Immagine dell'autore.

Friedrich Nietzsche (1844–1900)

Autore di Così parlò Zarathustra

1,234+ opere 67,868 membri 493 recensioni 296 preferito

Sull'Autore

The son of a Lutheran pastor, Friedrich Wilhelm Nietzsche was born in 1844 in Roecken, Prussia, and studied classical philology at the Universities of Bonn and Leipzig. While at Leipzig he read the works of Schopenhauer, which greatly impressed him. He also became a disciple of the composer Richard mostra altro Wagner. At the very early age of 25, Nietzsche was appointed professor at the University of Basel in Switzerland. In 1870, during the Franco-Prussian War, Nietzsche served in the medical corps of the Prussian army. While treating soldiers he contracted diphtheria and dysentery; he was never physically healthy afterward. Nietzsche's first book, The Birth of Tragedy Out of the Spirit of Music (1872), was a radical reinterpretation of Greek art and culture from a Schopenhaurian and Wagnerian standpoint. By 1874 Nietzsche had to retire from his university post for reasons of health. He was diagnosed at this time with a serious nervous disorder. He lived the next 15 years on his small university pension, dividing his time between Italy and Switzerland and writing constantly. He is best known for the works he produced after 1880, especially The Gay Science (1882), Thus Spake Zarathustra (1883-85), Beyond Good and Evil (1886), On the Genealogy of Morals (1887), The Antichrist (1888), and Twilight of the Idols (1888). In January 1889, Nietzsche suffered a sudden mental collapse; he lived the last 10 years of his life in a condition of insanity. After his death, his sister published many of his papers under the title The Will to Power. Nietzsche was a radical questioner who often wrote polemically with deliberate obscurity, intending to perplex, shock, and offend his readers. He attacked the entire metaphysical tradition in Western philosophy, especially Christianity and Christian morality, which he thought had reached its final and most decadent form in modern scientific humanism, with its ideals of liberalism and democracy. It has become increasingly clear that his writings are among the deepest and most prescient sources we have for acquiring a philosophical understanding of the roots of 20th-century culture. (Bowker Author Biography) mostra meno

