Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.
Hide this

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Mattatoio n. 5 o La crociata dei bambini (1969)

di Kurt Vonnegut

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiConversazioni / Citazioni
39,11762333 (4.11)1 / 932
Billy Pilgrim returns home from the Second World War only to be kidnapped by aliens from the planet Tralfamadore, who teach him that time is an eternal present.
  1. 402
    Comma 22 di Joseph Heller (kiwiflowa, Utente anonimo)
  2. 230
    Cat's Cradle di Kurt Vonnegut (seojen)
  3. 141
    Madre notte di Kurt Vonnegut (weener)
  4. 123
    Storia di una ladra di libri di Markus Zusak (weener)
  5. 70
    La colazione dei campioni di Kurt Vonnegut (esswedl)
    esswedl: Both of these Vonnegut novels involve the question of free will (and both are great).
  6. 50
    E Johnny prese il fucile di Dalton Trumbo (waitingtoderail)
  7. 53
    The Wind-Up Bird Chronicle di Haruki Murakami (andomck)
    andomck: Both books, besides having science fiction/magical realism elements, discuss bloody episodes of WWII from the point of view of everyday people.
  8. 31
    Vita dopo vita di Kate Atkinson (JenMDB)
  9. 20
    Spaceman of Bohemia di Jaroslav Kalfar (CGlanovsky)
  10. 20
    Crash Gordon and the Mysteries of Kingsburg di Derek Swannson (jasbro)
  11. 32
    Candido di Voltaire (SCPeterson)
    SCPeterson: Vonnegut is the Voltaire of our age of un-enlightenment.
  12. 10
    Payback di Gert Ledig (hvg)
  13. 10
    Perle ai porci o Dio la benedica, Mr. Rosewater di Kurt Vonnegut (Utente anonimo)
    Utente anonimo: Elliot Rosewater, the main character of God Bless You, Mr Rosewater, appears in Slaughterhouse-Five. Also, they both feature books from fictional author Kilgore Trout.
  14. 21
    Ricordando l'apocalisse e altri scritti nuovi e inediti sulla guerra e sulla pace di Kurt Vonnegut (Ronoc)
  15. 21
    The Book of Jonas di Stephen Dau (PghDragonMan)
    PghDragonMan: War is not glorious and even survivors are not unscathed.
  16. 21
    Kurt Vonnegut's crusade; or, How a postmodern harlequin preached a new kind of humanism di Todd F. Davis (pyrocow)
  17. 10
    Tertium Organum di P. D. Ouspensky (sombrio)
  18. 00
    1968 di Joe Haldeman (snat)
  19. 25
    I sogni di Einstein di Alan Lightman (ateolf)
1960s (8)
Read (36)
Reiny (3)
Europe (169)
Books (37)
Read (6)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Inglese (591)  Italiano (6)  Spagnolo (5)  Francese (5)  Tedesco (3)  Olandese (2)  Danese (2)  Svedese (2)  Ceco (1)  Ebraico (1)  Catalano (1)  Finlandese (1)  Ungherese (1)  Tutte le lingue (621)
1-5 di 6 (prossimo | mostra tutto)
Per comodità questo romanzo viene definito di fantascienza, ma i viaggi nel tempo e gli alieni sono solo un pretesto attraverso cui veicolare il messaggio dell'opera: l'inutilità della guerra, e al tempo stesso la sua inevitabilità. Siamo tutti burattini nelle mani della storia e del destino, ogni cosa accade perchè è sempre accaduta e sempre accadrà; ma questo fatalismo non deve scoraggiare, anzi al contrario l'idea della vita come insieme di momenti prestabiliti può permettere agli uomini di concentrarsi solo su quelli positivi, ignorando quelli negativi (morte compresa) perchè sono solo transitori. Il tempo è presentato come un cerchio, invece che una linea retta come siamo abituati a considerarlo. Queste sono riflessioni profonde e sotto certi aspetti anche rivoluzionarie, ma ci vengono offerte in un contesto scanzonato e dissacrante: di ogni cosa viene mostrato l'aspetto umoristico, e le più grandi tragedie assumono una sfumatura grottesca che le rende ancora più insensate e quindi ingiustificabili.
Lo stile si potrebbe definire di "finta semplicità": ad un esame attento si noterà che ogni parola è pensata con particolare attenzione e che nulla è casuale nella costruzione dei periodi; l'effetto però è di grande scorrevolezza, si va avanti a leggere senza neanche accorgersene.
E' un libro spiazzante, che non ha un'inizio né una fine (d'altronde se il tempo è ciclico, anche la struttura del romanzo deve esserlo), e che sono riuscita ad apprezzare intellettualmente, ma che non mi ha coinvolto emotivamente.
In sintesi: mio caro Kurt, mi sei piaciuto tanto, ma non ti ho mai amato. Così va la vita. ( )
  Lilirose_ | Dec 4, 2017 |
Un libro che mi ha dato grande angoscia; la storia è definita semiseria, ma le riflessioni che mette in moto sono serissime. Non serve un incontro con gli alieni a capire il retroscena della vita e della guerra. Ma qui - purtroppo - aiuta, e ti ritrovi a vorticare su e giù per la storia e per la tua stessa storia, con per unico bagaglio la comprensione del fatto che non c'è salvezza. Una nota personalissima: Billy Pilgrim l'ho sentito più che fratello del protagonista de La bussola di Noé. Vai a capire perché.
  patri50 | Aug 1, 2012 |
Sto rispolverando nella mia memoria i vecchi libri che lessi a suo tempo, e questo è uno di loro.
Il libro non è facile, o almeno io ricordo che feci molta fatica a leggerlo e non perché la storia era brutta, ma perchè in un certo senso non era lineare perché si passa dal passato al presente al futuro, si va dalla guerra al lavoro ad un altro pianeta. Sostanzialmente però posso dire che è un racconto sulla guerra scritto in un periodo in cui la guerra veniva vista con "occhi romantici", dove al cinema si vedevono solo soldati eroi trascurando tutto il vero orrore di quel periodo, ed è proprio questo lo scopo dell'autore, perfettamente descritto nel capitolo introduttivo, descrivere la guerra per quello che è realmente.

