Pagina principaleGruppiConversazioniEsploraStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.
Hide this

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

L'abbazia di Northanger (1818)

di Jane Austen

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiConversazioni / Citazioni
19,724404191 (3.82)2 / 1352
"Northanger Abbey" fu il primo romanzo di Jane Austen ad essere pubblicato anche se in precedenza erano già state stese delle versioni di "Orgoglio e Pregiudizio" e di "Ragione e Sentimento". Il suo titolo originario, "Susan" (nome della protagonista che fu poi mutato in Catherine) fu rivisto per la stampa dalla Austen nel 1803, e venduto ad un editore che decise poi di non pubblicarlo. Nel 1816, il manoscritto fu ricomprato dal fratello dell'autrice (Henry) per la stessa cifra (dieci sterline) per cui era stato venduto, e l'editore fu ben contento di rivenderlo, senza sapere che la sua autrice era la stessa che aveva già pubblicato quattro romanzi di successo (che erano state pubblicate sotto anonimato, come tutti i romanzi della Austen). La revisione finale della Austen avvenne dunque nel 1816, ma Jane morì l'anno dopo, e il romanzo fu pubblicato postumo, col titolo deciso probabilmente dal fratello, insieme all'altro romanzo postumo "Persuasion", in un set di quattro volumi complessivi. Il libro è fondamentalmente una parodia dei romanzi gotici, tant'è che viene spesso citato "Il castello di Udolfo" di Ann Radcliffe, e che viene esposto esplicitamente il punto di vista dell'autrice al riguardo. Si può immaginare che quest'opera fosse intesa come umoristica per rallegrare le riunioni familiari; è considerato il più leggero dei suoi lavori. La disinvoltura, inoltre, con cui l'autrice parla direttamente al lettore in modo confidenziale ci fa conoscere il pensiero dell'autrice a quei tempi, che purtroppo non può essere desunto dalle sue lettere private, bruciate dopo la sua morte.… (altro)
Aggiunto di recente daKaitlyn_C, duncarmen, tuusannuuska, funstm, starsngalaxys, biblioteca privata, ariel1234987
Biblioteche di personaggi celebriBarbara Pym, Sylvia Plath, C. S. Lewis, Carl Sandburg
  1. 255
    I misteri di Udolpho di Ann Radcliffe (upstairsgirl, HollyMS)
    upstairsgirl: This is the book that Austen's heroine is reading (and which Austen is wryly mocking) in Northanger Abbey. Fun to read with each other; Udolpho is possibly less fun on its own.
  2. 133
    Cold Comfort Farm di Stella Gibbons (ncgraham)
    ncgraham: Another brilliant parody.
  3. 51
    Evelina di Frances Burney (flissp)
  4. 52
    Cime tempestose di Emily Brontë (kara.shamy)
  5. 20
    The Abbot's Ghost, or Maurice Treherne's Temptation: A Christmas Story di Louisa May Alcott (aulsmith)
  6. 42
    Nightmare Abbey [and] Crotchet Castle di Thomas Love Peacock (SomeGuyInVirginia)
    SomeGuyInVirginia: Both satirize gothic gaspers.
  7. 10
    The Italian di Ann Radcliffe (kara.shamy)
  8. 43
    Segnali d'amore di Georgette Heyer (inge87)
  9. 01
    Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes Saavedra (TheLittlePhrase)
    TheLittlePhrase: protagonists who struggle to differentiate between reality & the books that they read
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

