Immagine dell'autore.

Boris Pasternak (1890–1960)

Autore di Il dottor Zivago

258+ opere 13,733 membri 173 recensioni 26 preferito

Sull'Autore

Pasternak was acclaimed as a major poet some 30 years before Doctor Zhivago (1955) made him world famous. After first pursuing promising careers in music and philosophy, he started to write around 1909 and published his first collection of verse in 1914. His first genuine triumph came with the mostra altro collection My Sister, Life (1917), in which a love affair stimulates a rapturous celebration of nature. The splendid imagery and difficult syntax of this volume are a hallmark of the early Pasternak. During the 1920s, Pasternak tried to accept the reality of the new society and moved from the lyric to the epic, taking up historical and contemporary subjects. The long poem The Year 1905 (1926) is an example. While tolerated by the literary establishment, Pasternak turned increasingly in the 1930s to translation rather than original verse. He was a prolific translator; his versions of major Shakespeare plays are the standard texts used in Soviet theaters. From the start, however, prose was an important focus for Pasternak. The most notable early work is the story "Zhenia's Childhood," written in 1918, which explored a girl's developing consciousness of her surroundings. There is also his artistic and intellectual autobiography Safe Conduct (1931). But Pasternak's greatest prose achievement came later with the novel Doctor Zhivago, written over a number of years and completed in 1955. Its hero, a physician and poet, confronts the great changes of the early twentieth century including world war, revolution, and civil war, and travels a path through life that creates a parallel between his fate and that of Christ. (The theme of preordained sacrifice is strengthened by the cycle of poems included as the last section of the book.) Doctor Zhivago was rejected for publication but appeared in 1957 in the West and won its author worldwide acclaim. A Nobel Prize followed in 1958. This led the Soviet authorities to launch a major public campaign against Pasternak and to make his personal life even more difficult. So successful were they that the poet officially turned down the award. After that, he was left in relative peace and died two years later. He was but the first of many writers in the post-Stalin period to challenge the Soviet state. During the 1970s and 1980s, Pasternak's heritage was cautiously brought into public purview in the Soviet Union. The Gorbachev period saw the removal of all restrictions on his work, and publication of Doctor Zhivago followed at long last. Several major editions of Pasternak's writings have appeared. (Bowker Author Biography) mostra meno
Fonte dell'immagine: Wikimedia Commons. Boris Pasternak.

Serie

Opere di Boris Pasternak

Il dottor Zivago (1957) 11,503 copie
Il salvacondotto (1949) 261 copie
The Poems of Dr. Zhivago (1967) 246 copie
The Last Summer (1934) 216 copie
My Sister — Life (1922) — Autore — 82 copie
Poesie (1959) 79 copie
An Essay in Autobiography (1955) 72 copie
Dr. Zhivago: Volume 2 (1957) 39 copie
Fifty Poems (1963) 37 copie
Dr. Zhivago: Volume 1 (1957) 37 copie
The Blind Beauty (1969) 31 copie
Second Nature: Poems (1990) 23 copie
Vier verhalen 21 copie
Brieven (2018) 19 copie
Verhalen (2017) 17 copie
Prose and Poems (1945) 17 copie
Year Nineteen-five (1989) 13 copie
Selected Writings (1949) 13 copie
Correspondance 1922-1936 (2004) — Autore — 13 copie
En berättelse (1958) 11 copie
Collected short prose (1945) 10 copie
The Voice of Prose (1750) 10 copie
Stihotvorenija i poemy (1988) 9 copie
Pasternak : Oeuvres (1990) 9 copie
Días únicos (2012) 7 copie
Dikter (2008) 6 copie
Relatos (1986) 6 copie
My Sister Life and The Zhivago Poems (2012) — Autore — 6 copie
Lieutenant Schmidt (1992) 5 copie
Gedichten (1958) 4 copie
Insanlar ve Haller (2013) 4 copie
Poesie (2009) 4 copie
Cartas a Renata (1968) 4 copie
Peredelkino (2003) 4 copie
Свеча горела (2016) 4 copie
Poèmes (1989) 3 copie
Stikhi 3 copie
Selected Poems (1946) 3 copie
Trentatré poesie (1999) 3 copie
Poémes: На фр.яз. (2008) 3 copie
Prosa und Essays (1991) 3 copie
Tutti i poemi 2 copie
Versek (1990) 2 copie
/Poesie! 2 copie
Quan escampi (2020) 2 copie
Rusia. Volumen 2 — Collaboratore — 2 copie
Yo recuerdo 2 copie
Ma sœur la vie : et autres poèmes (1982) — Autore — 2 copie
Son Yaz 2 copie
Poems 1955-1959. (1960) 2 copie
Vysokaia bolezn' (2009) 2 copie
Opere narrative (1994) 2 copie
Temy i variatsii (2006) 2 copie
Correspondance: 1910-1954 (1987) — Autore — 2 copie
Drømmen om en sommer (1986) 2 copie
Boris Pasternak: Poems (1959) 2 copie
Correspondance avec Evguénia: 1921-1960 (1997) — Autore — 2 copie
Izbrannye Proizvedeniya (1991) 1 copia
Okhrannaia gramota (2011) 1 copia
Lyrika 1 copia
Pesmi 1 copia
Světlohra 1 copia
O günler (1995) 1 copia
Childhood 1 copia
Poetry 1 copia
Il salvacondotto (1990) 1 copia
L'ultima estate: romanzo (2017) 1 copia
Poemas (2001) 1 copia
Esencias 1 copia
Поезия 1 copia
Relatos (1958) 1 copia
Izbrannoe (2005) 1 copia
About Love / O lyubvi (2010) 1 copia
Pasternak 1 copia
Gedichte und Poeme (1996) 1 copia
Lirika (2006) 1 copia
Poemes (2004) 1 copia
El doctor zhigavo (1901) 1 copia
Môj život 1 copia
Poetry 1 copia
RELATO. (1958) 1 copia
Poemas 1 copia
Bir Hikaye (2020) 1 copia
Melodia Interrompida (2002) 1 copia
Erken Trenlerde (2013) 1 copia
Poesia Prosa 1 copia
Opere 1 copia
Poesie 1 copia
Stikhotvorenija (2019) 1 copia
1958 1 copia
Boris Pasternak (2010) 1 copia

