Pagina principaleGruppiConversazioniEsploraStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.
Hide this

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Mansfield Park (1814)

di Jane Austen

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiConversazioni / Citazioni
19,524325170 (3.83)5 / 1102
Mansfield Park is the study of three families--the Bertrams, the Crawfords, and the Prices. The story's heroine, Fanny Price, is at its center. She is adopted into the family of her rich uncle Thomas Bertram, and is condescendingly treated as a poor relation by "Aunt Norris." Of her cousins, only Edmund, a young clergyman, appreciates her fine qualities, and she falls in love with him. Unfortunately, however, he is drawn to the shallow and worldly Mary Crawford. Fanny's quiet passivity, steadfast loyalty, and natural goodness are matched against the wit and brilliance of her lovely rival. Jane Austen skillfully uses her characters' emotional relationships to explore the social and moral values by which they attempt to order their lives.… (altro)
  1. 131
    Agnes Grey di Anne Brontë (Medellia)
    Medellia: Both books have sweet, shy, thoroughly virtuous protagonists, if you're a fan of that sort of character. (I am, and loved both novels!)
  2. 90
    Lover's Vows di Elizabeth Inchbald (aulsmith)
    aulsmith: The play they are rehearsing in Mansfield Park. Worth a quick skim.
  3. 20
    Celia's House di D. E. Stevenson (atimco)
    atimco: Very similar plot.
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Inglese (311)  Italiano (4)  Spagnolo (3)  Svedese (2)  Olandese (1)  Ebraico (1)  Tedesco (1)  Piratesco (1)  Tutte le lingue (324)
Mostra 4 di 4
l romanzo narra la storia di Fanny Price. Adottata, ancora bambina, dagli zii Sir Thomas e Lady Bertram, Fanny viene accolta e allevata nella loro lussuosa proprietà di Mansfield Park. Qui cresce, parente povera in un ambiente d'élite, e misura tutta la distanza fra il proprio modello educativo - fondato sul senso del dovere, l'abnegazione, la virtù - e quello, in particolare, della spregiudicata Mary Crawford. Alla fine la protagonista sposerà il cugino Edmund, figlio di Sir Thomas, e con lui si stabilirà definitivamente a Mansfield Park.
  kikka62 | Apr 2, 2020 |
Mansfield Park è il romanzo più imponente di Jane Austen e fa quasi da contraltare alla leggerezza del suo predecessore (Orgoglio e pregiudizio). La diversità è evidente già a partire dalla protagonista: lì avevamo la briosa Elisabeth mentre qui troviamo una Fanny timida e sottomessa, personificazione della purezza e dell'ideale verginale. La società dove si muove è quella fatua e superficiale tipica della penna dell'autrice, ma con un'eroina così virtuosa (fin troppo) la vicenda assume un tono moraleggiante totalmente assente nelle altre opere: il vizio viene punito e la virtù premiata in maniera talmente didascalica e così estranea alla sensibilità della Austen da farci domandare più volte se in fondo le sue simpatie non andassero ai cosiddetti "cattivi", decisamente più affascinanti.
Quel che il libro ha perso in brillantezza lo ha però guadagnato in intensità. Non solo perchè la trama è ricca e di ampio respiro, con numerosi cambi di luogo e di tempo, ma soprattutto perchè qui i personaggi principali sono tratteggiati con ancor più maestria del solito. Hanno personalità complesse e sfaccettate e questo rende i dialoghi non solo vivaci e coinvolgenti ma in certi casi addirittura illuminanti. L'ironia ovviamente è sempre presente, anche se un po' più smorzata, mentre lo stile risente dell'atmosfera solenne ed è elaborato e curato fin nei minimi particolari.
Un esempio forse unico nella bibliografia della Austen, ma che entra di diritto fra i capolavori della letteratura inglese. ( )
  Lilirose_ | Dec 26, 2016 |
http://lettureedintorni.blogspot.it/2015/04/mansfield-park-jane-austen.html

