Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.
Hide this

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

L'insostenibile leggerezza dell'essere (1984)

di Milan Kundera

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiConversazioni / Citazioni
19,859232146 (4.02)2 / 368
Interweaves story and dream, past and present, and philosophy and poetry in a sardonic and erotic tale of two couples--Tomas and Teresa, and Sabina and her Swiss lover, Gerhart.
  1. 30
    Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa (Eustrabirbeonne)
  2. 10
    Rayuela : Il gioco del mondo di Julio Cortázar (olonec)
    olonec: I'd call this one The Unbearable Heaviness of Being
  3. 21
    La scelta di Sophie di William Styron (rretzler)
  4. 00
    Il profumo di Patrick Süskind (sturlington)
  5. 00
    Buio a mezzogiorno di Arthur Koestler (charlie68)
    charlie68: Similar themes
  6. 11
    In Praise of Older Women di Stephen Vizinczey (soylentgreen23)
    soylentgreen23: The perfect companion piece, since it deals with a lot of sex, women, affairs, and surviving in Communist Eastern Europe.
  7. 00
    Love di Angela Carter (Ludi_Ling)
    Ludi_Ling: Both treatments on the intricacies of love and romantic/sexual relationships. Kundera's is the more readable of the two, but the themes running through them are very similar.
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Inglese (189)  Spagnolo (13)  Francese (9)  Olandese (6)  Italiano (4)  Tedesco (2)  Portoghese (1)  Svedese (1)  Rumeno (1)  Catalano (1)  Danese (1)  Arabo (1)  Portoghese (Portogallo) (1)  Ebraico (1)  Ungherese (1)  Tutte le lingue (232)
Mostra 4 di 4
Questo libro è un capolavoro pittorico-satirico illuminato con una luce a cui manca lo spettro cromatico dell'umorismo, per cui rimangono delle strane ombre laddove si dovrebbero trovare le figure sgargianti della comicità. ( )
  guigl | Apr 5, 2020 |
Questo libro è un capolavoro pittorico-satirico illuminato con una luce a cui manca lo spettro cromatico dell'umorismo, per cui rimangono delle strane ombre laddove si dovrebbero trovare le figure sgargianti della comicità. ( )
  guigl | Apr 5, 2020 |
Il romanzo, che si svolge a Praga negli anni intorno al 1968, descrive la vita degli artisti e degli intellettuali cecoslovacchi nel periodo fra la Primavera di Praga e la successiva invasione da parte dell'Unione Sovietica. La storia si focalizza sul gruppo noto come "il Quartetto di Kundera", composto da Tomáš (un chirurgo di fama e successo che ad un certo punto perde il lavoro a causa di un suo articolo su Edipo che, anche a causa delle modifiche operate dai redattori del giornale a cui lo ha inviato, risulta molto critico nei confronti dei comunisti cechi), la sua compagna Tereza (una fotografa), la sua amante Sabina (una pittrice) e un altro amante di Sabina, Franz (un professore universitario). Questi quattro personaggi vengono seguiti nelle loro vite fino alla fine.

Tomáš ha due interessi: il lavoro e le donne. Egli si innamora di Tereza ma non riesce a rinunciare alle sue amanti, e questo rende Tereza estremamente gelosa, ma per la sua debolezza la donna non riesce a ribellarsi e tiene per sé i suoi tormenti, fingendo di non sospettare il tradimento di Tomáš. Sabina è un'idealista, uno spirito libero. Avrà una breve storia con Franz, di cui s'innamorerà perdutamente, ma, non avendo il coraggio di stabilire un rapporto serio, fuggirà lasciandolo solo, senza nemmeno una parola di commiato. Franz inseguirà il ricordo di Sabina e sarà proprio questo a portarlo alla morte.
  kikka62 | Feb 18, 2020 |
Partivo molto prevenuta con questo libro, credevo fosse il classico polpettone pseudo filosofico pesantissimo da leggere e "digerire", ma già dopo poche pagine ho dovuto ricredermi: è indubbiamente un libro colmo di riflessioni filosofiche e metafisiche, ma è anche molto altro.
Storia umana e vicende personali, amore puro ed erotismo: non c'è un aspetto che prevalga sull'altro e tutti insieme contribuiscono a creare un'opera originalissima, densa di immagini vivide e simboliche. Indimenticabili i sogni di Teresa, o Sabina che cammina sullo specchio indossando solo una bombetta
Sono arrivata alla fine piacevolmente sopresa per quel che avevo appena letto, quindi anche se per i miei gusti è un po' troppo "astratto" come libro, capisco perchè sia diventato in breve tempo un classico. ( )
  Lilirose_ | Feb 23, 2016 |
Mostra 4 di 4
This is a book to bring home how parochial and inward looking most fiction written in the English language is. There is no possible way that The Unbearable Lightness Of Being could have been written by a British or US author, or indeed any other anglophile. The mind set, the life experiences and especially the history it is written from are all too different. While the thrust of this book is by no means the same, I was reminded by its sensibility of the work of Bohumil Hrabal – not surprisingly also a Czech author.