Serie

Opere di Friedrich Nietzsche

Così parlò Zarathustra (1885) 13,464 copie
Al di la del bene e del male (1885) 10,069 copie
The Portable Nietzsche (1954) 3,402 copie
La gaia scienza (1882) 3,283 copie
La nascita della tragedia (1872) 2,494 copie
L'Anticristo (1888) 2,418 copie
Basic Writings of Nietzsche (1872) 2,406 copie
Umano, troppo umano (1878) 1,985 copie
Considerazioni inattuali (1967) 851 copie
Why I Am So Wise (2004) 781 copie
A Nietzsche Reader (1977) 754 copie
Aphorisms On Love and Hate (1800) 266 copie
Verita e menzogna (1997) 141 copie
Man Alone with Himself (2008) 125 copie
The Wanderer and His Shadow (1983) 111 copie
Humain, trop humain, tome 1 (1878) 107 copie
Zarathustra's Discourses (1996) 104 copie
My Sister and I (1951) 96 copie
Le poesie (1964) 82 copie
Il caso Wagner (1973) 71 copie
Aforismos (1985) 62 copie
Friedrich Nietzsche (2003) 60 copie
Oeuvres (1993) 57 copie
Hammer of the Gods (1995) 56 copie
Ecce homo: maledizione del cristianesimo (1990) — Autore — 56 copie
Nietzsche contra Wagner (1994) 53 copie
Il caso Wagner. Nietzsche contra Wagner (1888) — Autore — 47 copie
Le livre du philosophe (1969) — Autore — 31 copie
Nietzsche Unpublished Letters (1959) — Autore — 25 copie
El anticristo--Cómo se filosofa a martillazos (1977) — Autore — 24 copie
We Philologists (2006) 24 copie
Os Pensadores: Nietzsche (1996) 23 copie
Waarheid en cultuur (1983) 23 copie
Der Antichrist Ecce Homo Dionysos Dithyr (1978) — Autore — 22 copie
The Living Thoughts of Nietzsche (1939) — Autore — 20 copie
Scritti su Wagner (1979) 20 copie
Werke, 3 Bde. (1952) 18 copie
Gesammelte Werke (1994) 17 copie
Nietzsche-Brevier (1987) 16 copie
Das Hauptwerk: 4 Bände (1999) 16 copie
The Essential Nietzsche (2006) 16 copie
Uit mijn leven (1982) 15 copie
Nietzsche zum Vergnügen (2000) 13 copie
Nietzsche's Werke (2010) 13 copie
El libro del filósofo (2013) 12 copie
Lettere da Torino (2008) 12 copie
Ecce Homo / The Birth of Tragedy (1927) — Autore — 12 copie
Nietzsche (1967) 11 copie
Opere 1870-1881 (1996) 11 copie
Obras Selectas (2013) 11 copie
Lettres choisies (2008) 11 copie
Nagelaten fragmenten (2001) 11 copie
Uber Die Frauen (1992) 10 copie
Werke II (1976) 10 copie
Insanca, Pek Insanca - 1 (2012) 9 copie
Opere 1882/1895 (1996) 9 copie
Greek Music Drama (2013) 9 copie
The Gist of Nietzche. (1910) 8 copie
Ideas fuertes (1999) 8 copie
Fragments et aphorismes (2003) 8 copie
Werke IV (1991) 8 copie
Escritos sobre retórica (2000) 7 copie
Werke: 6 Bde. (1983) 7 copie
Selected Writings (2005) 7 copie
Escritos Sobre História (1900) 7 copie
Premiers écrits (1994) 7 copie
AURORA - EL ANTICRISTO (2000) 7 copie
Nietzsche für Boshafte (2007) 7 copie
Gedichte (2010) 6 copie
Werke 6 copie
Escritos sobre Wagner (2003) 6 copie
Il meglio di Nietzsche (1988) 5 copie
El Espíritu Libre (2001) 5 copie
Slučaj Wagner (2012) 5 copie
Nietzsche (1987) 5 copie
Studienausgabe. Bd. 4 (1956) 5 copie
Formel meines Glücks (2001) 5 copie
Fragmentos finais (2007) 5 copie
Dernières lettres (1992) 5 copie
Poza dobrem i zlem (2015) 4 copie
Correspondencia (1989) 4 copie
Nietzsche für Freunde (2000) 4 copie
Briefe (German Edition) (1976) 3 copie
Niewczesne rozwazania (1996) 3 copie
Escritos sobre direito (2014) 3 copie
La muerte de Dios (2004) 3 copie
Studienausgabe. Bd. 3 (1956) 3 copie
Thoughts out of season (2015) 3 copie
Maximes et Pensées (1961) 3 copie
Alemania (1984) — Collaboratore — 3 copie
Escritos de juventud (2016) 3 copie
La lucha de Homero (2004) 3 copie
Notatki z lat 1882-1884 (2019) 3 copie
Hybride Kulturen (2006) 3 copie
Gedichte Feldauswahl (1925) 3 copie
Vi frygtløse 2 copie
Hundert Gedichte (2006) 2 copie
Werke. Bd. 1 2 copie
Intorno a Leopardi (1999) 2 copie
Antología (1981) 2 copie
Plato amicus sed (1991) 2 copie
Intempestive 2 copie
Rhétorique et langage (2008) 2 copie
Insanca Pek Insanca (2015) 2 copie
Langsame Curen (2002) 2 copie
El estado griego (2004) 2 copie
Werke in vier Bänden (1985) 2 copie
Nietzsche - a nőkről (2006) 2 copie
Obras de madurez I (2014) 2 copie
Gedichte und Sprüche, (1921) 2 copie
Poemas De Nietzsche (2022) 2 copie
Ecce homo-NED (2022) 2 copie
Da Retórica 2 copie
La gaya ciencia — Autore — 2 copie
Las flores del mal (2018) 2 copie
La Mujer Griega (2004) 2 copie
Poesie (Italian Edition) (2019) 2 copie
Pisma pozostale (2009) 2 copie
Arbeitsheft W I 8 (2012) 2 copie
Listy (2008) 2 copie
Notatki z lat 1885-1887 (2012) 2 copie
Notatki z lat 1887-1889 (2012) 2 copie
5: 1885-1889 (2011) 2 copie
L'amore egoista (2010) 2 copie
Guc Istenci (2010) 2 copie
Teognide di Megara (1985) 2 copie
Carteggio (2003) 2 copie
Vie et verite (1992) 2 copie
Opere: 1870-1895 (1993) 2 copie
Secilmis Mektuplar (2012) 1 copia
Opere 1 copia
Poésies 1 copia
尼采生存哲学 (2012) 1 copia
Andkristur 1 copia
Nietzsche Obras Eternas (2022) 1 copia
Contra la educación (2023) 1 copia
Poesie (2005) 1 copia
Αυγή (1999) 1 copia
Aforisme 1 copia
Pesni Zaratustry (2017) 1 copia
Le gai savoir 1 copia
Penseur intempestif (2008) 1 copia
VERDAD Y MENTIRA (2018) 1 copia
Insanca, Pek Insanca - 1 (2012) 1 copia
La mia vita 1 copia
Rinktiniai raštai (1991) 1 copia
Inventario 1 copia
of morals 1 copia
Estudios sobre Grecia (1968) 1 copia
Werke 1 copia
Ecco Homo (2003) 1 copia
Nesmrtelné myšlenky (1999) 1 copia
Sammelsurium 1 copia
Poemas 1 copia
Nietzsche (1954) 1 copia
Pisma Salome 1 copia
Opere complete (1964) 1 copia
De kaken van mijn tijd (1997) 1 copia
O životě a umění (1995) 1 copia
Epistolario 1875-1879 (1995) 1 copia
Epigrammes 1 copia
Visdom 1 copia
Lettres (1995) 1 copia
Le cas Homère (2017) 1 copia
Paginas de autobiografia (2001) 1 copia
Prologue de Zoroastre (2000) 1 copia
Quatro poemas 1 copia
Werke Band 3 1 copia
Werke. Bd. 2 1 copia
Nietzsche - Lesebuch. (1994) 1 copia
Werke Band 1 1 copia
Werke Band 2 1 copia
Studienausgabe. Bd. 1 (1968) 1 copia
Studienausgabe. Bd. 2 (1968) 1 copia
Ecrits posthumes (1975) 1 copia
Die Unschuld Des Werdens — Autore — 1 copia
Heraklit 1 copia
poesias 1871-1888 — Autore — 1 copia
Mort parce que bête (2000) 1 copia
O Anticristo | Ecce Homo (2020) 1 copia
Máximas (1996) 1 copia
Breviár (1995) 1 copia
Friedrich Nietzsche (2003) 1 copia
Dizionario delle idee (1999) 1 copia
Domande radicali (1995) 1 copia
Pagine scelte 1 copia
Nietzsche (1900) 1 copia
Nietzschiana 1 copia
Cartas 1 copia
Hymne à l'amitié (2019) 1 copia
Ecrits autobiographiques (2011) 1 copia
Poèmes complets (2019) 1 copia
AHLAKIN SOYKUTUGU USTUNE (2001) 1 copia
The Nietzsche Collection (2018) 1 copia

