Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.
Hide this

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Le ore (1998)

di Michael Cunningham

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiCitazioni
11,548207427 (3.92)537
Solo la letteratura può restituire un senso alle nostre vite confuse e sghembe. Anzi, la letteratura è il solo specchio dentro cui la vita, riflettendosi, giunge per un momento a dire se stessa. È l'idea centrale di questo romanzo. Tre donne lo abitano. La prima è una donna famosa, una scrittrice famosa: Virginia Woolf, ritratta a un passo dal suicidio, nel 1941, e poi, a ritroso nel tempo, mentre gioca col dèmone della sua scrittura. Le altre due sono donne che abitano luoghi e tempi diversi. Clarissa Vaughan, un editor newyorkese di oggi e Laura Brown, una casalinga californiana dell'immediato dopoguerra.… (altro)
Aggiunto di recente daRennie80, GiovanyGracia, ejmw, DrewSkadoo, biblioteca privata, mabressler
  1. 122
    La signora Dalloway di Virginia Woolf (twomoredays, TammyMarshall)
    twomoredays: If you don't read Mrs. Dalloway before The Hours, I suspect it wouldn't be nearly as fulfilling a reading experience.
    TammyMarshall: It gives you a much fuller appreciation of what Cunningham accomplished with his wonderful novel, "The Hours."
  2. 20
    The Love Song of J. Alfred Prufrock and other poems di T. S. Eliot (aulsmith)
    aulsmith: Cunningham is constantly referencing Prufrock. If you haven't read it, you should
  3. 10
    The Hours [2002 film] di Stephen Daldry (TheLittlePhrase)
  4. 00
    Casa di bambola di Henrik Ibsen (lucy.depalma)
  5. 00
    Ohio Angels di Harriet Scott Chessman (Miels)
  6. 11
    Five Bells di Gail Jones (fountainoverflows)
  7. 01
    Middlesex di Jeffrey Eugenides (sturlington)
  8. 01
    John Cheever: Collected Stories and Other Writings (Library of America, No. 188) di John Cheever (Cecilturtle)
  9. 01
    L'assassino cieco di Margaret Atwood (sturlington)
1990s (23)
My TBR (17)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Attualmente non vi sono conversazioni su questo libro.

» Vedi le 537 citazioni

Inglese (193)  Olandese (4)  Tedesco (3)  Svedese (1)  Italiano (1)  Portoghese (Portogallo) (1)  Spagnolo (1)  Francese (1)  Tutte le lingue (205)
In un gioco di specchi riflessi, appare e scompare ubiqua la figura femminile di Clarissa Dalloway, catturata dal romanzo di Virginia Wolf, e l’autore stesso si sostituisce abilmente alla penna della scrittrice, diventa egli stesso Virginia Wolf.
Ma la vera protagonista, in un universo di figure femminili contrastate e vitali, è Laura Brow, straziata dalla banalità di un matrimonio ordinario.
La normalità claustrofobia della sua vita ha però un’improvvisa sincope, un tempo discordante.
L’angustia che la pervade, alla vista della glassatura mal riuscita sulla torta preparata “amorevolmente” per il compleanno del marito, la induce, per ben due ore, ad infrangere gli schemi, provando un’evasione di cui nessuno dovrà sapere nulla.
Troverà rifugio all’Hotel Normandy, non per tradire, ma semplicemente per inabissarsi momentaneamente e sottrarsi alla sua vuota quotidianità.
Emerge amaramente l’impalpabilità, l’inconsistenza dei fili, delle relazioni che tessono la vita metropolitana.
La scrittura è scabra e di un grande nitore. ( )
  tonymazzariolet | Oct 8, 2008 |
Cunningham gives you every chance to hear his echoes of Woolf's style: the whimsical similes, the rueful parentheses, the luminous circumstantial detail. And the narrative method is a homage to Woolf's novel. Each section imitates Mrs Dalloway by being restricted to the events of a single day, and follows the stream of one consciousness, only to leave it, for a sentence or a paragraph, for another....Imitation is fitting because Woolf's original novel was trying to do justice to the sharpness of new experience, even as it detonates old memories, and this endeavour is always worth trying afresh.
aggiunto da KayCliff | modificaThe Guardian, John Mullan (Jun 24, 2011)
 
We don't have to read ''Mrs. Dalloway'' before we can read ''The Hours,'' and no amount of pedantic comparison-hunting will help us understand it if we don't understand it already. But the connections between the two books, after the initial, perhaps overelaborate laying out of repetitions and divergences, are so rich and subtle and offbeat that not to read ''Mrs. Dalloway'' after we've read ''The Hours'' seems like a horrible denial of a readily available pleasure -- as if we were to leave a concert just when the variations were getting interesting.
 

