Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.
Hide this

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Macbeth

di William Shakespeare

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiCitazioni
21,437188120 (4.02)616
Set in Medieval Scotland, in an atmosphere of civil unrest and mutual suspicion, this story of Macbeth and his wife-accomplice Lady Macbeth tells of the intellecual and emitional consequences of unbridled ambition and the cold-blooded murder it engenders.
  1. 101
    Amleto di William Shakespeare (Pattty)
    Pattty: Si te gustó Hamlet seguro te gustará Macbeth, que es una historia buena y mucho más "macabra"
  2. 30
    Richard III [Norton Critical Edition] di William Shakespeare (kara.shamy)
  3. 53
    Sorellanza stregonesca di Terry Pratchett (Tallulah_Rose)
    Tallulah_Rose: "Wyrd Sisters" is a parody of "Macbeth", so everyone who enjoyed "Macbeth" might also like "Wyrd Sisters". On the other hand it's essential to have read "Macbeth" before reading "Wyrd Sisters".
  4. 10
    King Lear di William Shakespeare (kara.shamy)
  5. 00
    The Witch di Thomas Middleton (aethercowboy)
  6. 00
    Balladyna di Juliusz Słowacki (sirparsifal)
Ghosts (3)
Read (10)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Attualmente non vi sono conversazioni su questo libro.

» Vedi le 616 citazioni

Inglese (173)  Spagnolo (4)  Catalano (3)  Francese (2)  Svedese (1)  Olandese (1)  Tutte le lingue (184)
1-5 di 184 (prossimo | mostra tutto)
**********************************************
SPOILERS ahead. Yup, the whole play. If you haven't seen it, get thee to a library or your film dispensing mechanism of choice; there is most likely a DVD (or what have you) close at hand and you can watch it tonight. This one is on the 'everybody must see it' list. (Reading the text is great, but seeing it counts. It is a play, after all.)

Seen it? Great. On to the review.
**********************************************

Tomorrow, and tomorrow, and tomorrow,
Creeps in this petty pace from day to day,
To the last syllable of recorded time;
And all our yesterdays have lighted fools
The way to dusty death. Out, out, brief candle!
Life's but a walking shadow, a poor player,
That struts and frets his hour upon the stage,
And then is heard no more. It is a tale
Told by an idiot, full of sound and fury,
Signifying nothing.


Ah, Macbeth. The bleak. The dark. The blood. The blindness and the confusion. Shakespeare invented grimdark. It's all here. The prophecy left in the murderer's hands. Not a hero in sight. The world running red and dirty. The end that neither explains nor alleviates the preceding darkness; indeed, alone of Shakespeare's tragedies, the end that presages further chaos and bloodshed, with Donalbain waiting in the wings as he is to murder Malcom.

So why don't I love this thing? This is my second time through Macbeth, and I have to say I was really hoping it would rise in my esteem quite a lot. (I feel like I owe this play my esteem, or at least a passionate response.) But no. Zip. Zilch. Nada. What gives?

Partly it's that the language in this play is just broken, and I don't mean that in a cool, 'off the hook' kind of way. This is the play that gave us "Tomorrow, and tomorrow, and tomorrow," and that released the phrases 'one fell swoop,' 'charmed life,' 'sorry sight,' 'be all and end all,' and 'come what come may' into the wild. But there is also plot confusion from the get-go: in the opening scenes, Macbeth "unseamed [Cawdor] from the nave to th' chops." Immediately after, Cawdor somehow still needs executing. In the next scene, Macbeth is surprised that the man he mortally wounded is dead. (Many finer folk than I have commented on the issues of time in the play, but there is no way to blame it on theme, in my own opinion. Even the Bard nods, though he may have been helped along by a coauthor here.) Added to this, there are several passages in the whole work that simply make no sense, not even with line notes. So, so frustrating.