» Vedi le 1352 citazioni

Inglese (373)  Spagnolo (8)  Tedesco (4)  Italiano (4)  Francese (2)  Svedese (2)  Lituano (1)  Norvegese (1)  Olandese (1)  Portoghese (Brasile) (1)  Tutte le lingue (397)
Mostra 4 di 4
Il primo romanzo compiuto di Jane Austen, ancora a metà fra le opere giovanili e quelle della maturità. I dialoghi brillanti e l'arguzia con cui tratteggia i personaggi, mettendone impietosamente alla berlina tutti i difetti e le debolezze, sono tipici dei suoi lavori più riusciti; ho notato però una mancanza di sottigliezza che dimostra come la sua arte dovesse ancora svilupparsi appieno. L'esempio più lampante è proprio la protagonista: Catherine non ha nulla della complessità delle eroine dei romanzi sucessivi, è una ragazzina ingenua (fin troppo) e tale resterà fino alla fine del romanzo, più uno strumento funzionale alla trama che un personaggio a tutto tondo. Non ci sono sottintesi in quest'opera, è tutto alla luce del sole: gli intenti parodistici sono esplicitati chiaramente in più di un' occasione, e molto spesso è l'autrice che interviene nelle sue pagine, invece di lasciare che i personaggi parlino per lei. La trama quindi viene messa in secondo piano per lasciare spazio alla satira, e ne risulta un romanzo molto divertente ma con poca intensità emotiva.
Alla luce di queste osservazioni è chiaro che per me il libro è ben lontano dai fasti dei successivi, ma si tratta pur sempre di un romanzo di pregio, con quello stile impeccabile e vivace così tipico della Austen. ( )
  Lilirose_ | Jul 19, 2016 |
http://lettureedintorni.blogspot.it/2015/10/northanger-abbey-jane-austen.html

Si avvicina la conclusione del mio percorso annuale con Jane Austen e so già che mi mancherà. Questa è la penultima tappa: insolitamente breve e insolita anche per altri aspetti.
Northanger Abbey si discosta un po' dagli altri romanzi di Jane Auten, pur mantenendo le caratteristiche che rendono unica questa autrice. Il tono fresco, brioso e ironico, la struttura perfetta e il linguaggio cristallino. Cos'ha di diverso?
In qualche modo è un metaromanzo, nel senso che parodiando i romanzi gotici, e dicendo al lettore come una certa vicenda sarebbe narrata o un certo personaggio sarebbe descitto in un romanzo gotico, Jane Austen ci mostra esattamente cosa non bisogna fare per non cadere nel ridicolo e come invece procedere per ottenere una narrazione realistica. Considerando quanto poco sappiamo della vita dell'autrice e del suo lavoro "dietro le quinte" è anche da considerarsi una preziosa testimonianza. I tempi dei diari delle scrittrici (mi vengono in mente la Plath o la mia cara Virginia Woolf) dai quali possiamo spiare il loro modo di procedere, le loro riflessioni sulla lingua, la lettura e la scrittura sono ancora lontani da venire!
Nel romanzo l'autrice si lancia anche nella difesa appassionata del romanzo come genere, lascio a lei la parola:

"Sebbene la nostra produzione abbia offerto autentico piacere più della produzione di ogni altra corporazione letteraria, nessun'altra opera letteraria è stata tanto maltrattata. Per orgoglio, ignoranza o rispetto della moda i nostri nemici sono tanti quanti i nostri lettori. (...) sembra vi sia il desiderio quasi generale di denigrare l'abilità e sottovalutare il lavoro del romanziere, e di trattare come cosa dappoco quelle opere che a ben riflettere hanno dalla loro soltanto il genio, lo spirito e il buon gusto. (...) un'opera nella quale si dispiegano i maggiori poteri della mente, nella quale la più profonda conoscenza della natura umana, la più felice descrizione delle sue varietà, il più vivo effondersi di spirito e umorismo vengono espressi nel linguaggio migliore."
Si poteva dirlo meglio?!

