Immagine dell'autore.

Madeline Miller (1) (1978–)

Autore di La canzone di Achille

Per altri autori con il nome Madeline Miller, vedi la pagina di disambiguazione.

9+ opere 26,969 membri 1,038 recensioni 38 preferito

Sull'Autore

Madeline Miller is a novelist who was born in 1978 in Boston. She earned her Bachelor's and Masters Degrees in Classics from Brown University. She soon began teaching Latin, Greek, and Shakespeare to high school students. She also took classes at the University of Chicago's Committee on Socila mostra altro Thought and at the Yale School of Drama. Her debut novel,The Song of Achilles, was released in 2011. It won the 17th annual Orange Prize for Fiction and was shortlisted for the 2013 Chautauqua Prize. Her next title, Circe, made the bestseller list in 2018. (Bowker Author Biography) mostra meno
Fonte dell'immagine: By Slowking4 - Own work, GFDL 1.2, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=69292233

Opere di Madeline Miller

La canzone di Achille (2011) 13,218 copie
Circe (2018) 12,493 copie
Galatea - story (2013) 1,115 copie
Untitled 9 copie
Untitled #2 4 copie

Opere correlate

xo Orpheus: Fifty New Myths (2013) — Collaboratore — 277 copie

Etichette

2018 (105) 2019 (75) Achille (133) Adulto (71) Americano (66) Audiolibro (151) da leggere (2,255) dei (71) EBook (174) Fantasy (662) favoriti (135) Goodreads (80) Grecia (265) Grecia antica (326) greco (106) Guerra (84) Iliade (87) kindle (204) La guerra di Troia (205) Letteratura (70) Letteratura americana (64) letto (215) letto nel 2018 (72) LGBT (119) LGBTQ (108) magia (73) Mitologia (1,044) Mitologia greca (552) Narrativa (1,472) posseduto (72) read in 2019 (80) retelling (266) Romanzo (194) Romanzo (160) romanzo storico (802) storico (185) streghe (76) Troia (95) Ulisse (77) XXI secolo (63)

Informazioni generali

Utenti

Discussioni

"Shakespeare-esq things in the news" in The Globe: Shakespeare, his Contemporaries, and Context (Gennaio 2022)
Le Salon reads the Iliad in Le Salon Littéraire du Peuple pour le Peuple (Aprile 2020)
GROUP READ - The Song of Achilles in 2013 Category Challenge (Giugno 2013)
The Song of Achilles, Madeline Miller in World Reading Circle (Febbraio 2013)
The Song of Achilles by Madeline Miller in Orange January/July (Luglio 2012)

Recensioni

Indubbiamente Miller ha saputo ben fruttare i suoi studi classici, facendo sì che le permettessero di scrivere con cognizione di causa di mitologia greca. Dimenticate quegli imbarazzanti retelling dove le divinità greche sono buone, gli eroi vivono per sempre felici e contenti e le loro compagne si struggono per loro. Miller non conosce semplicemente i miti greci, conosce molto bene i testi e la cultura che l’ha prodotta, il che fa tutta la differenza del mondo quando vuoi metterci le mani.

La conoscenza di Miller, infatti, le permette di reinterpretare la figura di Circe e dei personaggi che entrano in relazione con lei mantenendo la coerenza narrativa con le fonti greche e trasmetendo al contempo un’idea di antica Grecia tramite l’uso sapiente di espressioni tratte dall’osservazione della natura che ai tempi servivano per rendere familiari eventi che non lo erano affatto.

Ho trovato molto realistica (rispetto alle fonti greche, ovviamente) la descrizione delle divinità, nella loro totale alterità dagli esseri umani, alterità che le rende pericolose e infide come serpenti velenosi. Hanno un potere immenso, ma basta che salti loro la mosca al naso e senza che tu te ne accorga sei mortǝ – se ti va bene. Evidentemente lз anticз grecз avevano più chiaro di noi come avere da sempre molto potere non renda dei soggetti particolarmente ragionevoli.

