Immagine dell'autore.

Günter Grass (1927–2015)

Autore di Il tamburo di latta

211+ opere 20,419 membri 252 recensioni 74 preferito

Sull'Autore

Günter Wilhelm Grass was born on October 16, 1927 in the Free City of Danzig, which is now Gdansk, Poland. He was a member of the Hitler Youth and at the age of 17, he was drafted into the German army. Near the end of the war, he served as a tank gunner in the 10th SS Panzer Division. He was mostra altro captured by the Americans and forced to visit the newly liberated Dachau concentration camp. After his release from a POW camp in 1946, he worked in a potash mine and as a stonemason's apprentice and studied painting and sculpture in Düsseldorf. His first novel, The Tin Drum, was published in 1959. It was adapted into a film and won the Academy Award for Best Foreign Film in 1979. His other works included Cat and Mouse, Dog Years, From the Diary of a Snail, The Flounder, The Rat, and Crabwalk. He also wrote a memoir entitled Peeling the Onion. He received the Nobel Prize for Literature in 1999. He was also a political activist and liberal provocateur. He advocated for environmental conservation, debt relief for poor countries, and generous policies regarding political asylum. He died on April 13, 2015 at the age of 87. (Bowker Author Biography) mostra meno
Fonte dell'immagine: German writer Günter Grass arrives at Günter Grass-Haus, a museum in Luebeck, Germany, for his 80th birthday celebration on Oct. 27, 2007.

Serie

Opere di Günter Grass

Il tamburo di latta (1959) — Autore — 7,532 copie
Gatto e topo (1961) 2,029 copie
Der Butt (1977) — Autore — 1,347 copie
Il passo del gambero (2003) — Autore — 1,180 copie
Il mio secolo: cento racconti (1999) 1,155 copie
Hundejahre (1963) 1,144 copie
Sbucciando la cipolla (2006) 902 copie
Die Rättin (1986) — Autore; Immagine di copertina, alcune edizioni677 copie
Ein weites Feld (1995) 574 copie
Anestesia locale (1969) — Autore — 544 copie
Il richiamo dell'ululone: Un racconto (1992) — Autore — 395 copie
L'incontro di Telgte (1979) — Autore — 385 copie
Dal diario di una lumaca (1972) — Autore — 292 copie
Camera oscura (2010) — Autore — 236 copie
The Günter Grass Reader (2004) 129 copie
Mostrare la lingua (1988) 72 copie
Four Plays (1957) 59 copie
Deutscher Lastenausgleich (1990) 59 copie
Of All That Ends (2015) — Autore — 57 copie
Selected Poems (1966) 30 copie
Hochwasser (1963) — Autore — 16 copie
Theaterspiele (1970) 14 copie
Max: A Play (1972) 13 copie
Le tambour tome 1 (1969) 11 copie
Ensayos sobre literatura (1980) 11 copie
Gedichte und Kurzprosa (1999) — Autore — 10 copie
Le tambour tome 2 (1969) 9 copie
Ieri, 50 anni fa (1995) 9 copie
Linkshandig (1968) 9 copie
New poems (1967) — Autore — 8 copie
Inmarypraise (1973) 8 copie
Artículos y opiniones (1996) 7 copie
Gesammelte Gedichte (1971) 7 copie
Gedichte (1985) — Autore — 7 copie
Meine grüne Wiese (1992) 6 copie
Vatertag (1998) 6 copie
Totes Holz. Ein Nachruf (1901) — Autore — 5 copie
Oogst (2007) 4 copie
Das Treffen in Telgte. Eine Erzählung (1987) — Autore — 4 copie
To be continued... (1999) 4 copie
Poemas (1994) 4 copie
Die bösen Köche. Ein Drama in fünf Akten (1982) — Autore — 4 copie
Mit Wasserfarben (2001) 4 copie
Últimos bailes (2003) 3 copie
Onkel, Onkel (1983) 3 copie
Historie (1968) 3 copie
Gleisdreieck (1960) — Autore — 3 copie
Wiersze wybrane (1986) 2 copie
Sobre a Finitude (2016) 2 copie
Sechs Jahrzehnte (2014) 2 copie
O tambor 2 copie
Acuarelas (2002) 2 copie
Briefe 1959-1994 (2003) 2 copie
Kedi ve Fare (2016) 2 copie
Günter Grass (1988) 2 copie
Limeni doboš 1 copia
Spotkanie w Telgte (2000) 1 copia
Hundejahre (2023) 1 copia
Figurenstehen 1 copia
Podganka 1 copia
Malos presagios (2021) 1 copia
La Ratesa (1990) 1 copia
Manzi Manzi 1 copia
Eintagsfliegen (2012) 1 copia
Lumbur 1 copia
Kinderlied 1 copia
MI SIGLO (2013) 1 copia
Für- und Widerworte (1999) 1 copia
Rotgrüne Reden. (1998) 1 copia
Das literarische Werk (2002) 1 copia
La ballerine (1993) 1 copia
Række tunge (1988) 1 copia
Com Aguarelas (2002) 1 copia
Örtlich betäubt und Lyrik — Autore — 1 copia
Nobel Prize Lecture — Autore — 1 copia
1979 1 copia
1997 1 copia
Mässingsmusik (2001) 1 copia
Grafika 1 copia