Partly it's that the human interest portion of the plot does not really interest me. Yes, the witches give Macbeth the prophecy, but it is Macbeth who gives short shrift to his own conscience and forges ahead with murder. (He actually points out that if the prophecy were true, it should come to pass with no interference from him.) Yes, the Lady (WOW, the Lady:

The raven himself is hoarse
That croaks the fatal entrance of Duncan
Under my battlements. Come, you spirits
That tend on mortal thoughts, unsex me here,
And fill me from the crown to the toe top-full
Of direst cruelty. Make thick my blood.
Stop up the access and passage to remorse,
That no compunctious visitings of nature
Shake my fell purpose, nor keep peace between
The effect and it! Come to my woman’s breasts,
And take my milk for gall, you murd'ring ministers,
Wherever in your sightless substances
You wait on nature’s mischief. Come, thick night,
And pall thee in the dunnest smoke of hell,
That my keen knife see not the wound it makes,
Nor heaven peep through the blanket of the dark
To cry “Hold, hold!”


SO great!)
eggs him on, but truly, Macbeth wants her to. They each feed the other's ambition without fail. As with any tragic protagonist, Macbeth's downfall is of his own making, and I just don't find his ambition to be anything but banal. The man murders the king, just like Cawdor wanted to before him, just like Donalbain will after him. Kings, they get murdered at this time in history. Why is Macbeth so worthy of our attention?

And it is Macbeth who gets our attention. He speaks nearly a third of the words in the play (see this Wolfram Alpha analysis of Macbeth). The Lady rapidly fades after the initial murder, pushed immediately out of the action as Macbeth engineers Banquo's death, then withering away to her sleepwalking scene. (Oh, I get the thematic crossing of strength from her to him, but I miss her so much once she fades out!) He whines, he whinges, he grows old in his evil, he struts and frets. But in the end, he gets exactly what he signed up for when he put the knife in Duncan, dying a small tyrant, surpassed by Banquo's issue. (Malcom is not wrong about 'this dead butcher' in my reading.) Don't get me wrong; he is moving and beautiful at times; his petty weaknesses are easy to identify with. But he is not big enough to fill the play. Is the tragedy that he could have been different? I find I don't care. He wasn't.

So, not my favorite Shakespeare. But give it a try, as it may be yours. Many people like it far better than I do. (If you are going to read it, I highly recommend this Arden Third Series edition, as the line notes will be indispensable to figuring out what the heck is going on. The edition would easily be five stars if critical editions were separated out under GR's mysterious rules.) ( )
  amyotheramy | May 11, 2021 |
This was the first one I read. I was astounded by the beauty of his language. ( )
  KittyCunningham | Apr 26, 2021 |
The moral to the story. "Lie with Dogs and you will wake up with fleas" ( )
  Joe73 | Mar 1, 2021 |
Well, I LOVED the witches. Their rhyming and incantations. And just for being awesome. Other than that, I found the language interesting as Shakespeare usually is, but the plot was a bit dull and bloody to my taste. Overall, interesting, but not a favorite for me among Shakespeare's plays. I do generally prefer his comedies. In tragedies everyone dies and I don't really like anyone... ( )
  RankkaApina | Feb 22, 2021 |
Too dark to be so beautiful.. ( )
  Reynik | Jan 27, 2021 |

» Aggiungi altri autori (156 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Shakespeare, Williamautore primariotutte le edizioniconfermato
Brooke, NicholasA cura diautore principalealcune edizioniconfermato
Andrews, John F.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Barnet, SylvanA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Bate, JonathanA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Bevington, David M.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Books, PennyA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Boynton, Robert W.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Braunmuller, A. R.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Chambers, E. K.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Clark, SandraA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Cumming, AlanNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
D'Agostino, NemiA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Dali, SalvadorIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Duffy, John DennisIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Elloway, DavidA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Eriksson, Göran O.Traduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Farjeon, HerbertA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
French, Charles W.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Furness, Horace HowardA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gentleman, DavidProgetto della copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gibson, RexA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gill, RomaA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Groom, BernardA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gruffydd, ArwelPrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gundersheimer, WernerPrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hallqvist, Britt G.Traduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Harbage, AlfredDesignerautore secondarioalcune edizioniconfermato
Harrison, George B.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hudson, Henry N.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hunter, G. K.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Jones, RichardA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Kittredge, George LymanA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Kortes, MargaretA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
LaMar, Virginia A.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lambert, Daniel HenryTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Leary, Daniel J.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lott, BernardA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Mack, MaynardA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Mason, PamelaA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
McBeath, H.C.Illustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Mowat, Barbara A.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Muir, KennethA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Muir, KennethA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Orgel, StephenA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Rasmussen, EricA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Ridley, M. R.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Rolfe, William JamesA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Rowe, KatherineA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Rumboll, F.C.H.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Rutter, Carol ChillingtonA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Sagarra, Josep M. deTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Schutt, J.H.Introduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Schutt, J.H.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Thomas, GwynTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Thurber, SamuelA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Verity, A. W.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Viegas-Faria, BeatrizTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Waith, Eugene M.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Werstine, PaulA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Williams, William ProctorA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Wilson, John DoverA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Wood, StanleyA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Wright, Louis B.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Zarate, OscarIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato

Appartiene alle Collane Editoriali

È contenuto in

È rinarrato in

Ha l'adattamento

È riassunto in

È parodiato in

È ispirato a

Ha ispirato

Ha uno studio

Ha come supplemento

Ha come commento al testo

Ha come guida per lo studente

Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Luoghi significativi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Eventi significativi
Film correlati
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Premi e riconoscimenti
Epigrafe
Dedica
Incipit
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
When shall we three meet again
In thunder, lightning, or in rain?
Citazioni
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Double, double toil and trouble;
Fire burn and cauldron bubble.
By the pricking of my thumbs,
Something wicked this way comes.
Out, damned spot! out, I say!
Yet do I fear thy nature;

It is too full o' the milk of human kindness.
The attempt and not the deed
Confounds us.
Ultime parole
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Please distinguish between this work, which is Shakespeare's original play, from any of its many adaptations (audio, video, reworking, etc.).
Redattore editoriale
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Elogi
Lingua originale
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
DDC/MDS Canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (4)

Set in Medieval Scotland, in an atmosphere of civil unrest and mutual suspicion, this story of Macbeth and his wife-accomplice Lady Macbeth tells of the intellecual and emitional consequences of unbridled ambition and the cold-blooded murder it engenders.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Macbeth è uno dei picchi dell’immensa creatività di Shakespeare. Scozia, XI secolo. Istigato da apparizioni soprannaturali e da una moglie ambiziosa, il barone Macbeth uccide re Duncan e s’invischia in una catena di delitti fino a prendere coscienza della vanità del mondo e della diabolica insidiosità delle profezie. Con l’aiuto delle truppe inglesi, la nobiltà lealista, guidata da Macduff, uccide l’usurpatore ristabilendo l’ordine. Shakespeare condensa diciassette anni di storia in un tempo apparente di poche settimane, porta in scena coscienze logorate dal Male, dà vita a personaggi immortali, come quello di Lady Macbeth, miscela di cupidigia, odio, follia. Da questa tragedia Verdi trasse un’opera memorabile e il cinema, grazie a Welles (1948), Kurosawa (1957), Polanski (1971), e ora Branagh (2013) e Justin Kurzel (2015), non ha mai smesso di esplorarne le potenzialità poetiche.
(piopas)
Riassunto haiku

Link rapidi

Copertine popolari

Voto

Media: (4.02)
0.5 2
1 46
1.5 11
2 230
2.5 39
3 895
3.5 136
4 1559
4.5 158
5 1656

Penguin Australia

3 edizioni di questo libro sono state pubblicate da Penguin Australia.

Edizioni: 0451526775, 0140714782, 0141013699

Yale University Press

Una edizione di quest'opera è stata pubblicata da Yale University Press.

» Pagina di informazioni sull'editore

Sourcebooks MediaFusion

Una edizione di quest'opera è stata pubblicata da Sourcebooks MediaFusion.

» Pagina di informazioni sull'editore

Urban Romantics

2 edizioni di questo libro sono state pubblicate da Urban Romantics.

Edizioni: 1909676977, 1909676969

Recorded Books

3 edizioni di questo libro sono state pubblicate da Recorded Books.

Edizioni: 1456100017, 1449877478, 1470332027

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 157,863,791 libri! | Barra superiore: Sempre visibile