Immagine dell'autore.

Mordecai Richler (1931–2001)

Autore di La versione di Barney

44+ opere 8,308 membri 129 recensioni 25 preferito

Sull'Autore

Novelist, journalist and screenwriter Mordecai Richler was born on January 27, 1931 in Montreal, Quebec, Canada. He attended Sir George Williams College for two years. He lived in Paris, Spain and England, and while in England worked as a journalist and radio and television scriptwriter. His fourth mostra altro novel, The Apprenticeship of Duddy Kravitz (1959), was received with far more enthusiasm than previous efforts. He has written a number of screenplays (including Fun with Dick and Jane and the script for The Apprenticeship of Duddy Kravitz). His awards include the Governor-General Awards, the Commonwealth Writer's Prize and the Ruth Schwartz Children's Book Award. (Bowker Author Biography) Mordecai Richler, the author of such distinguished novels as "The Apprenticeship of Duddy Kravitz," "St. Urbain's Horseman," & "Solomon Gursky Was Here," was born in Montreal in 1931. He has won the Commonwealth Prize, the Paris Review Humour Prize, & was nominated for an Academy Award for his screenplay of "Duddy Kravitz." Over the years he has contributed to "Atlantic Monthly," "GQ," "Esquire," "Harper's," "The New York Review of Books," "The New York Times Book Review," & "The New Yorker" (which will publish a portion of "On Snooker"). Richler is married & has five children; he now divides his time between winters in London & seven months at a cottage on Lake Memphremagog in Quebec. (Publisher Provided) mostra meno

Serie

Opere di Mordecai Richler

La versione di Barney (1997) 1,844 copie
Solomon Gursky e stato qui (1989) 893 copie
Joshua Then and Now (1980) 436 copie
The Best of Modern Humor (1983) — A cura di — 291 copie
Son of a Smaller Hero (1955) 158 copie
The Street (1969) 153 copie
Writers on World War II (1989) 152 copie
Quest'anno a Gerusalemme (1994) 148 copie

Opere correlate

Gli innocenti all'estero: viaggio in Italia dei nuovi pellegrini (1869) — Introduzione, alcune edizioni3,852 copie
The Oxford Book of Jewish Stories (1998) — Collaboratore — 132 copie
From Ink Lake: Canadian Stories (1990) — Collaboratore — 130 copie
The Oxford Book of Canadian Short Stories in English (1986) — Collaboratore — 112 copie
Great Canadian Short Stories (1971) — Collaboratore — 53 copie
Canadian Short Stories (1960) — Collaboratore — 45 copie
Barney's Version [2010 film] (2011) — Original novel — 33 copie
One World of Literature (1992) — Collaboratore — 24 copie
Fun with Dick & Jane [1977 film] (1977) — Screenwriter — 22 copie
The Best American Short Stories 1963 (1963) — Collaboratore — 19 copie
New American Review #4 (1968) 14 copie
Sixteen by twelve;: Short stories by Canadian writers (1970) — Collaboratore — 7 copie

Etichette

Informazioni generali

Utenti

Recensioni

Barney Panofsky inizia a raccontarci la sua vita per difendersi da una serie di accuse lanciategli tramite il romanzo di quell’insopportabile di McIver. Solo che la vita di Barney è stata ed è un gran casino e Barney stesso fa fatica a uscire dal personaggio cialtrone che gli è stato cucito addosso: leggendo le sue stesse parole, non è difficile comprendere perché le persone credano al ritratto fattogli da McIver.

Barney è il tipo di persona che viene facile disprezzare: partito con l’idea di fare grandi cose, ha finito per perdersi nella mediocrità, nel disinteresse per le esigenze altrui e nel crogiolo delle storie che non sono finite come avrebbe voluto. Le prime pagine del romanzo non ci fanno per niente tifare per lui, almeno fino a quando non mettiamo insieme abbastanza elementi da vedere la sua vita per quello che è: il tentativo di non uscirne troppo male.

Barney pensa di avercela davvero messa tutta per fare qualcosa di buono: solo che un sacco di imprevisti si sono messi in mezzo, sbarrandogli il passo, facendolo inciampare, facendolo finire in vicoli ciechi e alla fine sai che c’è? Bisogna pur campare in qualche modo. E se un mediocre qualunque come McIver finisce per accusarti di aver assassinato il tuo migliore amico, l’unico della compagnia ad avere davvero il talento per rimanere nella storia, ma che se lo è perso nella dipendenza da droghe, be’, bisogna far qualcosa, no?

E allora Barney finisce per mostrarci che sotto quella cialtronaggine, quella sfacciataggine, c’è un lato tenero piuttosto malconcio dopo tutte le batoste della vita. Sta ancora lì, a cercare di mettere una pezza qua e una pezza là, ma resiste e si strugge per tutto quello che poteva essere.
… (altro)
 
Segnalato
lasiepedimore | 39 altre recensioni | Jan 12, 2024 |
The younger son of a working-class Jewish family in Montreal, Duddy Kravitz yearns to make a name for himself in society. This film chronicles his short and dubious rise to power, as well as his changing relationships with family and friends. Along the way the film explores the themes of anti-semitism and the responsibilities which come with adulthood. (fonte: imdb)
 
Segnalato
MemorialeSardoShoah | 1 altra recensione | Oct 19, 2020 |
Quest'anno a Gerusalemme è un diario di viaggio dello scrittore canadese Mordecai Richler, pubblicato in originale nel 1994, ed in Italia nel 2002 da Adelphi. Nel libro si mescolano memorie per lo più giovanili dell'autore, con la descrizione di un viaggio compiuto in Israele nel 1992. (fonte: Wikipedia)
 
Segnalato
MemorialeSardoShoah | May 23, 2020 |
Barney Panofsky (produttore televisivo di successo) è un ricco ebreo canadese figlio di un poliziotto che, passati i sessant'anni, decide - apparentemente controvoglia - di scrivere una autobiografia. Il motivo che spinge Barney a scriverla è dare la sua "versione" dei fatti che hanno portato alla morte del suo amico Bernard "Boogie" Moscovitch, e liberarsi così dall'accusa di omicidio mossagli nel libro "Il tempo, le febbri" dallo scrittore Terry McIver, compagno di Barney al tempo del suo lungo soggiorno a Parigi.