Opere correlate

City Lights Pocket Poets Anthology (1995) — Collaboratore — 348 copie
Telling Tales (2004) — Collaboratore — 342 copie
Against Forgetting: Twentieth-Century Poetry of Witness (1993) — Collaboratore — 329 copie
Black Water 2: More Tales of the Fantastic (1990) — Collaboratore — 152 copie
SF12 (1968) — Collaboratore — 135 copie
Deutsche Gedichte (1956) — Collaboratore, alcune edizioni135 copie
Granta 42: Krauts! (1992) — Collaboratore — 130 copie
Deutschland erzählt. Von Arthur Schnitzler bis Uwe Johnson (1962) — Collaboratore — 106 copie
Granta 15: The Fall of Saigon (1985) — Collaboratore — 97 copie
The Tin Drum [1979 film] (1979) — Original book — 82 copie
Gods and Mortals: Modern Poems on Classical Myths (1684) — Collaboratore — 68 copie
Granta 12: The True Adventures of The Rolling Stones (1984) — Collaboratore — 44 copie
Nobel Writers on Writing (2000) — Collaboratore — 14 copie
Voices East and West: German Short Stories Since 1945 (1984) — Collaboratore — 11 copie
Conjunctions: 30, Paper Airplane (1998) — Collaboratore — 11 copie
Die letzten Dinge: Lebensendgespräche (2015) — Collaboratore — 10 copie
Deutsche Lyrik : Gedichte seit 1945 (1961) — Collaboratore — 9 copie
Meesters der Duitse vertelkunst (1967) — Autore — 9 copie
German Stories 1 (Deutsche Erzahlungen 1) (1975) — Collaboratore — 8 copie
Die Mauer oder Der 13. August (1962) — Collaboratore, alcune edizioni7 copie
Memory and Forgetting (Index on Censorship) (2001)alcune edizioni7 copie
Det nappar! Det nappar! : en antologi (2006) — Collaboratore — 3 copie
Briefe (German Edition) (1999) — Collaboratore — 2 copie
Die Gruppe 47 - Zwei Jahrzehnte deutscher Literatur (2002) — Narratore — 1 copia
"... ich werde deinen Schatten essen : Theater des Fernen Ostens. (1985) — Prefazione, alcune edizioni1 copia

Etichette

Informazioni generali

Utenti

Discussioni

The Tin Drum - Günter Grass. in Book talk (Ottobre 2013)

Recensioni

Lo confesso, non sono riuscito ad andare avanti. Asfittico. Dopo pagina 70 mi sono fermato.
 
Segnalato
GabrieleSc | 92 altre recensioni | Oct 14, 2021 |
«Chiuso. Voi uomini c'eravate una volta. Siete dei fu, il ricordo di una follia... In futuro nient'altro che ratti». È l'apocalisse prossima ventura così come la vede Günter Grass, o meglio così come gliela rivela in sogno la Ratta sapiente, simbolo e presagio dell'èra post-umana. Un day after a cui concorrono scorie radioattive, piogge acide, fusti che colano veleni, discariche immense e naturalmente l'incombere della catastrofe termonucleare. A salvarsi dalla distruzione sarà solo il grande popolo dei ratti che prospera sui rifiuti dell'uomo e resiste al disastro ecologico nelle fogne diventate rifugi antiatomici. Una degenerazione universale in cui è coinvolto anche il romanzo come struttura narrativa, una matassa di storie che si rincorrono, si perdono, si ritrovano.… (altro)
 