E ora la storia: Catherine Morland sembra essere l'antieroina per eccellenza. Provvista dalla natura di una comune bellezza e di una ancor più comune intelligenza, è una ragazza di campagna, con solide radici e pochi grilli per la testa. Il suo viaggio a Bath e l'incontro con Isabella la introdurranno ad un mondo di più raffinati, o piuttosto artificiosi, usi e costumi e alla passione per i romanzi gotici. A controbilanciare il negativo influsso di Isabella sulla giovane, sarà l'amicizia di una coppia di fratelli, Henry e Eleanor Tilney che invitandola a soggiornare nella loro tenuta, l'Abbazia di Northanger, appunto, metteranno alla prova dapprima la sua impressionabilità e in seguito la sua forza di carattere. Chaterine uscirà da questa avventura più consapevole di sé e del mondo. In questo romanzo della Austen troviamo un'eroina diversa dalle altre: un personaggio lineare, un animo semplice. In Chaterine non c'è nulla del carattere anticonformista di Elizabeth Bennet, nulla del tormento di Marianne Dashwood o del rigore severo della sorella Eleanor, nulla della complessità di Emma. Chaterine è così come si presenta e come tutti possono vederla. Questo romanzo della Austen, forse più vicino ai romanzi giovanili che alle opere più mature, è un romanzo felice e fresco. Sempre godibile e perfetto (sono di parte, lo so), anche se forse meno raffinato degli altri. E questo è il massimo della critica che mi sento di muovere a Jane!

Jane Austen, Northanger Abbey, Oscar Mondadori, Milano 1982. ( )
  librivendola | Oct 10, 2015 |
a sua insaputa
Non essendo più la dodicenne che leggeva "Orgoglio e pregiudizio" non ho altre chiavi, per giudicare questo libro, se non quelle dell'ironia e sono sicura di non di non allontanarmi troppo dagli intenti della Austen.
Catherine, delizioso personaggio, sembra sempre presa in eventi "a sua insaputa": la famiglia la spedisce a Bath con degli amici sperando probabilmente che nella passerella invernale delle fanciulle in fiore trovi un fidanzato senza accorgersene; trova invece un'amica tanto calorosa quanto scaltra e poco disinteressata nel volersi fidanzare con suo fratello, salvo poi fargli due conti in tasca e volgere le sue attenzioni e il suo cuore altrove; Catherine si innamora quietamente del primo uomo che le presentano e si ritrova cooptata come futura nuora da un imponente e collerico suocero che però ad un certo punto la caccia inspiegabilmente di casa. Happy end finale.
Non si può non farsi conquistare dalla sprovvedutezza di questa protagonista la cui ingenuità è ad ogni occasione esaltata dal confronto con le manovre della temporanea futura cognata e del di lei vanesio fratello, dalla condiscendenza con cui l'oggetto del suo amore la valuta e la blandisce, da come il futuro suocero dapprima l'irretisca e poi la ripudi e da come la consolino i suoi improbabili genitori. Pura fiction, anche per l'epoca!
  ShanaPat | Aug 18, 2012 |
L'abbazia di Northanger" è forse il romanzo meno conosciuto di Jane Austen: fu terminato nel 1803 e fu soggetto a molteplici e successive rivisitazioni da parte della scrittrice, tanto da essere pubblicato solo nel 1818, postumo. Si tratta, in verità, di uno scritto eterogeneo, che non possiede ancora la coesione propria dei capolavori successivi ma che, d'altro canto, mostra già una prosa rapida, scorrevole e sempre accattivante. Con la sua protagonista, un'anti-eroina elevata spesso a ruolo d'eroina, il romanzo vuole essere una parodia del genere gotico, molto in voga nella seconda metà del XVIII secolo e che raggiunse la sua pienezza con la figura di Ann Radcliffe, col suo romanzo "The Misteries of Udolpho" (1794). Il risultato di questa voluta operazione parodica è un romanzo che, specie se si ha presente il testo di riferimento, risulta a tratti assolutamente esilarante. ( )
  alessvi | Mar 4, 2012 |
Mostra 4 di 4