Nel corso della stesura delle sue memorie tuttavia i ricordi di Barney diventano via via confusi: gli episodi del suo passato si intrecciano indissolubilmente con gli avvenimenti del suo presente. Così l'intero romanzo risulta essere una serie di flashback disordinati: i racconti delle giornate del "vecchio" Barney (acciaccato, abbandonato dalla moglie ed alcolista irrecuperabile), si mescolano alla girandola dei ricordi d'una vita ricca di avvenimenti e incontri straordinari.

Il romanzo è strutturato in tre parti, una per ciascuna delle tre mogli di Barney: la prima, la pittrice Clara Charnofsky, morta suicida a Parigi; la ciarliera "Seconda Signora Panofsky", una ricca ereditiera che Barney sposa senza troppa convinzione e dalla quale divorzia presto; Miriam, il vero grande amore di Barney, dalla quale avrà tre figli (Michael, Saul, Kate), con i quali Barney ha un rapporto conflittuale. In realtà, a causa delle continue digressioni, episodi concernenti tutte e tre le donne sono presenti in ciascuna delle tre parti del romanzo.

Le memorie di Barney vengono poi pubblicate postume, con l'inserimento di pignole note a piè di pagina a correzione delle sviste di Barney, dal figlio Michael che è inoltre autore del poscritto dell'opera, in cui si spiegano i motivi dei vuoti di memoria di Barney (che è infatti affetto dalla malattia di Alzheimer) e nelle quali viene infine chiarito il mistero sulla morte di Boogie.
… (altro)
 
Segnalato
kikka62 | 39 altre recensioni | Jan 30, 2020 |

Liste

Premi e riconoscimenti

Potrebbero anche piacerti

Autori correlati

John Braine Screenwriter
Dusan Petricic Illustrator
Norman Eyolfson Illustrator
Fritz Wegner Illustrator
Michael Chesworth Illustrator
Eric Wright Afterword
P. G. Wodehouse Contributor
Alan Coren Contributor
Philip Roth Contributor
Marshall Brickman Contributor
Max Apple Contributor
Wilfrid Sheed Contributor
Kenneth Tynan Contributor
George S. Kaufman Contributor
Maurice Baring Contributor
Tom Wolfe Contributor
Bruce McCall Contributor
Jr. Kurt Vonnegut Contributor
Cyra McFadden Contributor
J. B. Morton Contributor
Veronica Geng Contributor
Thomas Meehan Contributor
Frank Sullivan Contributor
Roy Jr. Blount Contributor
Lynn Caraganis Contributor
Bruce J. Friedman Contributor
Wolcott Gibbs Contributor
Oliver Jensen Contributor
Jean Kerr Contributor
Truman Capote Contributor
Ring Lardner Contributor
Art Buchwald Contributor
Nora Ephron Contributor
Thomas Berger Contributor
Beryl Bainbridge Contributor
Calvin Trillin Contributor
Donald Barthelme Contributor
John Cheever Contributor
John Mortimer Contributor
Woody Allen Contributor
Flann O'Brien Contributor
Ian Frazier Contributor
James Thurber Contributor
Kingsley Amis Contributor
V. S. Naipaul Contributor
Garrison Keillor Contributor
Joseph Heller Contributor
Saul Bellow Contributor
E. B. White Contributor
Evelyn Waugh Contributor
Jessica Mitford Contributor
Eudora Welty Contributor
Fran Lebowitz Contributor
A. J. Liebling Contributor
Damon Runyon Contributor
Alexander Theroux Contributor
Lisa Alther Contributor
Dan Greenburg Contributor
Robert Benchley Contributor
Terry Southern Contributor
Leo Rosten Contributor
Russell Baker Contributor
S. J. Perelman Contributor
Peter De Vries Contributor
Marianne Moore Contributor
Stanley Elkin Contributor
Groucho Marx Contributor
Stephen Leacock Contributor
Ted Kotcheff Afterword
Adam Gopnik Introduction
Silvia Morawetz Translator
Paul Gagné Translator
John Scully Cover artist
Matteo Codignola Translator
Xavier Pàmies Translator
Paul Gagne Translator
Jos den Bekker Translator
Joanna Kopel Translator
Allan Bevan Introduction
David Carpenter Afterword
Ann Macdonald Foreword
Joop van Helmond Translator
Matthew Richardson Illustrator
Roy Smith Afterword
George Woodcock Introduction
Peter Gzowski Afterword
Aislin Illustrator
Neil Besner Afterword
Michael Tejn Translator

Statistiche

Opere
44
Opere correlate
15
Utenti
8,308
Popolarità
#2,907
Voto
3.8
Recensioni
129
ISBN
367
Lingue
13
Preferito da
25

Grafici & Tabelle