Immagine dell'autore.

Michel de Montaigne (1533–1592)

Autore di Saggi

556+ opere 12,812 membri 119 recensioni 104 preferito

Sull'Autore

Michel de Montaigne was born in Chateau de Montaigne, near Bordeaux, France, on February 28, 1533. He received his early education at the College de Guyenne in Bordeaux and studied law at Bordeaux and Toulouse, becoming a counselor of the Court des Aides of Perigueaux, the Bordeaux Parliament and, mostra altro in 1561, at the court of Charles IX. In 1565, Montaigne married Francoise de la Chassaigne. They raised one daughter, with four other children dying in infancy. He lived the life as a country gentleman and traveled extensively through Switzerland, Germany, and Italy. Montaigne was a moderate Roman Catholic and an advocate of toleration, acting as an intermediary between Henry of Navarre and the court party. As a result, in 1588, he was arrested by members of the Protestant League and thrown into the Bastille for several hours. His work Essais established the essay as a new literary form and influenced both French and English writers; it was quoted by William Shakespeare and imitated by Francis Bacon. Michel de Montaigne died on September 13, 1592 at his chateau in France. (Bowker Author Biography) mostra meno

Opere di Michel de Montaigne

Saggi (1580) 4,756 copie
The Essays: A Selection (1580) 1,229 copie
Essays (1958) 1,048 copie
The Complete Works (1580) 924 copie
On Friendship (1997) 565 copie
Saggi Vol 1 (1580) 529 copie
Saggi Vol 2 (1580) 337 copie
Essays, Part 3/3 (1588) 336 copie
Four Essays (1987) 257 copie
Apologia di Raymond Sebond (1588) 226 copie
On Solitude (2010) 169 copie
Oeuvres complètes (1934) 56 copie
Les Essais (2007) 50 copie
Dizionario della saggezza (1994) 33 copie
Essais (1933) 30 copie
Della vanità (1989) 20 copie
Essais (1998) 20 copie
De l'expérience (1983) 16 copie
Tutkielmia : valikoima (1990) 12 copie
Esseitä (1999) 11 copie
Op dood of leven essays (1995) 10 copie
Essays (Part 1 of 2) (1927) 9 copie
Sobre la amistad (2014) 8 copie
Ensayos II (2014) 7 copie
Over de ervaring (2006) 7 copie
A Book of Good Faith (1998) 6 copie
Saggi scelti (1982) 6 copie
Esseitä (1985) 5 copie
De los libros (2019) 5 copie
Essayer 5 copie
dai Saggi 5 copie
Ensayos. Vol. II (1984) 4 copie
Over boeken (2016) 4 copie
Select Essays (2011) 4 copie
Montaigne 4 copie
Pensamientos (2011) 4 copie
Esseitä 4 copie
Sur l'education (1993) 4 copie
De la vanité (1992) 3 copie
Próby (2021) 3 copie
Vriendschap is liefde (2015) 3 copie
ESSAIS Livre 3 (1969) 3 copie
Esseitä 2 copie
Essais pages Choisies (1972) 2 copie
Gedachten 2 copie
Saggi VOL I 2 copie
Próby. T. 2 2 copie
Bütün Denemeler (2006) 2 copie
Essays. B.1 (1998) 2 copie
Les Essais (1976) 2 copie
Ensayos. Vol. I (1984) 2 copie
Montaigne Denemeler (2013) 2 copie
ENSAIOS 2 copie
Pàgines escollides (2007) 2 copie
Опыты 2 copie
Tagebuch einer Badereise (1963) 2 copie
Denemeler 4. Cilt (2011) 2 copie
Lettres (1991) 2 copie
Denemeler 3. Cilt (2011) 2 copie
Om böcker 2 copie
Sur la mort d'un ami (1995) 2 copie
Denemeler (cep Boy) (2010) 1 copia
Vivre à Propos (2009) 1 copia
Eseuri vol. 1 1 copia
Essais (III) 1 copia
Glorious Heights (2016) 1 copia
Esseitä 1 copia
ESSAIS TOME 5 1 copia
Essais Tome 2 1 copia
Zinspreuken 1 copia
Breviario 1 copia
Essais I 1 copia
Essays 1 copia
Essays: Selections (2005) 1 copia
Essays. Bog 3 (1998) 1 copia
Oeuvres Complètes (1975) 1 copia
Four Plays 1 copia
Les Essais : Tome 1 (1965) 1 copia
Essai I 1 copia
Of experience 1 copia
Essais Tome 1 1 copia
Dei cannibali (2019) 1 copia
Les Essais : Livre 1 (2009) 1 copia
Montaigne I 1 copia
Les Essais: Livre I (2012) 1 copia
Arte del conversare (2015) 1 copia
Montaigne II 1 copia
Ensayos Selección (1973) 1 copia
De la experiencia (2004) 1 copia
Essais (Volume 2) (1969) 1 copia
ESSAIS T2 (2018) 1 copia
Essays. Bok 2 1 copia
Essayet (2013) 1 copia
Essays v. 2 (1973) 1 copia
Les essais II 1 copia
Montaigne. Breviario (1997) 1 copia
Essais, I 1 copia
Esseitä 1 copia
L'etica dei piaceri (2016) 1 copia
LE PROMENOIR 1 copia
Próby tom I 1 copia
Dnevnik s puta u Italiju (2009) 1 copia
Saggi Vol.2 1 copia
Die Essais 1 copia
Essais Volume 4 (2012) 1 copia
Esseitä 1 copia
Essays 1 copia
Esseitä 1 copia
Sopravvivi all'amore (2018) 1 copia
Ensayos (III) 1 copia
Montaigne par lui meme (1951) 1 copia
Om böcker 1 copia
Favorite Essays (2009) 1 copia
Essays. B.2 (1998) 1 copia
Saggi, 1 1 copia
Saggi, 2 1 copia
How to Die 1 copia
eloge de l'animal (2009) 1 copia
Diari de viatge (2012) 1 copia
Próby. T. 5 1 copia
Próby. T. 4 1 copia
Próby. T. 1 1 copia
Assaigs breus (1900) 1 copia