In quanto dea dalla voce umana, Circe è una figura liminale tra l’immortalità e la mortalità ed è dotata di un potere magico specializzato nella traformazione, che la farà oscillare tra i due mondi, fino alla scelta definitiva. In questo senso è una storia molto classica e non posso dire di essere rimasta sorpresa da nessuno degli sviluppi, ma mi sembra sciocco aspettarsi sconvolgimenti da un romanzo che ha nella sua ossatura la fedeltà alle fonti. Però è un romanzo molto piacevole da leggere e scommetto che Miller ha già appassionato alla mitologia greca un sacco di gente: che vogliamo chiederle di più?
… (altro)
 
Segnalato
lasiepedimore | 480 altre recensioni | Jan 18, 2024 |
Adoro i classici e la mitologia greca, quindi quando ho letto la trama di questo libro non sono riuscita a trattenermi, sebbene sia il tipo di romanzo al quale mi avvicino con i piedi di piombo. Perché? Be', perché è facile in certi frangenti che l'autore prenda una sonora cantonata. D'altro canto, di Achille si parla nell'Iliade e nell'Odissea, due capolavori della letteratura. Hai detto patate...

Madeline Miller riesce per metà nel suo intento. L'idea di raccontare la vita di Achille dal punto di vista di Patroclo è molto interessante e ci offre un punto di vista insolito che permette di approfondire il suo lato più dolce, quello che è passato più inosservato alla "storia". Tuttavia, ho trovato l'Achille della prima metà del romanzo davvero troppo morbido. Anche se la narrazione è dal punto di vista di un amante, stiamo pur sempre parlando di uno dei più grandi eroi greci e di un ragazzo/uomo che viveva per la gloria e la guerra.

Patroclo ispira molta tenerezza, ma certo l'autrice non gli rende molto merito sul campo di battaglia. Sebbene nella mitologia le sue imprese di fronte alle mura di Troia siano state numerose, l'autrice lo rende come un personaggio molto delicato, assolutamente riluttante a imbracciare le armi e ad uccidere. La sua vita è incentrata su Achille ed è bello vedere come un amante colga certi dettagli che gli altri non possono vedere.

Mi è piaciuta molto la caratterizzazione di Teti, madre divina di Achille. Oscura e potente come una dea, ansiosa e protettiva come una madre (con tutti gli errori che ne possono conseguire).

Poi devo assolutamente spendere due parole su Odisseo. Che si trovi impegnato nel suo viaggio di ritorno a Itaca o che bruci nell'Inferno di Dante, io stravedo per questo personaggio. E' più forte di me. Ringrazio l'autrice per aver dato lo spazio che meritava all'eroe dal multiforme ingegno.

Per quanto riguarda la storia, è abbastanza fedele all'originale (con qualche licenza letteraria, naturalmente). L'ho trovata un po' lenta nella prima parte, decisamente migliore nella seconda. Comunque, la tendenza dell'autrice ad essere didascalica in alcuni punti non ha favorito il ritmo della narrazione. Non si tratta di lunghe spiegazioni, tutt'altro, ma sono inserite con un tono che mi ha ricordato le lezioni di letteratura greca al liceo.

Complessivamente, mi sento di consigliare questo libro. Se non sarete troppo fiscali, lo troverete una lettura piacevole e interessante.
… (altro)
 
Segnalato
lasiepedimore | 513 altre recensioni | Aug 1, 2023 |
Mi ha decisamente appassionato
 
Segnalato
zinf | 480 altre recensioni | Jul 4, 2023 |
Non conoscevo la storia della Maga Circe. Ho conosciuto una donna forte, fiera, coraggiosa e sensibile. Questo libro fa venire voglia di leggerne altri mille sulla mitologia greca.
 
Segnalato
Claudy73 | 480 altre recensioni | Sep 29, 2022 |

Liste

2023 (1)

Premi e riconoscimenti

Potrebbero anche piacerti

Autori correlati

David Thorpe Narrator
Allison Saltzman Cover designer
Maura Parolini Translator
Matteo Curtoni Translator
Christine Auché Translator
Will Staehle Cover designer
Marinella Magrì Translator
Perdita Weeks Narrator

Statistiche

Opere
9
Opere correlate
1
Utenti
26,969
Popolarità
#766
Voto
4.2
Recensioni
1,038
ISBN
195
Lingue
20
Preferito da
38

Grafici & Tabelle