Segnalato
kikka62 | 3 altre recensioni | Apr 25, 2020 |
Gunter Grass riesce a trasformare la sua autobiografia in un momento di grande discussione politica sul rapporto tra i tedeschi ed il nazismo; incarnato per anni come l’intellettuale tedesco che incarna la nuova dimensione culturale della Germania, Grass sbuccia la cipolla della propria giovinezza, tirando fuori il proprio passato di giovane nazista. Riaprendo la profonda ferita di un popolo messo sul banco degli imputati dal termine della seconda guerra mondiale come responsabile collettivo del delirio nazista; discorso complesso, ma sicuramente questo libro è l’ennesimo capolavoro dell’autore di Danzica che ricostruisce con una straordinaria vena poetica la sua infanzia e la sua giovinezza; e c’è tutta la vita, e il travaglio, di un popolo e di un giovane tedesco in queste bellissime pagine che tracciano una linea profonda nella storia contemporanea. Alcune sono pagine di altissima poesia, la morte della madre, sconfitta da un cancro, raccontata in un dolore che ha una dimensione umana ed onirica allo stesso tempo. O il regalo di nozze, una macchina da scrivere Olivetti che accompagnerà Grass nel successo come scrittore. Alcune pagine sono affreschi che sono a metà tra il romanzo e la filosofia, il racconto della incapacità di andare in bicicletta che gli salvò la vita ne è uno splendido esempio. Geniale l’idea di tracciare i suoi ricordi con i romanzi, scandendo il tempo, per ogni periodo, per ogni episodio, un elemento che è stato riportato nei libri che hanno scritto una pagina fondamentale della letteratura contemporanea. Ho scoperto Gunter Grass tardi con quel bellissimo canto tedesco che è “Il tamburo di latta”; meglio tardi che mai.… (altro)
 
Segnalato
grandeghi | 14 altre recensioni | Aug 2, 2019 |
"Ieri sarà quel che domani è stato" un incipit che dice che il senso, il fine o anche solo il fluire (razionale) della storia è solo un'illusione, al più una fola ideologica atta a giustificare, nella sedicente razionalità dello sviluppo della civiltà, ogni decisione attuale come "doverosa" conseguenza del passato.
A Telgte nel 1647, alla fine della Guerra dei Trent'anni, come a Berlino nel 1947, alla fine della Seconda Guerra Mondiale, la letteratura riafferma il suo ruolo e la sua capacità di consolidare un popolo ed una nazione attraverso la ricostruzione di una lingua comune condivisa, che è la ricostruzione di un modo di sentire e di convivere civilmente. Allora (Telgte) contro l'insensata guerra infinita tra Spagnoli, Svedesi, Francesi e Tedeschi di vario tipo, che si concluse con la polverizzazione del nascente stato in una miriade di principatini, ducatelli e giurisdizioni di natura varia (anche di tipo religioso); trecent'anni dopo per contribuire ad estirpare dal linguaggio comune la prosopopea che il nazismo, come una vera e propria arma, aveva utilizzato per controllare il linguaggio e -quindi- le menti.
In Italia i letterati dell'800 (da Berchet in poi) si coordinarono fortemente, in modo analogo, per contribuire alla nascita del popolo italiano (cosa quasi riuscita -a dire il vero- solo ben più di un secolo dopo).
Questo libro deve moltissimo alla traduzione splendida di Bruna Bianchi, che forgia in italiano una appassionata poesia barocca, novello Metastasio, accompagnando il testo con una sua Nota esplicativa sul senso dii questo "romanzo" e con un glossario, sempre suo, preziosissimo per orientarsi meglio, se -come può capitare- non si fosse esperti di Germanistica e di Poesia tedesca del '600.
Bellissimo.
… (altro)
 
Segnalato
ddejaco | 5 altre recensioni | Aug 9, 2014 |

Liste

1990s (1)
1950s (1)
Read (1)
1970s (1)
(2)
Europe (2)
My TBR (3)

Premi e riconoscimenti

Potrebbero anche piacerti

Autori correlati

Statistiche

Opere
211
Opere correlate
31
Utenti
20,419
Popolarità
#1,061
Voto
3.8
Recensioni
252
ISBN
1,085
Lingue
34
Preferito da
74

Grafici & Tabelle