Mansfield Park di Jane Austen... Jane Austen? Davvero?... L'ho cercata dapperttutto in queste pagine e, purtroppo, non l'ho trovata. Sono contenta di aver letto questo romanzo solo quando ormai il mio amore per questa autrice era a tal punto solido da resistere anche a una delusione, se lo avessi letto prima, forse, non sarei diventata una sua amante così appassionata.
A queste pagine (che non sono poche eh... in effetti è più lungo del suo standard) manca tutto ciò che per me Jane Austen significa: l'ironia che racconta con distacco e leggerezza, la modernità che fa sì che i suoi romanzi e i suoi personaggi siano ancora oggi tanto attuali e siano diventati dei classici, la levità della narrazione, la duttilità dei personaggi, la passionalità di alcuni di essi.
Ho trovato Mansfield Park un romanzo estremamente razionale, artefatto, ottocentesco, lontano anni luce da Orgoglio e Pregiudizio o Ragione e Sentimento, ad esempio, che sono molto più vicini alla nostra sensibilità, o almeno alla mia. Questo è un romanzo del suo tempo e confinato nel suo tempo. L'identificazione con l'eroina (se così vogliamo chiamarla) è impossibile: Fanny è assolutamente corretta, ma fondamentalmente antipatica. Anche se pare che proprio questo personaggio abbia portato Virginia Woolf a sostenere a proposito di Mansfield Park che "nessun autore ha mai fatto miglior uso di un impeccabile senso dei valori umani"; questo è ciò che recita la quarta di copertina del mio volume, l'informazione mi lascia perplessa e la devo ancora verificare.
Tutto il romanzo sembra mirare a far risaltare la giustezza di Fanny Price che si rivelerà agli occhi di tutti solo alla fine. Un'immensa apologia della correttezza, delle buone maniere e della buona educazione. Il romanzo mi sembra costruito sul rispetto delle convenzioni che regolano la buona società e sulla sua difesa, anche se tutto ciò (il poco) che c'è di buono nasce prorpio dalla rottura o dal passar sopra queste convenzioni.
I personaggi sono fortemente statici, non vivono evoluzioni o trasformazioni: i buoni rimangono buoni e i cattivi restano cattivi, con l'unica eccezione di Tom, che è comunque un personaggio marginale.
Esco perplessa e un po' abbattuta da questa lettura e sarò grata a chi, svelandomi nuove prospettive, riuscirà a farmi cambiare idea. ( )
  librivendola | Apr 15, 2015 |
So di andare contro corrente, ma per me è questo il capolavoro della Austen! Un romanzo meraviglioso, che ho divorato in pochi giorni nonostante la mole considerevole. Unica pecca (che comunque non mi impedisce di dare il massimo dei voti) è il finale un po' troppo affrettato...avrei voluto saperne di più! ( )
  alessvi | Mar 4, 2012 |
Mostra 4 di 4

» Aggiungi altri autori (50 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Austen, Janeautore primariotutte le edizioniconfermato
Lutz, DeborahA cura diautore principalealcune edizioniconfermato
Thomson, HughIllustratoreautore principalealcune edizioniconfermato
Agujari Bonacossa, DianaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Alfsen, MereteTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Bonacossa della Valle di Casanova, EsterTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Chapman, R. W.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Claybaugh, AmandaIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Dobson, AustinIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Drabble, MargaretIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gibson, FloNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lane, MaggiePrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lawrence, ThomasImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
McCaddon, WandaNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Mudrick, MarvinPostfazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Ross, JosephinePrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Sanderson, CarolinePrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Savage, KarenNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Stevenson, JulietNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Sutherland, KathrynA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Tanner, TonyIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Tanner, TonyA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Thompson, HughIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Wiltshire, JohnPrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Zuidema, BenTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato

È contenuto in

È rinarrato in

Ha un sequel (non seriale)

Ha l'adattamento

È parodiato in

Riceve una risposta in

Ha ispirato

Ha come guida di riferimento/manuale

Ha uno studio

Ha come commento al testo

Ha come guida per lo studente

Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Premi e riconoscimenti
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Dedica
Incipit
Circa trent'ani fa, Miss Maria Ward di Huntingdon, con sole settemila sterline di dote, ebbe la fortuna di conquistare Sir Thomas Bertram, di Mansfield Park, nella contea di Northampton, e di essere pertanto elevata al grado di moglie di baronetto, col titolo di Lady e con tutti gli agi e vantaggi di una bella casa e di una grossa rendita.
Citazioni
Ultime parole
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Redattore editoriale
Elogi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Lingua originale
DDC/MDS Canonico
LCC canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (1)

Mansfield Park is the study of three families--the Bertrams, the Crawfords, and the Prices. The story's heroine, Fanny Price, is at its center. She is adopted into the family of her rich uncle Thomas Bertram, and is condescendingly treated as a poor relation by "Aunt Norris." Of her cousins, only Edmund, a young clergyman, appreciates her fine qualities, and she falls in love with him. Unfortunately, however, he is drawn to the shallow and worldly Mary Crawford. Fanny's quiet passivity, steadfast loyalty, and natural goodness are matched against the wit and brilliance of her lovely rival. Jane Austen skillfully uses her characters' emotional relationships to explore the social and moral values by which they attempt to order their lives.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Copertine popolari

Link rapidi

Voto

Media: (3.83)
0.5 2
1 51
1.5 11
2 241
2.5 37
3 1001
3.5 238
4 1535
4.5 131
5 1048

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

Penguin Australia

5 edizioni di questo libro sono state pubblicate da Penguin Australia.

Edizioni: 0141439807, 0141028149, 0451531116, 0141197706, 0141199873

Tantor Media

Una edizione di quest'opera è stata pubblicata da Tantor Media.

» Pagina di informazioni sull'editore

Urban Romantics

2 edizioni di questo libro sono state pubblicate da Urban Romantics.

Edizioni: 1909175927, 1909175536

Recorded Books

Una edizione di quest'opera è stata pubblicata da Recorded Books.

» Pagina di informazioni sull'editore

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 164,629,162 libri! | Barra superiore: Sempre visibile