Opere correlate

Faust (1808) — Traduttore, alcune edizioni5,488 copie
Il dottor Zivago (1965) — Original novel — 354 copie
Against Forgetting: Twentieth-Century Poetry of Witness (1993) — Collaboratore — 336 copie
Letters: Summer 1926 (1985) 226 copie
The Stray Dog Cabaret (2006) — Collaboratore — 116 copie
The Penguin book of Russian poetry (2015) — Collaboratore — 93 copie
Great Stories by Nobel Prize Winners (1959) — Collaboratore — 78 copie
Great Soviet Short Stories (1962) — Collaboratore — 77 copie
Russian Poets (Everyman's Library Pocket Poets) (2009) — Collaboratore — 67 copie
1917: Stories and Poems from the Russian Revolution (2016) — Collaboratore — 36 copie
Poems of Boris Pasternak (1984) — Associated Name — 19 copie
The Penguin New Writing No. 30 (1947) — Collaboratore — 15 copie
14 Great Short Stories By Soviet Authors (1959) — Collaboratore — 15 copie
Dr. Zhivago [2002 TV mini series] (2003) — Original book — 14 copie
Russische verhalen (1965) — Collaboratore — 11 copie
Noonday 1: Stories, Articles, Poetry (1958) — Collaboratore — 8 copie
Russland das große Lesebuch (2017) — Collaboratore — 4 copie
New World Writing : 15 (1959) — Collaboratore — 4 copie
Pasternak par lui-meme (1963) — Collaboratore — 3 copie
The voice of Scotland — Collaboratore — 1 copia

Etichette

Informazioni generali

Utenti

Discussioni

Dr. Zhivago in Folio Society Devotees (Settembre 2022)
Dr Zhivago in Fans of Russian authors (Giugno 2018)