The book is unusual in another sense – it breaks most of the rules that aspiring writers are advised to adhere to. A lot of the action is told to us rather than shown, Kundera addresses the reader directly, inserts his opinions into the narrative, tells us his interpretations of the characters. He also messes with chronology (admittedly not a major drawback, if one at all) and parenthetically gives us important information about some characters in sections which ostensibly deal with others. In parts, especially in the author’s musings on kitsch as the denial of the existence of crap - in all its senses - in the world, it reads as a treatise rather than an exploration of the human condition. That is, at times it is not fiction at all.

Kundera is highly regarded, so is this the essence of high art in fiction? That, as well as dealing with “important” subjects - or perhaps being considered to be circumscribed yet still endeavouring to tell truth to power (whatever truth may be) - the author should step beyond the bounds of narrative; of story?

The problem with such an approach is that it tends to undermine suspension of disbelief. The characters become too obviously constructs; the reader is in danger of losing sympathy, or empathy, with them; or indeed to care. It is a fine line to tread.

Where The Unbearable Lightness Of Being is not unusual is in its treatment of those novelistic eternals love, sex and death. Indeed at times it seems to be fixated on sex.

While the exigencies of living in a totalitarian state do colour the narrative, the treatment is matter of fact, oblique, almost incidental. The choices the characters make merely fall within the constraints of such a system. It is true, however, that something similar could be said for characters in any milieu. There are constraints on us all.

What I did find disappointing was that rather than finish, the book just seemed to stop. While the fates of the characters Kundera leaves us with are already known, this hardly seemed fair. "Leave them wanting more" may be an old showbiz adage but in the context of a one-off novel might be thought to be a failing.
aggiunto da jackdeighton | modificaA Son Of The Rock, Jack Deighton (Jan 17, 2011)
 
The world, and particularly that part of the world we used to call, with fine carelessness, eastern Europe, has changed profoundly since 1984, but Kundera's novel seems as relevant now as it did when it was first published. Relevance, however, is nothing compared with that sense of felt life which the truly great novelists communicate.
 
The mind Mr. Kundera puts on display is truly formidable, and the subject of its concern is substantively alarming.
 
Moments of Olympian distance, in which the author shows his mortals ignorantly creeping toward oblivion, alternate with passages of stirring intimacy, with the novelist playing cheerleader, urging victories for everyone.
aggiunto da Shortride | modificaTime, Paul Gray (Apr 16, 1984)
 
''The Unbearable Lightness of Being'' is a fairly straightforward inquiry into the intertwined fates of two pairs of lovers. The fact that it aspires to be a more conventional novel accounts for both its virtues and its flaws. If ''Lightness'' demonstrates a new capacity, on Mr. Kundera's part, to create sympathetic characters and sustain a lyrical story, the increased formality of its narrative design also tends to throw a harsher light on his penchant for philosophical digression.
 

» Aggiungi altri autori (31 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Kundera, Milanautore primariotutte le edizioniconfermato
Barbato, AntonioTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
de Valenzuela, FernandoTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Heim, Michael HenryTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Marcellino, FredImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Oliver, JonathanNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Roth, SusannaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Siraste, KirstiTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Valenzuela, Fernando deTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Zgustová, MonikaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Шульгина, НинаTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Premi e riconoscimenti
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Dedica
Incipit
L'idea dell'eterno ritorno è misteriosa e con essa Nietzsche ha messo molti filosofi nell'imbarazzo: pensare che un giorno ogni cosa si ripeterà così come l'abbiamo già vissuta, e che anche questa ripetizione debba ripetersi all'infinito!
Citazioni
«Einmal ist keinmal». Tomáš ripete tra sé il proverbio tedesco. Quello che avviene soltanto una volta è come se non fosse mai avvenuto. Se l'uomo può vivere solo una vita, è come se non vivesse affatto.
Ultime parole
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Redattore editoriale
Elogi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Lingua originale
DDC/MDS Canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (2)

Interweaves story and dream, past and present, and philosophy and poetry in a sardonic and erotic tale of two couples--Tomas and Teresa, and Sabina and her Swiss lover, Gerhart.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Link rapidi

Copertine popolari

Voto

Media: (4.02)
0.5 11
1 87
1.5 20
2 248
2.5 47
3 766
3.5 205
4 1601
4.5 212
5 1753

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 157,800,355 libri! | Barra superiore: Sempre visibile