Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Trilogia di New York (1985)

di Paul Auster

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiCitazioni
9,759156767 (3.87)423
City of glass: A writer of a detective stories becomes embroiled in a complex and puzzling series of events, beginning with a call from a stranger in the middle of the night asking for the author. Ghosts: Introduces Blue, a private dectective hired to watch a man named Black, who, as he becomes intermeshed into a haunting and claustrophobic game of hide-and-seek is lured into the very trap he created. The locked room: The nameless hero journeys into the unkown as he attemps to reconstruct the past which he has experienced almost as a dream.… (altro)
  1. 102
    L' uccello che girava le Viti del Mondo di Haruki Murakami (alzo)
  2. 10
    Enormous Changes at the Last Minute: Stories di Grace Paley (claudiamesc)
    claudiamesc: E' stato anche tradotto in italiano: freschi, diretti, energici racconti ambientati a New York... per chi non si è entusiasmato con Auster, ma vuole farsi altri due passi in città.
  3. 32
    Invisibile di Paul Auster (ccf)
  4. 21
    Il libro delle illusioni di Paul Auster (caflores)
  5. 00
    Se una notte d'inverno un viaggiatore di Italo Calvino (aprille)
  6. 01
    The City & The City di China Miéville (Longshanks)
    Longshanks: Two books that expand the scope of detective fiction beyond the genre's traditional concerns and constraints, one existentially and one sociopolitically.
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Attualmente non vi sono conversazioni su questo libro.

» Vedi le 423 citazioni

Inglese (120)  Spagnolo (11)  Italiano (8)  Francese (4)  Olandese (4)  Svedese (2)  Catalano (2)  Tedesco (2)  Ebraico (1)  Danese (1)  Portoghese (1)  Tutte le lingue (156)
1-5 di 8 (prossimo | mostra tutto)
Trilogia di New York è da molte persone considerato un capolavoro e da un punto di vista strettamente tecnico sono d’accordo: formata da tre brevi romanzi postmoderni, questa trilogia è una straordinaria riflessione sulla scrittura e sul mestiere di scrivere – e forse anche sui mondi dove chi scrive e chi legge rischia di perdersi.

Tuttavia, Trilogia di New York non ha incontrato i miei gusti e il mio favore: l’ho trovata troppo impegnata a costruire intreccio su intreccio, stanza dentro stanza, indizi su indizi, doppelgänger su doppelgänger, senza curarsi minimamente di andare oltre al mero esercizio di stile. La mia impressione durante la lettura è stata di avere tra le mani l’esempio pratico di una teoria: l’avrei trovato interessante se fosse stato all’interno di un saggio, visto che mi avrebbe aiutato a capire le tesi presentate, ma così l’ho trovato abbastanza fine a se stesso.

Anzi, per quanto in alcuni punti (soprattutto la parte iniziale di ogni romanzo) Auster abbia davvero avuto tutto il mio interesse e la mia ammirazione, con il proseguimento della lettura è subentrata proprio la noia e, complice la presenza del doppelgänger – forse in maniera piuttosto insensata, viste le differenze –, mi è venuta in mente Twin Peaks.

La serie tv di Lynch certo non manca di avvenimenti apparentemente incomprensibili, ma a differenza di Trilogia di New York ha mantenuto vivo il mio interesse, non solo per un generico “voglio vedere cosa succede”, ma anche per il coinvolgimento provato nei confronti dei vari personaggi. Ecco, questo manca completamente in questa trilogia e, nonostante la bravura di Auster, non sono proprio riuscita ad apprezzarla. ( )
  lasiepedimore | Jan 11, 2024 |
Quando la tecnica prevarica la sostanza, quando la naturalezza del racconto è messa in secondo piano rispetto alla volontà di dimostrare quanto si è bravi e sagaci. Artificioso e cervellotico, ripetitivo e superficiale. Una delusione, un libro letto fino in fondo unicamente per forza di volontà anche se l'interesse era svanito ormai da molto tempo. ( )
  winckelmann | Sep 11, 2017 |
Dei tre racconti ho letto solo il primo: Città di vetro. Mi ha lasciato molto perplesso. Buona scrittura, ma di uno sperimentalismo ormai superato (non forse quando è stato scritto : 1985) ( )
  gianoulinetti | Mar 19, 2013 |
Esercizi di scrittura creativa

A volte ti capita di iniziare un libro e di andare avanti a leggere nella convinzione che l'autore voglia dire qualcosa di assolutamente importante, che voglia sostenere una qualche tesi socio-filo-psicologica in grado di dare in qualche modo risposta ad uno o più dei quesiti fondamentali dell'esistenza umana, perchè tutto il tono del libro te lo fa supporre e te lo aspetti da un momento all'altro e ci conti assolutamente...
Poi arrivi alla fine, a fatica peraltro perchè ad un certo punto ti sei ritrovato a dover lottare contro una discreta noia, e ti rendi conto che quel dubbio che ti era sorto via via, che fosse tutto soltanto un bell'esercizio di scrittura ed uno sfoggio di erudizione, era assolutamente giusto!
Ecco, questo è uno di quei casi. ( )
  ermita | Aug 29, 2012 |
Non mi è piaciuto per nulla ! ( )
  zinf | Jun 16, 2009 |
Una llamada telefónica equivocada introduce a un escritor de novelas policiacas en una extraña historia de complejas relaciones paternofiliales y locura; un detective sigue a un hombre por un claustrofóbico universo urbano; la misteriosa desaparición de un amigo de la infancia confronta a un hombre con sus recuerdos. Tres novelas que proponen una relectura posmoderna del género policiaco y que supusieron la revelación de uno de los más interesantes novelistas de nuestro tiempo.
aggiunto da Pakoniet | modificaLecturalia
 

» Aggiungi altri autori (13 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Auster, Paulautore primariotutte le edizioniconfermato
Barrett, JoeNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Bocchiola, MassimoTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Figueiredo, RubensTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Frank, Joachim A.Traduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Furlan, PierreTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Jääskeläinen, JukkaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Sante, LucIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Sellent Arús, JoanTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Sirola, JukkaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Spiegelman, ArtImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Luoghi significativi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Eventi significativi
Film correlati
Epigrafe
Dedica
Incipit
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
It was a wrong number that started it, the telephone ringing three times in the dead of night, and the voice on the other end asking for someone he was not.
Citazioni
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
"For our words no longer correspond to the world. When things were whole, we felt confident that our words could express them. But little by little these things have broken apart, shattered, collapsed into chaos. And yet our words have remained the same. They have not adapted themselves to the new reality. Hence, every time we try to speak of what we see, we speak falsely, distorting the very thing we are trying to represent."
Ultime parole
Dati dalle informazioni generali olandesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Redattore editoriale
Elogi
Lingua originale
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
DDC/MDS Canonico
LCC canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese

Nessuno

City of glass: A writer of a detective stories becomes embroiled in a complex and puzzling series of events, beginning with a call from a stranger in the middle of the night asking for the author. Ghosts: Introduces Blue, a private dectective hired to watch a man named Black, who, as he becomes intermeshed into a haunting and claustrophobic game of hide-and-seek is lured into the very trap he created. The locked room: The nameless hero journeys into the unkown as he attemps to reconstruct the past which he has experienced almost as a dream.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Discussioni correnti

Nessuno

Copertine popolari

Link rapidi

Voto

Media: (3.87)
0.5 5
1 42
1.5 8
2 117
2.5 40
3 461
3.5 146
4 821
4.5 107
5 622

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 201,591,754 libri! | Barra superiore: Sempre visibile