» Aggiungi altri autori (2 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Austen, Janeautore primariotutte le edizioniconfermato
Agliotta, Mary SarahNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Agricola, Christianeautore secondarioalcune edizioniconfermato
Anderson, TaylorCompilerautore secondarioalcune edizioniconfermato
Arbon, JordiTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Arnaud, PierreTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Atkins, RachelNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Austin, RobertIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Balcon, Jillautore secondarioalcune edizioniconfermato
Banti, AnnaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Barroso, IvoPrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Bell, Florenceautore secondarioalcune edizioniconfermato
Benedict, Barbara M.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Bertolucci, AttilioIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Bickford-Smith, CoralieImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Blair, DavidIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Boas, Mrs. FrederickA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Borbás, Máriaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Breunig, RodrigoTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Brinkman, Sophieautore secondarioalcune edizioniconfermato
Brock, C. E.Illustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Brock, Henry M.Illustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Burton, JonathanIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Butler, MarilynA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Carabine, KeithIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Castle, TerryIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Cecchini, Silviaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Chapman, R. W.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Church, RichardIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Davie, JohnA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Davies, AndrewAutoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Day, M. E.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Dazin, EmmanuelPrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
De Zordo, O.autore secondarioalcune edizioniconfermato
Drabble, MargaretIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Dresner, Lisa M.Introduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Dressner, Lisa M.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Drevs, MariaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Du Maurier, DaphneIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Dyke, Mildaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Ehrenpreis, AnneA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Ehrenpreis, HenryIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Ellis, Richard W.Designerautore secondarioalcune edizioniconfermato
Facetti, GermanoProgetto della copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Faye, Deirdre LeA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Fénéon, FélixTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Field Levander, CarolineIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Foster, Gilesautore secondarioalcune edizioniconfermato
Fraiman, SusanA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Francis, Matthewautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gaia, LindaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gaull, MarilynA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gawlich, CathlenNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gibson, FloNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gough, PhilipIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Grawe, Christianautore secondarioalcune edizioniconfermato
Grawe, UrsulaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Grillo, ElenaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Grogan, ClaireA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Haberlandt, FritziNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hardwick, ElizabethPostfazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hassall, JoanIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hodge, Alanautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hutton, ClarkeIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Jackson, GlendaNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Jüssi, HeljuA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Jise, JoelIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
John, JudithCollaboratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Johnson, Claudia L.Introduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Johnson, R. BrimleyA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Jomantienė, Irenaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Kiely, RobertIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Kinsley, JamesA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Klett, ElizabethNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Kondrysová, Evaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Kronheimer, AnnIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lamont, Claireautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lane, MaggiePrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Laporte, MichelTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Larsson, LisbethPostfazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Latorre, ÁgnesTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Laurens, StephaniePostfazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Le Faye, DeirdreA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Levander, CarolineIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lombardi, AntonellaA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lonza, GiannaPrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lorenzo, GuillermoTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lumley, JoannaNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
MacAdam, AlfredIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Mahoney, ElisabethA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Manning, OliviaIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Manto, ErjaNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Massey, Annaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Mathias, RobertProgetto della copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Mattes, Evaautore secondarioalcune edizioniconfermato
May, NadiaNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
McCaddon, Wandaautore secondarioalcune edizioniconfermato
McDermid, ValIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Merjamaa, PaulaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Nielsen, Rose-MarieTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Niesner, TimmoNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Ott, AndreaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Oyarzábal, IsabelTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Palencia, Isabel deTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Partyga, EwaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Pérez Pérez, Miguel ÁngelTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Peeters, BasTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Pennanen, EilaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Peters, Donadaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Phelps, William LyonIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Pinching, DavidPostfazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Pintacuda Pieraccini, Teresaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Pleschinski, HansPostfazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Quiller-Couch, Arthur ThomasA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Rauchenberger, MargareteTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Redgrave, LynnNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Regges, AlicarA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Reim, RiccardoIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Ross, JosephinePrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Roth, SabineTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Rowe, AnneIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Sadleir, MichaelIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Salís, MartaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Salesse-Lavergne, JosetteTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Sanderson, CarolinePrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Schorer, MarkIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Skey, Malcolmautore secondarioalcune edizioniconfermato
Stade, Georgeautore secondarioalcune edizioniconfermato
Stevenson, JulietNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Tamm, MerikeIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Tavner, Gilautore secondarioalcune edizioniconfermato
Thomson, HughIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Vox, MaximilienIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Ward, A. C.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Warner, Sylvia TownsendIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
West, Rebeccaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Wiltshire, JohnPrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Witherington, William FrederickImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Zazo, Anna LuisaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Немцов, МаксимA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Грызунова, АнастасияTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato

È contenuto in

È rinarrato in

Ha un sequel (non seriale)

Ha l'adattamento

È riassunto in

È una parodia di

È parodiato in

Riceve una risposta in

È ispirato a

Ha ispirato

Ha come supplemento

Ha come commento al testo

Ha come guida per lo studente

Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Premi e riconoscimenti
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Dedica
Incipit
Nessuno che avesse conosciuto Catherine Morland nella sua prima infanzia avrebbe mai supposto che il suo destino sarebbe stato quello di essere un'eroina.
Citazioni
Ultime parole
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
This LT work, Jane Austen's Northanger Abbey, is the original form of this novel. Jane Austen's Northanger Abbey [ISBN 1854598376] is a dramatization of this work by Tim Luscombe. Please do not combine the two; thank you.
This "work" contains copies without enough information. The title might refer to the book by Jane Austen or a (movie) adaptation, so this "work" should not be combined with any of them. If you are an owner of one of these copies, please add information such as author name or ISBN that can help identify its rightful home. After editing your copy, it might still need further separation and recombination work. Feel free to ask in the Combiners! group if you have questions or need help. Thanks.
Redattore editoriale
Elogi
Lingua originale
DDC/MDS Canonico
LCC canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (1)

"Northanger Abbey" fu il primo romanzo di Jane Austen ad essere pubblicato anche se in precedenza erano già state stese delle versioni di "Orgoglio e Pregiudizio" e di "Ragione e Sentimento". Il suo titolo originario, "Susan" (nome della protagonista che fu poi mutato in Catherine) fu rivisto per la stampa dalla Austen nel 1803, e venduto ad un editore che decise poi di non pubblicarlo. Nel 1816, il manoscritto fu ricomprato dal fratello dell'autrice (Henry) per la stessa cifra (dieci sterline) per cui era stato venduto, e l'editore fu ben contento di rivenderlo, senza sapere che la sua autrice era la stessa che aveva già pubblicato quattro romanzi di successo (che erano state pubblicate sotto anonimato, come tutti i romanzi della Austen). La revisione finale della Austen avvenne dunque nel 1816, ma Jane morì l'anno dopo, e il romanzo fu pubblicato postumo, col titolo deciso probabilmente dal fratello, insieme all'altro romanzo postumo "Persuasion", in un set di quattro volumi complessivi. Il libro è fondamentalmente una parodia dei romanzi gotici, tant'è che viene spesso citato "Il castello di Udolfo" di Ann Radcliffe, e che viene esposto esplicitamente il punto di vista dell'autrice al riguardo. Si può immaginare che quest'opera fosse intesa come umoristica per rallegrare le riunioni familiari; è considerato il più leggero dei suoi lavori. La disinvoltura, inoltre, con cui l'autrice parla direttamente al lettore in modo confidenziale ci fa conoscere il pensiero dell'autrice a quei tempi, che purtroppo non può essere desunto dalle sue lettere private, bruciate dopo la sua morte.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Copertine popolari

Link rapidi

Voto

Media: (3.82)
0.5 4
1 43
1.5 8
2 230
2.5 47
3 1139
3.5 267
4 1596
4.5 175
5 1052

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

Penguin Australia

5 edizioni di questo libro sono state pubblicate da Penguin Australia.

Edizioni: 0141439793, 0141028130, 0141194855, 0141197714, 0141389427

Tantor Media

2 edizioni di questo libro sono state pubblicate da Tantor Media.

Edizioni: 1400102057, 1400110785

Urban Romantics

2 edizioni di questo libro sono state pubblicate da Urban Romantics.

Edizioni: 1909175366, 1909175374

Recorded Books

Una edizione di quest'opera è stata pubblicata da Recorded Books.

» Pagina di informazioni sull'editore

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 180,137,899 libri! | Barra superiore: Sempre visibile