Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.
Hide this

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Emma (1816)

di Jane Austen

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiConversazioni / Citazioni
31,55443265 (4.07)3 / 1642
Emma è una giovane donna ricca e sfrontata, che trascorre il proprio tempo prendendosi cura del padre ipocondriaco e giocando a combinare matrimoni. Dopo aver trovato marito alla governante si dedica con grande convinzione all'ingenua Harriet Smith, una ragazza povera e semplice che spera di poter spingere tra le braccia di Mr Elton, il vicario. Con l'indipendenza di chi non teme i sentimenti, Emma intreccia flirt, manovra dietro le quinte e risponde con prontezza alle rimostranze di Mr Knightley, l'unico in grado di scorgere la pericolosità delle sue iniziative e capace di tenerle testa. Con "Emma" Jane Austen crea un personaggio che, secondo le parole dell'autrice, non poteva piacere ad altri che a lei: una protagonista presuntuosa e pungente, ben consapevole della propria bellezza e intelligenza. Tutto in lei è superficie, regola sociale indiscussa e indiscutibile. Perché allora ci si affeziona a lei e si spera, tutto sommato, che la faccia franca? Perché la Austen la ama e amandola le ha dato uno spessore umano complesso e sfaccettato, capace di incantare il lettore.… (altro)
  1. 165
    Cold Comfort Farm di Stella Gibbons (ncgraham)
    ncgraham: Flora is very clearly modeled on Emma.
  2. 60
    Mary Barton di Elizabeth Gaskell (kara.shamy)
    kara.shamy: In some ways the heroines in these two novels are alike, but they are very different in other respects, and more strikingly, their respective journeys to the altar/married life go in diametrically opposite ways, in a sense! Both are true classics in my estimation; reading these two novels exposes the reader to two of the greatest English-language novelists of all time in the height of their respective powers. While all readers and critics do not and will not share this superlative view, few would dispute these are two early female masters of the form and are well worth a read on that humbler basis ;) Enjoy!… (altro)
  3. 72
    Neve sottile di Jun'ichirō Tanizaki (Sarasamsara)
    Sarasamsara: Like Austen's novels, The Makioka Sisters traces the daily lives and romances of an upper-class family-- the only difference is that this is pre-war Japan, not Regency England. Like in one of Austen's works, when you close the novel you feel like you are closing the door on someone's life.… (altro)
  4. 63
    Miss Marjoribanks di Margaret Oliphant (nessreader)
    nessreader: Both Emma and Miss M are about ambitious, capable upper class women who can only express themselves as social hostesses. Both heroines are managing and bossy - Miss M, a generation younger, is played more for laughs, but there is a strong parallel. And both end in utter satisfaction for heroine and reader alike.… (altro)
  5. 22
    Lo scandalo della stagione di Sophie Gee (SandSing7)
  6. 23
    The Victorian Governess di Kathryn Hughes (susanbooks)
    susanbooks: Though Austen is writing before the Victorian age, Hughes' book helps give an idea of the kind of life Jane Fairfax was facing.
  7. 24
    The Espressologist di Kristina Springer (dizzyweasel)
    dizzyweasel: Adorable remake of Emma, set in a coffeehouse with a matchmaking barista.
  8. 411
    Anna Karenina di Leo Tolstoy (roby72)
1810s (5)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Inglese (405)  Italiano (7)  Spagnolo (5)  Svedese (3)  Francese (2)  Norvegese (1)  Lituano (1)  Tedesco (1)  Portoghese (Brasile) (1)  Danese (1)  Catalano (1)  Olandese (1)  Tutte le lingue (429)
1-5 di 7 (prossimo | mostra tutto)
823.7 AUS
  ScarpaOderzo | Apr 16, 2020 |
La protagonista, Emma Woodhouse è una giovane donna bella, ricca e intelligente; figlia della benestante borghesia inglese, diventa amica di Harriet Smith, una donna di ben diverse fortune. Ma Emma, senza tener conto della differenza di classe sociale, si ostina a voler trasformare l'amica in una donna di grande fascino, un essere costruito a sua immagine e somiglianza. E nel frattempo non esita a intrecciare un flirt con un giovanotto, Frank Churchill.
  kikka62 | Apr 2, 2020 |
Libro estremamente lento, in circa 500 pagine succede poco o niente, se non "Intrallazzi" per opera di Emma. Personaggio a cui non sono riuscita ad affezionarmi, proprio perchè lei stessa si mette in una posizione di superiorità, cercando di decidere della vita degli altri e in fine poco rispettosa della sua amica e degli altri in generale...
Salvo la scrittura della Austen....per il resto è stato una lettura che non mi ha lasciato niente... ( )
  Sally68 | May 27, 2018 |
Rileggendo un libro di Jane Austen mi sembra sempre di tornare a casa: dopo poche righe già sono immersa nella vita di provincia inglese, coi suoi rituali e le sue ipocrisie. In nessun altra opera l'autrice è riuscita a cogliere così perfettamente lo spirito e la vivacità dei villaggi di campagna; Highbury sembra prendere vita davanti ai nostri occhi con la sua sfilata di personaggi eccentrici, pettegolezzi e fatuità.
Questo romanzo è il più tardo fra i tre capolavori riconosciuti della Austen, ed è forse la summa della sua arte. La brillantezza di Orgoglio e Pregiudizio e l'introspezione psicologica di Mansfield Park le ritroviamo qui, temperate ed arricchite da un' ironia più pungente del solito: tutti sono alla berlina, e prima fra tutti proprio la protagonista. Snob, viziata ed assolutamente incapace di penetrare a fondo persone e circostanze, Emma è l'emblema di quell'ottusità benintenzionata propria di certa parte della buona società.
La Austen come al solito non si perde in fronzoli e divagazioni: si concentra sui dialoghi e i caratteri, descrivendo personaggi e situazioni con uno stile arguto e inarrivabile che la rende la maestra indiscussa del suo genere. ( )
  Lilirose_ | Apr 12, 2017 |
http://lettureedintorni.blogspot.it/2015/08/emma-jane-austen.html