Opere correlate

Le lacrime di Nietzsche (1992) — Collaboratore — 2,363 copie
Existentialism from Dostoevsky to Sartre (1956) — Collaboratore — 2,098 copie
The European Philosophers from Descartes to Nietzsche (1960) — Collaboratore — 441 copie
Critical Theory Since Plato (1971) — Collaboratore, alcune edizioni404 copie
Dracula (Case Studies in Contemporary Criticism) (2002) — Collaboratore — 234 copie
Criticism: Major Statements (1964) — Collaboratore — 223 copie
Western Philosophy: An Anthology (1996) — Autore, alcune edizioni190 copie
Atheism: A Reader (2000) — Collaboratore — 184 copie
Man and Spirit: The Speculative Philosophers (1947) — Collaboratore — 173 copie
The Mark Twain Anthology: Great Writers on His Life and Work (2010) — Collaboratore — 142 copie
Deutsche Gedichte (1956) — Collaboratore, alcune edizioni136 copie
God (Hackett Readings in Philosophy) (1996) — Collaboratore, alcune edizioni60 copie
Sophocles: A Collection of Critical Essays (1966) — Collaboratore — 41 copie
Philosophy now : an introductory reader (1972) — Collaboratore — 25 copie
German Essays on Music (1994) — Collaboratore — 19 copie
Son of Man: Great Writing About Jesus Christ (2002) — Collaboratore — 17 copie
Von Raben und Krähen (2021) — Collaboratore — 8 copie
Makers of the twentieth century: Marx, Nietzsche, Freud (1968)alcune edizioni4 copie
Am Borne deutscher Dichtung (1927) — Collaboratore — 1 copia
Carmen (Opera di Roma 2013/2014) — Collaboratore — 1 copia
Natale raccontato da ... — Collaboratore — 1 copia