Opere correlate

The Art of the Personal Essay (1994) — Collaboratore — 1,368 copie
Discorso sulla servitu volontaria (1576) — Autore, alcune edizioni584 copie
The Literary Cat (1977) — Collaboratore — 241 copie
Western Philosophy: An Anthology (1996) — Autore, alcune edizioni183 copie
The Utopia Reader (1999) — Collaboratore — 111 copie
The Norton Book of Friendship (1991) — Collaboratore — 94 copie
Other Selves: Philosophers on Friendship (1991) — Collaboratore — 89 copie

Etichette

Informazioni generali

Nome legale
Montaigne, Michel Eyquem, Seigneur de
Altri nomi
Montaigne
Data di nascita
1533-02-28
Data di morte
1592-09-13
Luogo di sepoltura
Château de Montaigne
Church of Saint Antoine at Bordeaux
Musée Aquitaine, Faculté des Lettres, Université Bordeaux
Saint-Michel-de-Montaigne parish church (heart)
Sesso
male
Nazionalità
Frankrijk
Luogo di nascita
Saint-Michel-de-Montaigne, France
Luogo di morte
Saint-Michel-de-Montaigne, France
Luogo di residenza
Perigord, France
Saint-Michel-de-Montaigne, France
Bordeaux, Gironde, Nouvelle-Aquitaine, France
Istruzione
Collège de Guyenne, Bordeaux, France
Attività lavorative
essayist
philosopher
aristocrat
lawyer
mayor (of Bordeaux)
Relazioni
La Boétie, Étienne de (friend)
Del Rio, Martin Antoine (cousin)
Gournay, Marie Le Jars de (protege)
Gontran de Poncins (descendant)
Breve biografia
Montaigne was one of the great humanists of the French Renaissance era and one of its most influential writers. He's best known for his essays, which not only made this literary genre more popular but also more interesting to the reader.

Montaigne grew up speaking Latin and reading Vergil, Ovid, and Horace on his own. At age 6, he was sent to boarding school, the Collège de Guyenne in Bordeaux. He may have studied law, but the school is unknown; his father purchased a law office for him in the Court of Périgueux. He met Etienne de La Boétie, with whom he formed a lifelong friendship. Montaigne retired at age 37 to his father's castle to write. He later received numerous honors from the court of King Charles IX, including the Order of Saint-Michel, and was named a Gentleman of the Ordinary Chamber. He was elected mayor of Bordeaux and served two terms in office.

Utenti

Discussioni

Montaigne's Essays, one at a time. in 75 Books Challenge for 2011 (Gennaio 2012)

Recensioni

Benvenuti nel mondo di Montaigne, un filosofo rinascimentale francese del XVI secolo la cui saggezza risuona ancora oggi. Insieme a Blaise Pascal sono i miei migliori ricordi degli anni di studio al ginnasio.

Nella sua rinomata raccolta di saggi, Michel de Montaigne non solo esplora la profondità della natura umana, ma offre anche inestimabili spunti per navigare nella complessità della vita. Dall'arte dell'auto-riflessione all'importanza di abbracciare l'incertezza, le regole per la vita di Montaigne sono una guida senza tempo per chiunque cerchi saggezza e realizzazione di se stesso. Le opere di Montaigne, in particolare la sua raccolta di saggi intitolata "Essais", rappresentano una testimonianza del suo incrollabile impegno a comprendere se stesso e il mondo che lo circonda.

