Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Io so perché canta l'uccello in gabbia (1969)

di Maya Angelou

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

Serie: Maya Angelou's Autobiographies (1)

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiConversazioni / Citazioni
14,800224376 (4.02)1 / 562
Biography & Autobiography. African American Nonfiction. Nonfiction. HTML:Here is a book as joyous and painful, as mysterious and memorable, as childhood itself. I Know Why the Caged Bird Sings captures the longing of lonely children, the brute insult of bigotry, and the wonder of words that can make the world right. Maya Angelous debut memoir is a modern American classic beloved worldwide.
 
Sent by their mother to live with their devout, self-sufficient grandmother in a small Southern town, Maya and her brother, Bailey, endure the ache of abandonment and the prejudice of the local powhitetrash. At eight years old and back at her mothers side in St. Louis, Maya is attacked by a man many times her ageand has to live with the consequences for a lifetime. Years later, in San Francisco, Maya learns that love for herself, the kindness of others, her own strong spirit, and the ideas of great authors (I met and fell in love with William Shakespeare) will allow her to be free instead of imprisoned.
 
Poetic and powerful, I Know Why the Caged Bird Sings will touch hearts and change minds for as long as people read.

I Know Why the Caged Bird Sings liberates the reader into life simply because Maya Angelou confronts her own life with such a moving wonder, such a luminous dignity.James Baldwin.
… (altro)
Florida (25)
My TBR (108)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

» Vedi le 562 citazioni

Inglese (214)  Italiano (3)  Francese (2)  Catalano (1)  Spagnolo (1)  Tutte le lingue (221)
Mostra 3 di 3
"Io so perché canta l'uccello in gabbia" di Maya Angelou è un'autobiografia potente e commovente che narra la sua infanzia e adolescenza nel Sud degli Stati Uniti durante gli anni '30 e '40. La forza del libro risiede nella scrittura limpida e poetica di Angelou, capace di trasmettere con crudo realismo le esperienze di una bambina afroamericana alle prese con la discriminazione razziale, la povertà e il trauma.

La giovane Maya ci accompagna in un viaggio attraverso la sua infanzia, divisa tra la Stamps rurale e l'Arkansas urbano. Affronta con coraggio e resilienza le sfide di una società dominata dal razzismo, subendo umiliazioni e soprusi che forgeranno il suo carattere. Nonostante le avversità, Maya trova rifugio nella forza della famiglia, nella bellezza della natura e nel potere salvifico della parola. La sua passione per la poesia e la letteratura le offre la chiave per emanciparsi e trovare la sua voce.

Il libro non è solo un racconto di sofferenza, ma anche una celebrazione della speranza e della tenacia dello spirito umano. Maya Angelou ci mostra come l'amore, la compassione e la forza di volontà possono permettere di superare anche le barriere più insormontabili. "Io so perché canta l'uccello in gabbia" è un'opera fondamentale per comprendere la storia afroamericana e le lotte per la giustizia sociale. È un libro che ci invita a riflettere sul tema della discriminazione e a coltivare l'empatia verso le esperienze altrui.

Consiglio vivamente la lettura di questo libro a tutti, non solo agli appassionati di letteratura afroamericana. È una storia toccante e universale che ci insegna il valore della libertà, dell'uguaglianza e della dignità umana.

Scrittura poetica e coinvolgente
Racconto vivido e realistico
Tematiche importanti e di grande attualità
Lo stesso personaggio di Maya Angelou è forte e ispiratore

Alcune scene possono risultare crude e disturbanti
La struttura narrativa non è sempre lineare

"Io so perché canta l'uccello in gabbia" è un libro potente e indimenticabile che merita di essere letto e riletto. Alcune citazioni:

Sulla libertà:

"L'uccello in gabbia canta perché ha un'anima libera."
"Non c'è agonia come quella di una gabbia che imprigiona l'anima."
"La libertà è preziosa come l'aria che respiriamo."
Sulla discriminazione:

"Gli occhi degli altri sono come gabbie. Ti guardano e ti definiscono."
"Il razzismo è come una malattia che infetta tutti, neri e bianchi."
"Dobbiamo abbattere le barriere del razzismo e costruire ponti di comprensione."
Sulla speranza:

"Anche se la gabbia è buia, la speranza può illuminarla."
"La forza di volontà può superare qualsiasi ostacolo."
"Dobbiamo continuare a lottare per un futuro migliore, per noi stessi e per le generazioni future."