Etichette

Informazioni generali

Nome legale
Nietzsche, Friedrich Wilhelm
Data di nascita
1844-10-15
Data di morte
1900-08-25
Luogo di sepoltura
Röcken, Duitsland
Sesso
male
Nazionalità
Duitsland
Nazione (per mappa)
Germany
Luogo di nascita
Röcken, Saxony, Prussia
Luogo di morte
Weimar, Germany
Luogo di residenza
Röcken, Duitsland
Naumburg, Duitsland
Bonn, Duitsland
Leipzig, Duitsland
Basel, Zwitserland
Istruzione
University of Bonn, Germany (Theologoy, Classical Philology)
University of Leipzig, Germany (Philosophy)
Attività lavorative
philosopher
professor (classical philology, University of Basel, Switzerland)
writer
Relazioni
Forster, Elizabeth (sister)
Wagner, Richard (friend)
Andreas-Salomé, Lou (friend)
Deussen, Paul (friend)
Zimmern, Helen (friend)
Overbeck, Franz (friend) (mostra tutto 8)
Köselitz, Heinrich ("Gast, Peter", "Gasti, Pietro") (friend)
Rée, Paul (friend)
Organizzazioni
University of Basel
Breve biografia
Friedrich Nietzsche (1844–1900) was a German philosopher, philologist and cultural critic who published intensively in the 1870s and 1880s. He is famous for uncompromising criticisms of traditional European morality and religion, as well as of conventional philosophical ideas and social and political pieties associated with modernity. Many of these criticisms rely on psychological diagnoses that expose false consciousness infecting people's received ideas; for that reason, he is often associated with a group of late modern thinkers (including Marx and Freud) who advanced a “hermeneutics of suspicion” against traditional values (see Foucault [1964] 1990, Ricoeur [1965] 1970, Leiter 2004). Nietzsche also used his psychological analyses to support original theories about the nature of the self and provocative proposals suggesting new values that he thought would promote cultural renewal and improve social and psychological life by comparison to life under the traditional values he criticized.

Utenti

Discussioni

Nietzsche in Non-Fiction Readers (Aprile 2021)
Friedrich Nietzsche in Legacy Libraries (Aprile 2019)

Recensioni

Zarathustra, anche conosciuto come Zoroastro, è stato un profeta e mistico iranico, fondatore della religione zoroastrista. La sua data di nascita è incerta, ma si colloca tra il 1500 e il 1000 a.C.

Zarathustra visse in un'epoca di grandi cambiamenti sociali e religiosi. La società iranica era in transizione da una struttura tribale a una monarchica, e le vecchie credenze politeistiche stavano vacillando.

Secondo la tradizione zoroastrista, Zarathustra ricevette una serie di visioni di Ahura Mazda, il dio supremo, che lo incaricò di diffondere una nuova religione monoteistica. Zarathustra insegnò che Ahura Mazda è il creatore e il signore di tutto ciò che esiste, e che l'universo è in lotta tra il bene e il male. Gli esseri umani sono liberi di scegliere tra il bene e il male, e alla fine saranno giudicati in base alle loro scelte.

La religione zoroastrista ha avuto una profonda influenza sul pensiero religioso occidentale, in particolare sul giudaismo e sul cristianesimo. Zarathustra è stato uno dei primi pensatori religiosi a insegnare il concetto di un dio unico, del libero arbitrio e del giudizio finale.