Se non sbaglio per un periodo era un libro fortemente consigliato, se non obbligatorio, nelle scuole americane ed io mi sento di cosiglialo a tutti. In fin dei conti il racconto e breve ed anche se non vi piace la tortura dura poco =) ( )
  BradipoRomantico | Jul 7, 2011 |
Libro molto interessante sia nel modo di rappresentare l'orrore non scadendo nella retorica, sia nella scelta di una voce narrante che diventa anche Io narrante. L'utilizzo dell'"intercalare", "così va la vita" rappresenta bene l'essenza dell'opera, la rassegnazione dei personaggi ad un evento terribile eppure da raccontare per manifestare la propria opposizione. Interessante anche il modo di scrivere spoglio ed incisivo. ( )
  linker | May 8, 2009 |

» Aggiungi altri autori (7 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Vonnegut, Kurtautore primariotutte le edizioniconfermato
Brioschi, LuigiTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Chesterman, AdrianIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Donkers, JanPostfazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Ferrer, JoseNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Franco, JamesNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
García de Miró, MargaritaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hawke, EthanNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hens, GregorTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Holder, JohnIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hoog, ElseTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Jaskari, JuhaniTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Jonason, OlovTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Mantovani, VincenzoTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Nemes, LászlóTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Pellizzari, DanielTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Sutherland, JohnIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Wagenseil, KurtTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Zanon, CássiaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Владимир ФилиповTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato

È contenuto in

Ha l'adattamento

È riassunto in

Ha come commento al testo

Ha come guida per lo studente

Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Premi e riconoscimenti
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
I buoi muggiscono,
si sveglia il bambino.
Ma il piccolo Gesù
manco piange un pochino.
Dedica
A Mary O'Hare e Gerhard Müller
Incipit
E' tutto accaduto, più o meno.
Citazioni
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Like so many Americans, she was trying to construct a life that made sense from things she found in gift shops.
There was a a soft drink bottle on the windowsill. Its label boasted that it contained no nourishment whatsoever.
I have told my sons that they are not under any circumstances to take part in massacres, and that the news of massacres of enemies is not to fill them with satisfaction or glee.
So it goes.
Listen:

Billy Pilgrim has come unstuck in time.
Ultime parole
Nota di disambiguazione
Redattore editoriale
Elogi
Lingua originale
DDC/MDS Canonico
LCC canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (4)

Billy Pilgrim returns home from the Second World War only to be kidnapped by aliens from the planet Tralfamadore, who teach him that time is an eternal present.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
'Mattatoio n. 5' è la storia semiseria di Billy Pilgrim, un americano medio, un uomo qualunque con però l'eccezionale capacità di trascorrere da una dimensione spaziale e temporale all'altra. Senza essere in grado di impedire la cosa, può trovarsi ora a Dresda durante la seconda guerra mondiale, ora nello zoo fantascientifico di Tralfamadore dove è esposto come esemplare della razza umana. Ma 'Mattatoio n. 5' è anche uno dei più importanti libri contro la guerra che siano mai stati scritti, autentica pietra miliare della letteratura antimilitarista. Kurt Vonnegut trae ispirazione dalla sua personale esperienza bellica quando, fatto prigioniero durante la battaglia delle Ardenne dai nazisti, ebbe la ventura di assistere alla distruzione di Dresda da parte degli Alleati. Fu testimone di uno dei più terribili e sanguinosi bombardamenti nella storia della guerra, e sopravvisse a esso grazie al suo osservatorio molto particolare: una grotta scavata nella roccia sotto un mattatoio, adibita a deposito di carni, nelle viscere della città. Alla fine del bombardamento, all'aperto, al posto di una delle più belle città del mondo c'era una distesa di macerie sopra un numero incalcolabile di morti. L'unico modo possibile per narrare questa dura e incancellabile esperienza, di per sé assolutamente indicibile, pare allora per Vonnegut quello visionario e di una comicità paradossale, che sa affiancare sorriso e dolore, grottesco e leggerezza della fantasia.
Riassunto haiku

Copertine popolari

Link rapidi

Voto

Media: (4.11)
0.5 12
1 133
1.5 31
2 450
2.5 105
3 1723
3.5 412
4 3839
4.5 542
5 4519

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 163,132,888 libri! | Barra superiore: Sempre visibile