Sulla forza della parola:

"Le parole possono essere come armi o come piume."
"La poesia è la mia voce, il mio modo di esprimere la mia anima."
"Le parole possono cambiare il mondo."

Sull'amore:

"L'amore è la forza più potente che esista."
"L'amore può superare qualsiasi odio."
"L'amore è la chiave per la felicità."

La scrittura di Maya Angelou è ricca di immagini evocative e di messaggi profondi che rimangono impressi nella mente del lettore. ( )
  AntonioGallo | Apr 4, 2024 |
Non so perché a quest’edizione Frassinelli sia stato dato questo titolo, visto che stiamo parlando di I Know Why the Caged Bird Sings, riportato fedelmente nella nostra lingua dalla nuova edizione BEAT (che propone, tra l’altro, la stessa traduzione che ho letto io), Io so perché canta l'uccello in gabbia. Oltretutto, stiamo parlando di un titolo che è un verso tratto da Sympathy di Paul Laurence Dunbar, quindi i motivi della decisione della CE italiana mi rimangono oscuri…

In ogni caso, quale che sia il titolo dell’edizione che riuscirete a procurarvi, vi consiglio caldamente di leggere questo romanzo, con l’avvertenza che contiene una delle scene di stupro più terrificanti che abbia letto nella mia vita.

Il canto del silenzio è un romanzo autobiografico e di formazione che ci racconta quante difficoltà aggiuntive possa incontrare una giovane donna nera nel percorso per diventare adulta. È un libro sugli assurdi privilegi dei bianchi, degli uomini, dei ricchi e di come le persone che non godono di certi vantaggi portino in sé i semi capaci di portarle a rivendicare il proprio spazio.

Se crescere è doloroso per una bambina nera del Sud, rendersi conto di essere fuori posto è la ruggine sul rasoio puntato alla gola.
È un insulto superfluo.
( )
  lasiepedimore | Nov 17, 2023 |
La prima e la più celebre delle sette autobiografie scritte da Maya Angelou, figura di spicco negli Stati Uniti ma quasi sconosciuta in Italia (ammetto che anche io non ne avevo sentito parlare). Peccato, perché se dovessi giudicare da questo libro direi che si tratta di un personaggio notevole, dallo spirito indomito ed originale.
Qui ripercorriamo le sue origini: dall'infanzia con la nonna nel profondo sud degli anni '30 fino all'adolescenza trascorsa nella vivace San Francisco degli anni '40.
Una vita complicata, costellata di eventi traumatici come l'abbandono dei genitori e l'infanzia spezzata dalla violenza più terribile che si possa immaginare; ma fatta anche di conquiste come i successi scolastici, il rapporto ritrovato con la madre e la scoperta della propria indipendenza.
Quel che colpisce in queste pagine è la spaventosa lucidità con cui l'autrice descrive stessa ed il mondo intorno a lei: non c'è traccia di autocommiserazione o di trionfalismo, si racconta a tutto tondo senza paura di addentrarsi nelle zone d'ombra. La questione razziale non è mai affrontata in maniera didascalica ma traspare in ogni singola riga, è evidente come l'essere afroamericana sia un tratto essenziale della sua identità. D'altronde non potrebbe essere altrimenti in una società dove la pelle nera ti priva di qualunque opportunità, condannandoti ad una vita da eterno inferiore per poi colpevolizzarti per questa stessa inferiorità; non a caso il momento più toccante dell'opera è la consegna dei diplomi, dove viene esplicitato questo circolo vizioso.
Purtroppo il fatto di non conoscere Maya Angelou ha tolto mordente alla lettura, che ho trovato poco organica in alcuni punti; la considero però una testimonianza straordinaria sul razzismo e sulla crescita. ( )
  Lilirose_ | Nov 1, 2021 |
Mostra 3 di 3