Ecco alcune delle idee principali della religione zoroastrista:

Ahura Mazda è il dio supremo, il creatore e il signore di tutto ciò che esiste.
L'universo è in lotta tra il bene e il male, rappresentati rispettivamente da Ahura Mazda e Angra Mainyu.
Gli esseri umani sono liberi di scegliere tra il bene e il male, e alla fine saranno giudicati in base alle loro scelte.
La buona condotta morale è essenziale per raggiungere la salvezza.
Dopo la morte, l'anima affronterà un giudizio finale, in cui sarà ricompensata o punita in base alle sue azioni in vita.
Lo zoroastrismo è una religione antica, ma è ancora viva e vegeta oggi. I zoroastriani vivono in tutto il mondo, ma la maggior parte di loro si trova in Iran e in India.

---------

"Così parlò Zarathustra" di Friedrich Nietzsche è un'opera filosofica che continua ad affascinare e stimolare l'immaginazione di lettori di tutto il mondo. Pubblicato per la prima volta nel 1883, il libro è diventato uno dei pilastri della filosofia occidentale e ha influenzato numerosi pensatori, artisti e scrittori nel corso dei decenni.

Il titolo stesso, "Così parlò Zarathustra: Un libro per tutti e per nessuno", suggerisce l'ampiezza del suo messaggio e la sua capacità di parlare a diverse generazioni e culture. Quest'opera è una raccolta di discorsi e aforismi che ruotano attorno al personaggio di Zarathustra, un profeta immaginario che scende dalla sua solitudine contemplativa per condividere la sua saggezza con il mondo.

"Così parlò Zarathustra" è un libro che sfida il lettore a esplorare le profondità della condizione umana e a riflettere sul significato della vita, della morale, della religione e dell'esistenza stessa. La sua portata universale sta nel fatto che si rivolge a una vasta gamma di lettori, indipendentemente dal loro background culturale, religioso o filosofico. L'opera di Nietzsche offre una prospettiva filosofica che invita a interrogare le convinzioni tradizionali e a sviluppare un pensiero autonomo.

Allo stesso tempo, "Così parlò Zarathustra" può essere considerato un libro "per nessuno" perché richiede un impegno personale da parte del lettore. Non è una lettura passiva, ma un'esperienza intellettuale che richiede un dialogo attivo con il testo. Nietzsche sfida le convenzioni e le certezze, spingendo il lettore a confrontarsi con le proprie credenze e a cercare un senso di autenticità individuale.

"Così parlò Zarathustra" affronta una serie di temi centrali che rimangono rilevanti oggi come all'epoca della sua pubblicazione. Nietzsche esplora la morte di Dio e i suoi effetti sulla morale e sulla società umana, invita a un superamento delle tradizioni e delle convenzioni per abbracciare la propria individualità e la propria potenza creativa, e promuove la ricerca di un senso di scopo e significato nella vita.

Questa opera di Nietzsche è stata fondamentale nel determinare il corso della filosofia moderna. Il suo stile poetico, la sua prosa intensa e le sue idee controverse hanno ispirato e influenzato molti filosofi successivi, tra cui Martin Heidegger, Michel Foucault e Gilles Deleuze. "Così parlò Zarathustra" è un testo che continua a essere studiato e interpretato nelle università di tutto il mondo.

"Così parlò Zarathustra: Un libro per tutti e per nessuno" rappresenta un'opera filosofica senza tempo che sfida e stimola il lettore nella sua ricerca di significato e autenticità. Le idee di Nietzsche continuano ad esercitare una profonda influenza sulla filosofia, sull'arte e sulla cultura contemporanea. Leggere "Così parlò Zarathustra" è un invito a esplorare le profondità dell'esistenza umana e a interrogarsi sulle basi delle nostre credenze e dei nostri valori.

Quando "Così parlò Zarathustra" fu pubblicato per la prima volta nel 1883, l'opera non ricevette un'accoglienza entusiasta o ampia diffusione. Nietzsche era già un filosofo controverso e il suo stile di scrittura audace e poetico rendeva il libro difficile da comprendere per molti lettori dell'epoca.

I primi recensori e critici avevano opinioni divergenti sull'opera. Alcuni lo consideravano un capolavoro filosofico audace e originale, mentre altri lo respingevano come un lavoro oscuro e incomprensibile. Inoltre, il tema centrale della "morte di Dio" e l'invito a superare le convenzioni morali tradizionali erano considerati radicali e provocatori.

