad una fede incrollabile nella scienza e nella ragione. Il suo viaggio verso la verità è il tema portante del romanzo e nonostante per noi lettori le cose siano chiare fin da subito, è affascinante seguirlo mentre pur tra mille ingenuità e passi falsi riesce piano piano a recuperare se stesso e a trovare delle risposte.
L'ultima parte è un po' deludente, con una lunga sezione action che ho trovato superflua e poco in linea col tono filosofeggiante ed astratto che aveva contraddistinto l'opera fino a quel momento. La conclusione vera e propria invece torna vaga e immaginifica, lasciandoci appesi sul filo dell'ambiguità. [SPOILER]-C'era davvero un altro mondo, o era semplicemente il costrutto delle menti seviziate e plagiate delle vittime del Profeta e dell'Altro?-[FINE SPOILER]
Nel complesso è stato un libro particolarissimo, che mi ha avvinto fin dalle prime righe e che non riuscivo a mettere giù una volta iniziato; peccato che siano mancati quei fuochi d'artificio finali che sembrava promettere e che si sia chiuso tutto in anticlimax, ma resta una lettura che consiglierei a tutti.
… (altro)
½
 
Segnalato
Lilirose_ | 276 altre recensioni | Sep 22, 2022 |
Se la maestria linguistica e l'immaginazione fossero i soli parametri per il gradimento di un libro, questo lo avrei adorato alla follia. Ecco perché ne scrivo una recensione, invece di lasciarlo scivolare via.

Susanna Clarke ha creato un mondo quasi alla perfezione. Ogni elemento
contribuisce a immergere completamente il lettore nella sua Inghilterra di un inizio Ottocento alternativo: lo stile, asciutto ma descrittivo e ironico (ho notato che più di una persona l'ha paragonato a quello di Jane Austen); un tono "inglese" che racconta le vicende più incredibili con estremo aplomb; personaggi storici famosissimi, da lord Wellington a Napoleone; un apparato di note che, sebbene spesso risulti eccessivo, va a creare un effetto di storia-nella-storia. Ci sono anche memorabili personaggi secondari.
Insomma, c'è tutto quello che si potrebbe desiderare.

Ci sono anche 400 pagine di troppo.

La vicenda è ben congegnata ma, se da una parte l'estrema lunghezza consente uno sviluppo complesso, dall'altra va a far soffrire terribilmente il ritmo, tanto che appena nell'ultimo quarto del romanzo i nodi cominciano a venire al pettine. Ancora peggio, in un tale dispiego di pagine, il finale si affretta nelle ultime 20, quasi in sordina. Inoltre in 880 pagine la Clarke avrebbe potuto dare delle indicazioni più chiare su come funzioni esattamente la magia nel suo mondo, considerato che è quello il perno attorno a cui ruota tutto quanto.

Purtroppo, per quanto abbia trovato davvero incredibile la maestria dell'autrice, l'impressione finale del libro è stata "Oddio finalmente è finito, non ne potevo più!".
… (altro)
 
Segnalato
Amarillide | 771 altre recensioni | Nov 13, 2012 |
Mi sarebbe davvero piaciuto di più questo libro se la prima metà non fosse stata un sedativo. Lento , lentissimo nella prima parte del libro, l'autrice non riesce proprio a coinvolgere il lettore. Solo arrivando a metà libro si comincia a ballare e quindi la storia diventa appassionante e riesci a finire di leggerlo. Un consiglio abbiate la bontà di arrivare a metà libro prima di chiuderlo riponendolo nella vostra libreria
1 vota
Segnalato
nilo | 771 altre recensioni | Dec 13, 2007 |

Liste

Premi e riconoscimenti

Potrebbero anche piacerti

Autori correlati

Statistiche

Opere
21
Opere correlate
20
Utenti
36,936
Popolarità
#494
Voto
4.0
Recensioni
1,183
ISBN
185
Lingue
23
Preferito da
204

Grafici & Tabelle