Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.
Hide this

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

The House of the Spirits di Isabel Allende
Sto caricando le informazioni...

The House of the Spirits (originale 1982; edizione 1994)

di Isabel Allende

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiCitazioni
12,191211377 (4.08)540
A magnificent saga of proud and passionate men and women and the turbulent times through which they suffer and triumph. They are the Truebas. And theirs is a world you will not want to leave, and one you will not forget.
Utente:wabbbitweed
Titolo:The House of the Spirits
Autori:Isabel Allende
Info:Black Swan (1994), Paperback, 490 pages
Collezioni:Special-FICTION, La tua biblioteca
Voto:
Etichette:Fiction, Box04

Informazioni sull'opera

La casa degli spiriti di Isabel Allende (1982)

Aggiunto di recente daAtlantico, Yungr, snash, christyfaye, Coits, SarahKDunsbee, Holly.Pierette, wesliz24, juliankbrown
Biblioteche di personaggi celebriIris Murdoch
1980s (37)
Ghosts (10)
My TBR (84)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Attualmente non vi sono conversazioni su questo libro.

» Vedi le 540 citazioni

Inglese (163)  Spagnolo (19)  Italiano (9)  Olandese (6)  Francese (3)  Tedesco (2)  Danese (2)  Lituano (1)  Portoghese (1)  Catalano (1)  Portoghese (Portogallo) (1)  Svedese (1)  Ebraico (1)  Tutte le lingue (210)
1-5 di 9 (prossimo | mostra tutto)
863.64 ALL
  ScarpaOderzo | Apr 15, 2020 |
La storia di una famiglia cilena, i Trueba, dai primi anni del 900 al golpe di Pinochet nel '73; ma il romanzo è molto più di una saga familiare, infatti è intriso di realismo magico a tal punto da creare un' atmosfera incantata, capace di avvincere il lettore sin dalla prima riga. Il confine tra fantasia e realtà è nebuloso, ma senza che questo influisca sulla caratterizzazione dei personaggi, che sono pieni di vita e di passioni (dei generi più disparati, non solo amorose). Non si può fare a meno di affezionarsi ai protagonisti: a volte volevo prenderli a schiaffi e a volte abbracciarli, ma di sicuro non mi hanno mai lasciato indifferente. L'intero libro è un caleidoscopio di emozioni, raccontate con uno stile a metà tra la cronaca e la fiaba. L'autrice è stata anche molto brava nel cogliere i mutamenti dovuti allo scorrere del tempo: i primi capitoli sono particolarmente stravaganti, poi man mano che la realtà con tutto il suo orrore si fa più pressante, anche i toni si normalizzano. Il finale poi è molto poetico, e fa da perfetta chiusura del cerchio.
Uno dei libri culto della mia adolescenza, che riletto oggi non ha perso una briciola del fascino che aveva allora. ( )
1 vota Lilirose_ | Nov 29, 2017 |
con questo libro mi sono innamorata della Allende e ho cominciato a leggere quasi tutto quello che ha scritto;
una saga familiare dall'800 alla dittatura fascista nel Cile degli anni '70 con tanto "fantastico": spiriti, fantasmi, sedute esoteriche... ma quasi sullo sfondo, come cosa "normale" e accettata.una famiglia in cui le donne sono i sentimenti di tutti contro la dura realtà del maschio.Clara la veggente muore, Blanca riesce ad espatriare col suo amore e Alba rimane, anche dopo la tortura, col nonno ex senatore conservatore ormai disilluso e che, forse, alla fine, consigliando la nipote di scrivere per fabbricare la memoria storica della sua famiglia comincia a capire e a credere.
nel film che in seguito ne fu tratto le storie di Blanca e Alba vennero unificate in un solo personaggio :(
1 vota ShanaPat | Aug 24, 2017 |
Una saga familiare del nostro secolo in cui si rispecchiano la storia e il destino di tutto un popolo, quello cileno, nei racconti delle donne di una importante e stravagante famiglia. Un grande affresco che per fascino ed emozione può ricordare al lettore, nell'ambito della narrativa sudamericana, soltanto "Cent'anni di solitudine" di García Márquez.
1 vota bblibri | Feb 28, 2016 |
Primera novela de Isabel Allende, La casa de los espíritus narra la saga de una poderosa familia de terratenientes latinoamericanos. El despótico patriarca Esteban Trueba ha construido, con mano de hierro, un imperio privado que empieza a tambalearse a raíz del paso del tiempo y de un entorno social explosivo. Finalmente, la decadencia personal del patriarca arrastrará a los Trueba a una dolorosa desintegración. Atrapados en unas dramáticas relaciones familiares, los personajes de esta portentosa novela encarnan las tensiones sociales y espirituales de una época que abarca gran parte de este siglo.
aggiunto da Pakoniet | modificaLecturalia
 

» Aggiungi altri autori (78 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Isabel Allendeautore primariotutte le edizionicalcolato
Morino AngeloTraduttoreautore principalealcune edizioniconfermato
Piloto Di Castri, SoniaTraduttoreautore principalealcune edizioniconfermato
Bogin, MagdaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Botond, AnnelieseTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Dillon, DianeImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Dillon, LeoImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hitchens, ChristopherIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Juan, AnaImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lappi-Seppälä, JyrkiTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Nikolov, VentseslavTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Otter, SaskiaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Risvik, KjellTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Thompson, MichelleImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Николаева, СусаннаTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Premi e riconoscimenti
Epigrafe
Ma quanto vive l'uomo?
Vive mille anni o uno solo?
Vive una settimana o più secoli?
Per quanto tempo muore l'uomo?
Che vuol dire per sempre?

Pablo Neruda
Dedica
A mia madre, a mia nonna e alle altre straordinarie donne di questa storia

I. A.
Incipit
Barrabás arrivò in famiglia per via mare, annotò la piccola Clara con la sua delicata calligrafia.
Citazioni
Ultime parole
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Redattore editoriale
Elogi
Lingua originale
DDC/MDS Canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (1)

A magnificent saga of proud and passionate men and women and the turbulent times through which they suffer and triumph. They are the Truebas. And theirs is a world you will not want to leave, and one you will not forget.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Una saga familiare del nostro secolo in cui si rispecchiano la storia e il destino di tutto un popolo, quello cileno, nei racconti delle donne di una importante e stravagante famiglia. Un grande affresco che per fascino ed emozione può ricordare al lettore, nell'ambito della narrativa sudamericana, soltanto "Cent'anni di solitudine" di García Márquez.
Riassunto haiku

Link rapidi

Copertine popolari

Voto

Media: (4.08)
0.5 1
1 33
1.5 12
2 105
2.5 25
3 445
3.5 123
4 1079
4.5 138
5 1065

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 160,710,168 libri! | Barra superiore: Sempre visibile