Nonostante l'entusiasmo limitato all'inizio, "Così parlò Zarathustra" attirò l'attenzione di alcuni importanti intellettuali dell'epoca, tra cui Georg Brandes, un influente critico letterario danese, che contribuì a diffondere l'opera in Europa. Fu solo negli anni successivi, dopo che Nietzsche cadde in disgrazia a causa della sua salute mentale e del suo rifiuto delle convenzioni sociali, che l'opera iniziò ad acquisire una maggiore notorietà.

Negli anni '20 del XX secolo, "Così parlò Zarathustra" divenne più ampiamente letto e apprezzato grazie all'interesse crescente per la filosofia di Nietzsche. La sua influenza si diffuse tra i circoli intellettuali e artistici, e l'opera guadagnò un posto di rilievo nella filosofia occidentale.

Oggi, "Così parlò Zarathustra" è considerato uno dei capolavori di Nietzsche e uno dei testi filosofici più importanti e influenti della storia. La sua portata e il suo impatto sul pensiero filosofico e culturale continuano ad essere oggetto di studio e discussione.

"Così parlò Zarathustra" affronta una vasta gamma di temi filosofici complessi. Di seguito sono riportati alcuni dei temi principali trattati nell'opera:

La morte di Dio: Uno dei temi centrali dell'opera è la "morte di Dio", che Nietzsche proclama attraverso il personaggio di Zarathustra. Secondo Nietzsche, l'avvento della modernità ha portato alla scomparsa della fede tradizionale in Dio e alla conseguente crisi del significato e della morale. L'opera invita a confrontarsi con questa morte di Dio e a cercare nuove basi per l'etica e la filosofia.

L'oltreuomo: Nietzsche introduce il concetto di "oltreuomo" o "superuomo", un individuo che supera le limitazioni imposte dalla morale tradizionale e si afferma come una figura di potenza, creatività e autenticità. L'oltreuomo è colui che abbraccia la propria individualità e si libera dalle catene della morale convenzionale per creare i propri valori.

L'eterno ritorno: Un altro tema cruciale è l'idea dell'"eterno ritorno", che Nietzsche presenta come un'ipotesi filosofica. Secondo questa concezione, la vita e l'universo si ripetono infinitamente, e l'individuo deve abbracciare questa visione per vivere una vita autentica e piena di significato. L'eterno ritorno implica accettare il passato e abbracciare ogni momento come se dovesse ripetersi infinitamente.

La volontà di potenza: Nietzsche sviluppa il concetto di "volontà di potenza", che rappresenta la forza creativa e vitale che permea l'universo. Questa forza è la spinta fondamentale che anima gli esseri umani a cercare la realizzazione e l'affermazione della propria potenza individuale.

La critica alla morale tradizionale: "Così parlò Zarathustra" critica aspramente la morale tradizionale e le sue strutture di valori. Nietzsche sostiene che la morale convenzionale reprime l'individualità e limita l'espressione della potenza creativa dell'individuo. Invita a superare le concezioni morali tradizionali e a sviluppare una morale basata sulla volontà di potenza e sull'affermazione dell'oltreuomo.

Questi sono solo alcuni dei temi principali trattati in "Così parlò Zarathustra". L'opera è ricca di concetti filosofici complessi e richiede un'approfondita riflessione e interpretazione da parte del lettore.

Secondo Nietzsche, l'oltreuomo, o "Übermensch" in tedesco, rappresenta un'evoluzione dell'umanità, un individuo che supera le limitazioni imposte dalla morale tradizionale e si afferma come una figura di potenza, creatività e autenticità. Il concetto di oltreuomo è presentato nell'opera di Nietzsche, in particolare in "Così parlò Zarathustra", come un'alternativa alla visione moralistica e alformalismo che, secondo Nietzsche, hanno imprigionato l'umanità.

L'oltreuomo è colui che abbraccia la propria individualità e si libera dalle catene della morale convenzionale per creare i propri valori. L'individuo che aspira a diventare un oltreuomo cerca di superare le influenze e le convenzioni sociali, le credenze tradizionali e i pregiudizi morali per vivere una vita che sia autenticamente sua. L'oltreuomo non è limitato dalle norme e dai valori imposti dalla società, ma crea il proprio sistema di valori e determina il proprio scopo nella vita.