» Aggiungi altri autori (29 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Cunningham, Michaelautore primariotutte le edizioniconfermato
Alopaeus, MarjaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Cotroneo, IvanTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Goddijn, ServaasTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hodge, PatriciaNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Film correlati
Premi e riconoscimenti
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
We'll hunt for a third tiger now, but like the others this one too will be a form of what I dream, a structure of words, and not the flesh and bone tiger that beyond all myths paces the earth. I know these things quite well, yet nonetheless some force keeps driving me in the vague, unreasonable, and ancient quest, and I go on pursuing through the hours another tiger, the beast not found in verse.
- J.L. Borges, The Other Tiger, 1960
I have no time to describe my plans. I should say a good deal about The Hours, and my discovery; how I dig out beautiful caves behind my characters; I think that gives exactly what I want; humanity, humour, depth. The idea is that the caves shall connect, and each comes to daylight at the present moment.
- Virginia Wolf, in her diary, August 30, 1923
Dedica
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
This book is for Ken Corbett
Incipit
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Sie hastet aus dem Haus, wirft einen für die Witterung zu schweren Mantel über: 1941.
She hurries from the house, wearing a coat too heavy for the weather. It is 1941.
Citazioni
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
"We live our lives, do whatever we do, and then we sleep–it's as simple and ordinary as that. A few jump out of windows or drown themselves or take pills; more die by accident; and most of us, the vast majority, are slowly devoured by some disease or, if we're very fortunate, by time itself. There's just this for consolation: an hour here or there when our lives seem, against all odds and expectations, to burst open and give us everything we've ever imagined, though everyone but children (and perhaps even they) knows these hours will inevitably be followed by others, far darker and more difficult. Still, we cherish the city, the morning; we hope, more than anything, for more.
Heaven only knows why we love it so."
What a thrill, what a shock, to be alive on a morning in June, prosperous, almost scandalously privileged, with a simple errand to run.
It had seemed like the beginning of happiness, and Clarissa is still sometimes shocked, more than thirty years later, to realize that it was happiness; that the entire experience lay in a kiss and a walk, the anticipation of dinner and a book...What lives undimmed in Clarissa's mind more than three decades later is a kiss at dusk on a patch of dead grass, and a walk around a pond as mosquitoes droned in the darkening air. There is still that singular perfection, and it's perfect in part because it seemed, at the time, so clearly to promise more. Now she knows: That was the moment, right then. There has been no other.
Clarissa dislikes arrangements. She prefers flowers to look as if they've just arrived, in armloads, from the fields.
Virginia thinks of Leonard frowning over the proofs, intent on scouring away not only the setting errors but whatever taint of mediocrity errors imply.
Ultime parole
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Nota di disambiguazione
Redattore editoriale
Elogi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Lingua originale
DDC/MDS Canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (2)

Solo la letteratura può restituire un senso alle nostre vite confuse e sghembe. Anzi, la letteratura è il solo specchio dentro cui la vita, riflettendosi, giunge per un momento a dire se stessa. È l'idea centrale di questo romanzo. Tre donne lo abitano. La prima è una donna famosa, una scrittrice famosa: Virginia Woolf, ritratta a un passo dal suicidio, nel 1941, e poi, a ritroso nel tempo, mentre gioca col dèmone della sua scrittura. Le altre due sono donne che abitano luoghi e tempi diversi. Clarissa Vaughan, un editor newyorkese di oggi e Laura Brown, una casalinga californiana dell'immediato dopoguerra.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Link rapidi

Copertine popolari

Voto

Media: (3.92)
0.5 2
1 46
1.5 9
2 157
2.5 47
3 530
3.5 143
4 963
4.5 140
5 864

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 160,710,508 libri! | Barra superiore: Sempre visibile