Al centro della sua filosofia c'è un profondo apprezzamento per la natura umana e il desiderio di esplorare le complessità della nostra esistenza. A tal fine, Montaigne ha scritto ampiamente sulle sue esperienze e osservazioni sulla vita. "Il valore della vita non sta nella lunghezza dei giorni, ma nell'uso che ne facciamo… Se trovi soddisfazione nella vita non dipende dal tuo racconto di anni, ma dalla tua volontà", ha scritto.

Sebbene non abbia delineato esplicitamente una serie di regole per la vita, i suoi scritti riflettono i suoi pensieri sul vivere un'esistenza appagante e significativa.
In un'epoca segnata dall'incertezza e da una costante lotta per trovare un significato, le intuizioni di Montaigne forniscono una bussola tanto necessaria per navigare nelle complessità della vita.

Attraverso i suoi saggi, Montaigne ci incoraggia ad abbracciare l'intero spettro delle emozioni umane, sostenendo l'importanza dell'accettazione di sé e della conoscenza di sé. Sfida la saggezza convenzionale, esortandoci a mettere in discussione credenze e ideologie consolidate, poiché credeva che la vera saggezza derivi dal pensiero critico e dall'apertura mentale.

Montaigne sottolinea anche il significato dell'umiltà e riconosce i limiti intrinseci della comprensione umana. I suoi scritti ci ricordano che abbracciare le nostre imperfezioni non è un segno di debolezza ma una fonte di forza e autenticità. Nei suoi scritti, Montaigne ci incoraggia a cercare l'equilibrio in tutti gli aspetti della nostra esistenza. Ci esorta a coltivare l'amore per l'apprendimento, riconoscendo che la curiosità intellettuale alimenta la crescita personale e amplia i nostri orizzonti.

Allo stesso tempo, sottolinea l'importanza del tempo libero e delle attività piacevoli, ricordandoci che la vera felicità non risiede nella produttività costante ma nell'assaporare i piaceri semplici della vita. Queste sono una raccolta delle sue intuizioni su come vivere una buona vita. Non sono regole in senso tradizionale, ma piuttosto sagge osservazioni su come affrontare la vita con saggezza, umiltà e curiosità.

1. Abbraccia lo scetticismo
Montaigne sosteneva di mettere in discussione e dubitare delle credenze e delle ideologie consolidate. "Questa nozione [scetticismo] è compresa più chiaramente chiedendo "Cosa ne so?" Egli ha detto. Ha sottolineato l'importanza del pensiero critico e di non accettare sconsideratamente opinioni comuni. Facendo domande, possiamo arrivare a una comprensione più sfumata del mondo.

2. Ama la tua libertà
La libertà era un tema centrale nei saggi di Montaigne. Disse: "La cosa più bella del mondo è sapere come appartenere a se stessi". Credeva che la libertà fosse essenziale per la felicità e la realizzazione. La vedeva come la capacità di pensare con la propria testa, di essere indipendente dalle opinioni degli altri e di vivere la vita secondo i propri valori. Ha anche visto la libertà come la capacità di controllare le proprie emozioni e non essere governato dalla paura o dalla rabbia.

3. Abbraccia l'incertezza
"L'unica cosa certa è che niente è certo." - Montaigne credeva che l'incertezza fosse una parte intrinseca della vita e invece di cercare di controllarla o eliminarla, dovremmo imparare ad abbracciarla. Accettare l'imprevedibilità della vita ci permette di vivere nel momento presente e di adattarci alle mutevoli circostanze. "Dobbiamo imparare a sopportare ciò che non possiamo evitare", ha detto.

4. Coltivare la conoscenza di sé
Montaigne credeva che l'autoriflessione e l'autoesame fossero essenziali per vivere una vita felice e appagante. Pensava che lo studio più grande e più importante di tutti fosse lo studio di se stessi. "Prestati agli altri, ma donati a te stesso", ha detto.
Montaigne credeva che avremmo potuto condurre una vita più autentica e soddisfatta comprendendo noi stessi, i nostri punti di forza, le nostre debolezze e le nostre motivazioni. La conoscenza di sé ci consente di fare scelte migliori e di allineare le nostre azioni ai nostri valori.

5. Abbraccia la moderazione
Montaigne ha messo in guardia contro l'eccesso e l'estremismo. "Le persone del nostro tempo sono così formate per l'agitazione e l'ostentazione che la bontà, la moderazione, l'equità, la costanza e qualità così tranquille e oscure non si sentono più", ha scritto. Credeva nella virtù della moderazione in tutti gli aspetti della vita, compresi i piaceri, le ambizioni e le convinzioni. Bilanciare i nostri desideri ed evitare gli estremi può portare a uno stile di vita più equilibrato e sostenibile.