L'idea dell'oltreuomo è strettamente legata alla nozione di volontà di potenza di Nietzsche. La volontà di potenza rappresenta la forza creativa e vitale che permea l'universo, e l'oltreuomo è colui che abbraccia e manifesta questa volontà di potenza in modo pieno e autentico. L'oltreuomo si libera dalle restrizioni morali e culturali per esprimere la sua potenza creativa e cercare la realizzazione di sé.

Va sottolineato che l'oltreuomo non è un'idea da intendersi in senso letterale come un essere umano sovrumano o divino, ma come un'aspirazione verso una forma superiore di esistenza e realizzazione individuale. È un concetto filosofico complesso che invita a superare le limitazioni imposte dalla morale tradizionale e a cercare una vita di autenticità, creatività e potenza.
… (altro)
 
Segnalato
AntonioGallo | 107 altre recensioni | Oct 14, 2023 |
Andrebbe utilizzato come testo introduttivo per leggere Nietzsche. Uno scritto breve, ma fondamentale.
 
Segnalato
anamorfo | 1 altra recensione | Jun 21, 2023 |
Un libro incredibile, come le cose che ha detto Zarathustra. Anzi, le cose che disse Zarathustra. Certamente incredibile non coincide con semplice, anzi. E’ più che ostico questo racconto di Nietzsche. La parabola di un profeta che non incita alla normalità, alla sicurezza delle cose semplici, ma incita al superuomo, allo straordinario, all’eccezionale. Il libro, tutte le pagine sono pregne di tensione che prevarica, strasborda dal lessico, dalle parole, dai contenuti. Caverne, pagode, ministeri del culto e pennacchi, animai, buio e chiaro, colori e scuri, Zarathustra dixit, come disse Nietzsche. Ripeto, libro complesso, molto complesso che richiede cultura, conoscenza e pazienza. Ma un grande libro di inizio novecento.… (altro)
 
Segnalato
grandeghi | 107 altre recensioni | May 26, 2019 |
“Ora ride il mondo, l’orrendo sipario si squarcia, è giunto il giorno delle nozze per la luce e le tenebre…”

Nice che dice boh? Nice che dice boh boh? Non poteva finire altrimenti, da quando questa canzone entrò nelle mie orecchie attraverso Zucchero “Sugar” Fornaciari, con un signor Nice che all’epoca non conoscevo assolutamente… Scherzo naturalmente, in verità qualcosa credo di avere capito del pensiero nicciano. Non voglio e, soprattutto, non posso passare per un esperto di filosofia, mancano i fondamenti, ma Nice scrive in maniera chiara e diretta e con un po’ di buona volontà qualcosa si riesce a recepire di quello che espone in questo libro che qualcuno dice rappresenti una cesura con un certo modo precedente di pensare. Il suo pensiero si snoda attraverso una severa e drastica condanna delle religioni, e del cristianesimo in particolare che ritiene responsabile dell’annichilimento delle masse con le sue costrizioni, argomento questo a cui dedica ampi e severi passaggi, per continuare con ficcanti osservazioni, per non dire spernacchiamenti, su altri filosofi colpevoli di gabellare verità troppo assolutistiche in un quadro generale che, secondo lui, offriva ben poche certezze. Non per questo si propone lui stesso, con il suo pensiero, come faro illuminante di una filosofia all’epoca troppo decentrata dai problemi attuali; al contrario, il suo obiettivo è quello di mettere in discussione il futuro del pensiero umano creando i presupposti o il preludio, come dice nel sottotitolo del suo libro, “per una filosofia dell’avvenire”. Avrò effettivamente capito qualcosa del pensiero nicciano? Lo spero, anche perché la lettura è stata bella difficilotta, e devo candidamente confessare che qualche volta mi sono allegramente perso in qualcuna delle escursioni filosofiche, pur nella estrema chiarezza dei concetti espressi. Resta inteso comunque che ci riproverò senz’altro…

