Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.
Hide this

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Il Mein Kampf di Adolf Hitler (1926)

di Adolf Hitler

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiCitazioni
3,296652,888 (2.78)152
Tells the story of Hitler's life and his social and political philosophy.
  1. 20
    LTI: la lingua del Terzo Reich: taccuino di un filologo di Victor Klemperer (2810michael)
  2. 10
    Hitler's Private Library: The Books That Shaped His Life di Timothy W. Ryback (Utente anonimo)
    Utente anonimo: Having read what he wrote, read what he read.
  3. 01
    L' ebreo internazionale : un problema del mondo di Henry Ford (bertilak)
  4. 01
    Hate: George Lincoln Rockwell and the American Nazi Party di William H. Schmaltz (HeinousAnnals)
    HeinousAnnals: The book Rockwell obsessed about, and provided the foundation for his anti-Semitic beliefs.
  5. 04
    The Ominous Parallels: The End of Freedom in America di Leonard Peikoff (mcaution)
    mcaution: Find out from this intellectual history what gave rise to Hitler and its remedy to stop the imminent threat it still poses for America today.
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Attualmente non vi sono conversazioni su questo libro.

» Vedi le 152 citazioni

Inglese (55)  Spagnolo (2)  Tedesco (2)  Italiano (2)  Olandese (1)  Catalano (1)  Francese (1)  Arabo (1)  Tutte le lingue (65)
Mostra 2 di 2
Edizione critica tradotta in italiano dal tedesco a cura di Vincenzo Pinto, associazione e casa editrice Free Ebrei di Torino.
  MemorialeSardoShoah | May 15, 2020 |
Un ‘gergo ripugnante’ che ‘ricorda il delirio dei pazzi’: è probabilmente troppo onore ripescare Schopenauer per questa roba, ma l’essenza delle succitate affermazioni è la prima a balzare in mente. Il filosofo di Danzica ce l’aveva con Hegel e, in fondo, alcuni studiosi hanno ipotizzato connessioni tra lo spirito dei tempi che ha generato queste idee e l’idealismo o, quantomeno, i suoi figli degeneri: qui, molto più banalmente, si tratta di un tizio che parla di ‘lotte comuniste della finanza borsistica internazionale’, tanto per dire il livello di analisi politica e macroeconomia sparpagliato fra queste pagine. Ho usato ‘parla’ e non ’scrive’ perché, come è noto, il libro è la trascrizione da parte dei suoi seguaci (fra i quali Rudolf Hess) dei soliloqui tenuti da Hitler durante la prigionia-vacanza nel carcere di Landsberg am Lech: il risultato è un testo scritto male (e tradotto peggio nell’edizione di inizio anni Settanta che mi sono ritrovato fra le mani) che sarebbe da gettare nel fuoco se solo non avesse scatenato gli orrori che ne sono discesi. Essendo stato redatto nel 1923, il volume prende in considerazione i cinque anni trascorsi dalla fine del primo conflitto mondiale, con la Germania messa in ginocchio dalle sanzioni in cui il piccolo partitino del futuro Führer si fa strada con le buone e con le cattive propugnando l’autoritarismo e la supremazia tedesca. Su questi argomenti e soprattutto sulla crisi economica e di valori che vede in patria, Hitler si dilunga ripetendosi spesso e piangendosi abbastanza addosso mentre filosofa sulla triste sorte del popolo germanico nato per dominare le genti e invece sempre diviso e battuto. E di chi è la colpa? Dell’ ‘ebreo internazionale’, che egli estrae dal cappello ogni volta che si trova costretto a spiegare passaggi dai quali nessuna logica gli consentirebbe di uscire: un continuo battere e ribattere sull’argomento che trova il suo apice nei segmenti finali, in cui è chiaramente tratteggiato lo sterminio che verrà. Del resto, già nel terzo capitolo le teorie razziali sono ben delineate: poche pagine (i capitoli corti, nei quali Hitler non riesce o forse non prova a mascherare le proprie motivazioni, sono davvero terribili) che illustrano bene la teoria che divide razze superiori e inferiori, con relative contaminazioni da evitare, a supporto della quale non mancano spericolate reinterpretazioni della storia dell’umanità. Leggendo simili allucinazioni tra stupore e un nervosismo crescente, non ci si può esimere dalla domanda su come un tale velenoso ciarpame abbia potuto sedurre un intero popolo, seppure allo stremo: la risposta sta nel capitolo sette, in cui Hitler analizza con notevole lucidità il potere della propaganda e le vie da utilizzare per ottimizzarne gli effetti, tenendo anche conto della propensione dei suoi compatrioti per l’ordine e l’obbedienza. Una dedizione che non verrà meno nemmeno quando il dittatore tradirà alcune delle proprie categoriche affermazioni, come si nota in modo abbastanza evidente per quanto riguarda i rapporti con l’Unione Sovietica, ma va detto che si tratta di passaggi largamente in minoranza: il caporale austriaco finì per realizzare le idee qui esposte in modi che, mentre le dettava, forse non poteva neppure sperare grazie a un crescendo da troppi colpevolmente ignorato. E’ meglio ben ponderare il ‘delirio dei pazzi’, se questi sono al comando di una macchina da guerra. ( )
  catcarlo | Dec 23, 2015 |
Mostra 2 di 2
nessuna recensione | aggiungi una recensione

» Aggiungi altri autori (22 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Hitler, Adolfautore primariotutte le edizioniconfermato
Barends, StevenTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Foxman, AbrahamIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Heiden, KonradIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hirvensalo, LauriTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Liese, Hermannautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lore, Ludwigautore secondarioalcune edizioniconfermato
Manheim, RalphTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Murphy, JamesTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Premi e riconoscimenti
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Dedica
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
On November 9, 1923, at 12:30 in the afternoon, in front of the Feldherrnhalle as well as in the courtyard of the former War Ministry, the following men steadfast in their belief in the resurrection of their people, were killed:

[Names, occupations and birth dates of sixteen (16) men are listed]

So-called national authorities denied these dead heroes a common grave.

Therefore I dedicate to them, for common memory, the first volume of this work, as the blood witnesses of which they may continue to serve as a brilliant example for the followers of our movement.

-- Adolf Hitler, Landsberg on the Lech Prison of the Fortress, October 16, 1924

[Reynal & Hitchcock, New York, 1941 edition published by arrangement with Houghton Mifflin, Boston, Massachusetts
Incipit
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Today I consider it my good fortune that Fate designated Braunau on the Inn as the place of my birth.

[Reynal & Hitchcock, New York, 1941 edition, published by Houghton Mifflin]
Citazioni
Dati dalle informazioni generali spagnole. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Existen en la historia innumerables ejemplos que prueban con alarmante claridad cómo, cada vez que la sangre aria se mezcló con la de otros pueblos inferiores, la consecuencia fue la destrucción de la raza portaestandarte de la cultura.
Ultime parole
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Redattore editoriale
Elogi
Lingua originale
DDC/MDS Canonico
Tells the story of Hitler's life and his social and political philosophy.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Link rapidi

Copertine popolari

Voto

Media: (2.78)
0.5 19
1 55
1.5 3
2 48
2.5 9
3 71
3.5 8
4 51
4.5 3
5 43

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 155,757,743 libri! | Barra superiore: Sempre visibile