Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.
Hide this

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Morte di un commesso viaggiatore (1948)

di Arthur Miller

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiCitazioni
10,110101525 (3.65)247
The Pulitzer Prize-winning tragedy of a salesman's deferred American dream   Ever since it was first performed in 1949, Death of a Salesman has been recognized as a milestone of the American theater. In the person of Willy Loman, the aging, failing salesman who makes his living riding on a smile and a shoeshine, Arthur Miller redefined the tragic hero as a man whose dreams are at once insupportably vast and dangerously insubstantial. He has given us a figure whose name has become a symbol for a kind of majestic grandiosity--and a play that compresses epic extremes of humor and anguish, promise and loss, between the four walls of an American living room. "By common consent, this is one of the finest dramas in the whole range of the American theater." --Brooks Atkinson, The New York Times "So simple, central, and terrible that the run of playwrights would neither care nor dare to attempt it." --Time… (altro)
  1. 20
    Erano tutti miei figli di Arthur Miller (timspalding)
    timspalding: Similar, if not as good.
  2. 20
    Piccola citta di Thornton Wilder (kxlly)
  3. 11
    Il grande Gatsby di F. Scott Fitzgerald (FFortuna)
  4. 00
    Uno sguardo dal ponte: dramma in due atti di Arthur Miller (varwenea)
    varwenea: A shared thread of angst amongst the common men ties these two plays. Both leads are flawed. Both pay for their mistakes.
  5. 01
    1933 Un anno terribile di John Fante (Babou_wk)
    Babou_wk: Le fils refuse de suivre la carrière professionnelle de son père.
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Attualmente non vi sono conversazioni su questo libro.

» Vedi le 247 citazioni

Inglese (94)  Spagnolo (3)  Norvegese (1)  Francese (1)  Catalano (1)  Italiano (1)  Tutte le lingue (101)
“Tu lavori così, per aria, agrappato a un sorriso o al lucido che hai sulle scarpe. E quando nessuno ti sorride più, è la fine del mondo.”

Questa famosa opera teatrale di Arthur Miller, quando uscì, sbancando il botteghino con 742 repliche, fu per l’epoca un vero e proprio manifesto sociale, creando malumori e dissenso, sia nel potere economico che tra i rappresentanti dei lavoratori.
Arthur Miller voleva, con questa rappresentazione teatrale, richiamare l’attenzione sulla tragedia di un uomo arrivato a fine carriera con scarse prospettive di lavoro che la società tendeva a emarginare senza offrire le giuste alternative.
Miller, con questo dramma, portava alla ribalta un nuovo modo di fare teatro, sollevando contemporaneamente un discorso politico contrario al modello americano, aprendo così un dibattito tra le forze sociali per verificarne l’effettiva validità.
A dibattito spento, resta comunque, la forte carica emotiva di un’opera che rappresenta l’infinita tragedia di un uomo, costretto dalla mancanza di lavoro a fine carriera, a ritrovarsi in un contesto sociale con un peso troppo grande da affrontare, nel suo disperato bisogno di giustificare la propria vita. ( )
  barocco | May 20, 2017 |

È contenuto in

Ha l'adattamento

È riassunto in

Ha uno studio

Ha come commento al testo

Ha come guida per lo studente

Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Titolo originale
Titoli alternativi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Data della prima edizione
Personaggi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Luoghi significativi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Eventi significativi
Film correlati
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Premi e riconoscimenti
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Dedica
Incipit
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
A melody is heard, played upon a flute.
Citazioni
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
You don't understand: Willy was a salesman. And for a salesman, there is no rock bottom to the life... He's a man way out there in the blue, riding on a smile and a shoeshine. And when they start not smiling back - that's an earthquake.
He's liked, but he's not well liked.
Biff : Shouldn’t we do anything?

Linda : Oh, my dear, you should do a lot of things, but there’s nothing to do, so go to sleep.
Charley : Howard fired you?

Willy : That snotnose. Imagine that? I named him. I named him Howard.

Charley : Willy, when’re you gonna realize that them things don’t mean anything? You named him Howard, but you can’t sell that. The only thing you got in this world is what you can sell. And the funny thing is that you’re a salesman, and you don’t know that.

Willy : I’ve always tried to think otherwise, I guess. I always felt that if a man was impressive, and well liked, that nothing-

Charley : Why must everybody like you? Who liked J. P. Morgan? Was he impressive?...But with his pockets on he was very well liked.
Ultime parole
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
1949 stage play
Redattore editoriale
Elogi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Lingua originale
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
DDC/MDS Canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese

Nessuno

The Pulitzer Prize-winning tragedy of a salesman's deferred American dream   Ever since it was first performed in 1949, Death of a Salesman has been recognized as a milestone of the American theater. In the person of Willy Loman, the aging, failing salesman who makes his living riding on a smile and a shoeshine, Arthur Miller redefined the tragic hero as a man whose dreams are at once insupportably vast and dangerously insubstantial. He has given us a figure whose name has become a symbol for a kind of majestic grandiosity--and a play that compresses epic extremes of humor and anguish, promise and loss, between the four walls of an American living room. "By common consent, this is one of the finest dramas in the whole range of the American theater." --Brooks Atkinson, The New York Times "So simple, central, and terrible that the run of playwrights would neither care nor dare to attempt it." --Time

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Link rapidi

Copertine popolari

Voto

Media: (3.65)
0.5 7
1 68
1.5 16
2 206
2.5 29
3 538
3.5 87
4 721
4.5 67
5 499

Penguin Australia

Una edizione di quest'opera è stata pubblicata da Penguin Australia.

» Pagina di informazioni sull'editore

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 157,719,027 libri! | Barra superiore: Sempre visibile