Recensioni

E’ una rilettura. La prima volta fu più o meno all’epoca della maturità, quindi talmente tanti decenni fa che me ne era rimasta un’immagine del tutto vaga. Una cosa però ricordavo bene: che il libro mi aveva totalmente assorbito, al punto che in pochissimi giorni mi ero trovato a sorpresa alle ultime pagine. Ero stato così preso dalla fluviale vicenda da non essermi neppure accorto che stavo letteralmente divorando il volume, nella mia edizione non particolarmente ponderoso ma fittissimo nella stampa, con un corpo di caratteri più piccolo del consueto che oggi ha creato qualche problema ai miei occhi ormai definitivamente presbiti.
La prova della rilettura a grande distanza di tempo ha in pieno riconfermato l’antica impressione, nonostante la mia resistenza di lettore si sia negli anni fisiologicamente indebolita. La prima raccomandazione che farei se dovessi consigliarlo è: dimenticare l’altro Zivago, l’azzimato Omar Sharif del leccatissimo polpettone hollywoodiano di David Lean, e la sua melensa storiella sentimentale nella quale la moglie mora (Geraldine Chaplin, Tonja) rivaleggia con l’amante bionda (Julie Christie, Lara), al suono di mille balalaike in uno stucchevole paesaggio di neve e girasoli, che sta alla Russia dipinta da Pasternak come la Venezia ricostruita a Las Vegas sta a quella vera.
Il racconto di Pasternak fluisce maestoso come il Don e con lui si dipanano le vicende dei suoi personaggi, prima nella Russia degli zar e poi nel cataclisma della guerra mondiale e della rivoluzione. Mentre lo leggevo mi veniva da pensare a Suite Francese di Irene Némirovski, perché anche lì le storie di una folla di personaggi si inquadrano in una squassante tragedia collettiva, quella dell’invasione tedesca di Parigi. C’è però una differenza di fondo: se la Némirovski mostra come sono le “piccole” vicende dei singoli che scorrono più o meno parallele una all’altra a comporre il gigantesco mosaico della Storia che solo apparentemente è senza volti, Pasternak recupera la tradizione del grande romanzo e intreccia le traversie dei propri personaggi maggiori e minori in un viluppo che va al di là di ogni razionale plausibilità. Travolti dalla guerra, dalla rivoluzione, da arresti e deportazioni, dal crollo totale della struttura sociale e dispersi nello sterminato territorio della Russia, i personaggi sembrano pedine di un destino che gioca con loro a separarli e a ricongiungerli, ma ciò che si è appena ricomposto si scompone di nuovo e chi si è ritrovato torna a perdersi, nella magmatica folla di straccioni che popola le strade di Mosca oppure nella steppa siberiana immersa nella neve.
E’ nota la storia del romanzo, della sua censura da parte del governo di Mosca e della sua pubblicazione in Italia per i tipi di Feltrinelli nel 1957, in aperto contrasto con il PCI. Pasternak fu espulso dal sindacato degli scrittori, costretto a rifiutare il premio Nobel e a vivere gli ultimi anni in miseria. D’altra parte la sua descrizione amara e assolutamente antimitologica della rivoluzione e dei suoi “eroi” era in completo contrasto con la retorica di regime. Pasternak non prova nessuna nostalgia per la Russia zarista ma non riesce a non vedere il massacro fra bianchi e rossi prima di tutto come un massacro, non riesce a giustificare il disfacimento della struttura sociale e culturale della “sua” Russia, non riesce a cantare di eroi là dove vede debolezze, miserie e crudeltà.
Dimentichiamo quindi Julie Christie e “il tema di Lara” con le sue balalaike, dimentichiamo il ciuffo pettinatissimo di Omar Sharif e la sua camicia da Popoff: Il dottor Zivago è molto altro e molto di più. E’ anche, temo, un libro da tener lì un altro po’ di anni e poi da rileggere di nuovo.
… (altro)
 
Segnalato
winckelmann | 151 altre recensioni | Sep 24, 2017 |
Se penso a questo libro la prima parola che mi viene in mente è "denso": denso di avvenimenti, di personaggi, di riflessioni e anche di passioni. Come quasi tutta la letteratura russa non è di facile lettura, infatti è lungo, impegnativo e pieno di digressioni, però lo sforzo viene ampiamente ripagato dalla qualità dell'opera; dopo averlo letto difficilmente dimenticherò le foreste fredde della russia, o tantomeno la profonda umanità di Zivago o l'eroismo tragico di Antipov. Ovviamente ogni medaglia ha il suo rovescio, quindi la quantità di tematiche affrontate e i protagonisti numerosissimi (ognuno con le proprie riflessioni e la propria storia personale), se da un lato donano spessore al romanzo dall'altra lo appesantiscono e si fa fatica a restare concentrati. Al di là di questi difetti (intrinsechi alla natura dell'opera), è un classico irrinunciabile e consigliato a tutti gli amanti della buona letteratura.… (altro)
½
 
Segnalato
Lilirose_ | 151 altre recensioni | Mar 20, 2016 |

Liste

Premi e riconoscimenti

Potrebbero anche piacerti

Autori correlati

Isaak E Bábel Contributor
Evguéni Pasternak Présentation et commentaires
Máximo Gorki Contributor
J. M. Cohen Introduction, Translator
James E. Falen Translator
Donia Nachshen Illustrator
Nico Scheepmaker Translator
Aai Prins Translator
Leonid Pasternak Illustrator
Max Hayward Translator
Richard Pevear Translator
John Bayley Introduction
Manya Hanari Translator
Thomas Reschke Translator
Juhani Konkka Translator
Robert Payne Translator
Michel Aucouturier Translator, Preface, Introduction, , Annotateur
Babette Deustch Translator
Beatrice Scott Translator
C. M. Bowra Translator
Owen Scott Cover designer
Eugene M. Kayden Translator
Jaap Goedegebuure Introduction
Chris Koopmans Translator
Mark Rudman Translator
Bohdan Boychuk Translator
Edward Crankshaw Introduction
Luba Jurgenson Translator, Introduction
Julia Pericacho Translator
Jean Durin Translator
Silvia Serra Translator
Martine Loridon Translator
Elliott Mossman Texte établi par
Alain Thévenard Translator
Hélène Henry Translator, Editor
Jacqueline de Proyart Introduction, Editor
Sophie Benech Translator
Danièle Beaune Translator
Eve Malleret Translator
Lily Denis Translator
Heinz Czechowski Translator
Eveline Amoursky Introduction
Přemysl Rolčík Illustrator
Luděk Kubišta Translator
Gilles Gache Translator
Anne Laurent Translator
Gerardo Escodín Translator
José Ardanaz Translator
André Markowicz Translator

Statistiche

Opere
258
Opere correlate
27
Utenti
13,733
Popolarità
#1,690
Voto
3.9
Recensioni
173
ISBN
543
Lingue
29
Preferito da
26

Grafici & Tabelle