6. Rendere la ricerca della conoscenza un'abitudine
Montaigne era un vorace lettore e allievo. Credeva nel potere dell'istruzione e nella ricerca della conoscenza come impegno per tutta la vita, ma amava anche le esperienze personali per crescere in saggezza. "Possiamo essere informati con la conoscenza di altri uomini, ma non possiamo essere saggi con la saggezza di altri uomini", dice Montaigne. Impegnarsi con una vasta gamma di idee e cercare continuamente di espandere la nostra comprensione del mondo può portare alla crescita personale e all'arricchimento intellettuale.

7. Abbraccia la solitudine
Montaigne apprezzava la solitudine e credeva che trascorrere del tempo da soli consentisse l'introspezione e la contemplazione. "Un uomo deve tenere un piccolo retrobottega dove può essere se stesso senza riserve. Solo nella solitudine può conoscere la vera libertà", dice Montaigne. Il tempo da solo offre un'opportunità per la scoperta di sé, la chiarezza di pensiero e la pace interiore. Ci permette di ricaricarci, riflettere sulle nostre esperienze e capire meglio noi stessi.

8. Perseguire l'autenticità
Montaigne ha incoraggiato le persone a essere fedeli a se stesse ea vivere secondo i propri valori e le proprie convinzioni. "Non aver paura di dire quello che non hai paura di pensare", ha detto. Ha criticato il conformismo e ha esortato le persone a esprimere la propria unicità. Abbracciare l'autenticità ci consente di vivere una vita più genuina e appagante, libera dalla pressione di conformarci alle aspettative della società. Vivi secondo la tua natura, non secondo le aspettative degli altri.

9. Amare la bellezza dei piaceri semplici
Montaigne ha trovato grande gioia nelle cose semplici della vita, come passare il tempo con gli amici e la famiglia, leggere e camminare nella natura. Credeva nel trovare gioia nelle esperienze quotidiane e nei piaceri semplici. "Tutte le opinioni del mondo sottolineano che il piacere è il nostro obiettivo", ha osservato Montaigne.
Ha celebrato i momenti ordinari della vita e ha incoraggiato gli altri ad apprezzare la bellezza nel banale. Assaporando le piccole cose, possiamo coltivare un senso di gratitudine e appagamento.

10. Fai pace con la mortalità umana
Montaigne ha affrontato la morte nei suoi saggi, sottolineando l'importanza di riconoscere e accettare la nostra stessa mortalità. "Turbiamo la nostra vita con pensieri sulla morte e la nostra morte con pensieri sulla vita", ha osservato Montaigne. Pensava che siamo motivati a vivere più pienamente e ad apprezzare il momento presente in cui riconosciamo la finitezza della vita.

11. Accetta i tuoi limiti senza paura
Montaigne ha riconosciuto i limiti della conoscenza umana e la fallibilità del giudizio umano. "Imparare a vivere, alla fine, è imparare a convivere con l'imperfezione in questo modo, e persino ad abbracciarla", Sarah Bakewell cita Montaigne nel suo libro How to Live: A Life of Montaigne. Ha sostenuto l'umiltà e il riconoscimento dei nostri limiti. Ti avvicinerai alla vita con umiltà e apertura mentale quando ti rifiuti di soffermarti sulle tue imperfezioni.

12. Trova il tuo scopo
"L'anima che non ha uno scopo fisso nella vita è perduta; essere ovunque, è non essere da nessuna parte". Il viaggio per trovare il nostro scopo può essere impegnativo, ma è anche gratificante. Quando troviamo il nostro scopo, troviamo significato e direzione nelle nostre vite. Troviamo qualcosa per cui lottare, qualcosa di cui essere curiosi e qualcosa a cui dare la nostra vita. Se stai cercando il tuo scopo nella vita, ti incoraggio a riflettere sui tuoi valori e le tue passioni, sperimentare diverse attività ed esperienze e ascoltare il tuo intuito.
… (altro)
 
Segnalato
AntonioGallo | 46 altre recensioni | Jun 29, 2023 |

Liste

Premi e riconoscimenti

Potrebbero anche piacerti

Autori correlati

John Florio Translator
Donald M. Frame Translator, Editor

Statistiche

Opere
556
Opere correlate
21
Utenti
12,812
Popolarità
#1,831
Voto
4.1
Recensioni
119
ISBN
664
Lingue
25
Preferito da
104

Grafici & Tabelle