» Aggiungi altri autori (20 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Angelou, Mayaautore primariotutte le edizioniconfermato
Cantarelli, Maria LuisaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Winfrey, OprahPrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato

Appartiene alle Serie

È contenuto in

Ha l'adattamento

È riassunto in

Ha uno studio

Ha come commento al testo

Ha come guida per lo studente

Ha come guida per l'insegnante

Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Dedica
Questo libro è dedicato
a mio figlio,
Guy Johnson,
e a tutti gli uccelli neri della speranza
che sfidano la sorte avversa
innalzando il loro canto
Incipit
«Perché mi guardate?
non sono venuta per restare...»
Citazioni
Ultime parole
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Redattore editoriale
Elogi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Lingua originale
DDC/MDS Canonico
LCC canonico
Biography & Autobiography. African American Nonfiction. Nonfiction. HTML:Here is a book as joyous and painful, as mysterious and memorable, as childhood itself. I Know Why the Caged Bird Sings captures the longing of lonely children, the brute insult of bigotry, and the wonder of words that can make the world right. Maya Angelous debut memoir is a modern American classic beloved worldwide.
 
Sent by their mother to live with their devout, self-sufficient grandmother in a small Southern town, Maya and her brother, Bailey, endure the ache of abandonment and the prejudice of the local powhitetrash. At eight years old and back at her mothers side in St. Louis, Maya is attacked by a man many times her ageand has to live with the consequences for a lifetime. Years later, in San Francisco, Maya learns that love for herself, the kindness of others, her own strong spirit, and the ideas of great authors (I met and fell in love with William Shakespeare) will allow her to be free instead of imprisoned.
 
Poetic and powerful, I Know Why the Caged Bird Sings will touch hearts and change minds for as long as people read.

I Know Why the Caged Bird Sings liberates the reader into life simply because Maya Angelou confronts her own life with such a moving wonder, such a luminous dignity.James Baldwin.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Poetessa, attrice, sceneggiatrice, ballerina ma soprattutto donna che ha sofferto e lottato per affermare la propria libertà, Maya Angelou pubblica Io so perché canta l'uccello in gabbia nel 1969, ottenendo subito enorme successo e risonanza internazionale. Nell'opera è racchiusa la sua vita di giovane donna che, con la sola forza del talento e il coraggio delle idee, riesce a passare da una condizione di povertà e segregazione, di abbandono e violenza, alla fama internazionale. Il libro muove dall'infanzia di Maya trascorsa nel Missouri. Una stagione terribile, segnata dalla violenza subita a opera del fidanzato della madre. Il trauma è così violento per la piccola Maya da toglierle per cinque anni la parola. Gradualmente, però, la ragazza riesce a mettere da parte la sofferenza e a costruire con coraggio e ostinazione la propria vita. Ottiene una borsa di studio per danzare e recitare in California, a San Francisco; nel 1944, a soli 16 anni, dà alla luce un figlio e per mantenere se stessa e il bambino abbraccia i mestieri più umili: cameriera, cuoca, spogliarellista, prima donna a condurre un mezzo pubblico a San Francisco. Fino alla fama di scrittrice, attivista con Rustin, il braccio destro di M.L. King, attrice, cantante.
Riassunto haiku

Discussioni correnti

Nessuno

Copertine popolari

Link rapidi

Voto

Media: (4.02)
0.5 6
1 43
1.5 8
2 107
2.5 17
3 466
3.5 101
4 1171
4.5 101
5 941

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 204,810,204 libri! | Barra superiore: Sempre visibile