Link della canzone di Zucchero

https://www.youtube.com/watch?v=M4apUpLQRl0

Un libro come questo è chiaramente e letteralmente zeppo di frasi celebri, aforismi e passaggi significativi, ne riporterò solo uno esplicativo per il pensiero nicciano sulla religione:

“La fede cristiana è fin da principio sacrificio: sacrificio di ogni libertà, di ogni orgoglio, di ogni autocoscienza dello spirito, e al tempo stesso asservimento e dileggio di se stessi, autoumiliazione. C'è della crudeltà e un atteggiamento religioso fenicio in questa fede che è richiesta da una coscienza infrollita, multiforme e dai molti vizi: il suo presupposto è che la sottomissione provoca un dolore indescrivibile, che l'intero passato e tutte quante le consuetudini di un tale spirito recalcitrano a questo absurdissimum, sotto la forma del quale la "fede" gli si approssima.”
… (altro)
 
Segnalato
barocco | 77 altre recensioni | Sep 6, 2017 |

Liste

Premi e riconoscimenti

Potrebbero anche piacerti

Autori correlati

Stephen Metcalf Editor and Translator
Franz Kafka Contributor
Friedrich Schiller Contributor
Heinrich Böll Contributor
Max Oehler Afterword
Walter Arnold Kaufmann Translator, Preface, Editor
Carol Diethe Translator
Tom Griffith Introduction
Ivo Frenzel Composer
B. H. C. K. van der Wijck Introduction, Translator
Andrés Sánchez Pascual Translator, Introduction
R. J. Hollingdale Editor, Translator
Walter Arnold Kaufmann Editor, Translator
Walter Kaufmann Editor, Translator
Hendrik Marsman Translator, Editor, Introduction
Marianne Cowan Translator
Michael Tanner Introduction, Editor
Graham Parkes Editor, Translator
Luis A. Acosta Gómez Editor, Translator
Igors Šuvajevs Translator
Manuel Carbonell Translator
Helen Zimmern Translator
Kathleen M. Higgins Introduction
Wenzel Hablik Cover artist
Robert C. Solomon Introduction
P. Endt Translator
Peter Stuart Illustrator
Clancy Martin Translator
Vilis Plūdons Translator
John Lee Narrator
Charo Greco Translator, Foreword
Ger Groot Translator, Foreword
Arnis Kluinis Foreword
Pé Hawinkels Translator
R. Kevin Hill Translator
Thomas Graftdijk Translator
Ronald Clyne Cover designer
Roy McMillan Narrator
R.J. Holingdale Translator
Ian Crowe Illustrator
Alex Jennings Narrator
Walter Gebhard Afterword, Chronology, Bibliography
Oscar Levy Editor, Translator
Leo Winter Introduction
Pé Hawinkels Translator
Peter Pütz Afterword, Editor
Sergio Ramírez Cover designer
Günter Figal Afterword
Edvard Munch Cover artist
Thomas Graftdijk Translator
Mazzino Montinari Translator, Editor
Clifton Fadiman Translator
Shaun Whiteside Translator
Ivars Ījabs Translator
Ilmārs Blumbergs Illustrator
Pēteris Brants Translator
Fritz Heyder Verlag Cover artist
Klāra Muela Translator
David Taffel Introduction
Peter Gast Editor
Stephen Lehmann Translator
Richard Schacht Introduction
Marion Faber Translator
Jost Hermand Editor, Afterword
Francis Golffing Translator
Chi-Kwan Chê̕n Cover artist
Adrian Collins Translator
Julius Kraft Introduction
Herbert Lorenz Cover designer
Sossio Giametta Translator
Richard T. Gray Translator
Giuliano Baioni Introduction
Clifton Fadiman Translator
S. S. Van Dine Introduction
Thomas Common Translator
Anne Sauka Translator
J M Kennedy Translator
Germán Cano Introduction
H. L. Mencken Introduction
Carline V. Kerr Translator
Peter Pütz Afterword
Lucas Casas Translator
Claus J. Seitz Cover designer
Gerhard Ulrich Cover designer
Julio Izquierdo Translator

Statistiche

Opere
1,234
Opere correlate
30
Utenti
67,868
Popolarità
#198
Voto
3.9
Recensioni
493
ISBN
3,698
Lingue
43
Preferito da
296

Grafici & Tabelle