La prima volta che ho letto Emma avevo maturato una così profonda antipatia nei confronti della protagonista da rinunciare a quel nome che avevo scelto per la bambina che portavo in grembo. Mi era sembrata una donnetta viziata, con la puzza sotto il naso e un'idea della divisione di classi e della ricchezza davvero poco condivisibile.
Rileggendolo ora non ho avuto la stessa sensazione. Non si può certo dire che la signorina Woodhouse sia una persona simpatica o amabile, ma questa volta è prevalso un senso di compassione, quasi di tenerezza - quasi!- per questa ragazza costretta in un ruolo cucitole addosso dall'ambiente sociale in cui vive.
E' sul finire che ci rendiamo conto della sua fatica, delle sue rinunce e delle sue sofferenza. Pare una privilegiata, "Bella, ricca e intelligente", padrona di una grande e nobile casa, regina incontrastata del villaggio. Ma, leggendo, la sua spocchia e la sua superbia ci fanno dimenticare che è orfana di madre fin da tenerissima età e che vive sotto la tutela tiranna di un padre vecchissimo e ipocondriaco che soffoca la sua giovinezza con un amore egoista.
E' pur vero che Emma non è stata concepita dalla sua autrice per essere amata, dato che scrivendo del suo personaggio disse che "non sarà molto gradito a nessuno se non a lei". E' un personaggio controverso, soprattutto se si pensa che parte della critica lo ha indicato come il personaggio in cui l'autrice ha maggiormente ritratto se stessa. E' noto che nella famiglia Austen i frizzi fossero una consuetudine e forse Emma potebbe rientrare in questo gioco, anche se non pare possibile ridurlo a questo.
Mi fa tenerezza pensare come lei, che sembrerebbe il personaggio più forte, sia in realtà quella che più viene ingannata e più si autoinganna. Delle sue congetture non una si rivelerà esatta a quale sarà la sua sorpresa e la sua incredulità nel finale a lei riservato!
E qui finalmente la Austen ci regala una dichiarazione d'amore esplicita e non solo raccontata: un grande privilegio per un personaggio tanto bistrattato, ma secondo me molto amato.
Che dire della perfettissima Jane Fairfax? Semplicemente insopportabile! Quasi quanto la Fanny Price di Mansfield Park.
E Frank Churchill? Un bell'imbusto, punto e basta.
Ma concludiamo con il mio personaggio preferito: il signor Knightley. In due parole, il mio uomo ideale. Altro che la vanagloria di Frank Churchill, il mistero di Darcy o il fascino del boscaiolo di Willoughby! Ecco qui un uomo solido, concreto, leale, saggio, signorile, nobile d'animo. Il perfetto gentleman inglese. Bellissimo e innamoratissimo.
Su questo romanzo mi sono dovuta ricredere e, non ne sono ancora sicura, ma potrebbe diventare il mio preferito tra quelli della Austen.
Ancora una volta, grazie Jane! ( )
  librivendola | Aug 24, 2015 |
The institution of marriage, like the novel itself, has changed greatly since Austen’s time; but as long as human beings long for this kind of mutual recognition and understanding, “Emma” will live.
aggiunto da danielx | modificaNew York TImes, Adam Kirsch (sito a pagamento) (Dec 27, 2015)
 

“Perhaps the key to Emma’s perfection, however, is that it is a comic novel, written in a mode that rarely gets much respect. It’s exquisitely ironic.”

“The presiding message of the novel is that we must forgive Emma for her shortcomings just as she can and does learn to excuse the sometimes vexing people around her. There is, I believe, more wisdom in that than in many, many more portentous and ambitious novels. Emma is flawed, but ‘Emma’ is flawless."
aggiunto da danielx | modificaSalon.com, Laura Miller (Dec 23, 2015)
 
It’s a small but striking and instructive demonstration, the careful way Emma appraises the character of the various men who jockey for her attentions and those of the women around her. We could all learn from her example.
aggiunto da danielx | modificaNew York Times, Anna Holmes (sito a pagamento) (Dec 1, 2015)
 
"In January 1814, Jane Austen sat down to write a revolutionary novel. Emma, the book she composed over the next year, was to change the shape of what is possible in fiction."

"The novel’s stylistic innovations allow it to explore not just a character’s feelings, but, comically, her deep ignorance of her own feelings. "

"Those who condemn the novel by saying that its heroine is a snob miss the point. Of course she is. But Austen, with a refusal of moralism worthy of Flaubert, abandons her protagonist to her snobbery and confidently risks inciting foolish readers to think that the author must be a snob too"
 

» Aggiungi altri autori (107 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Austen, Janeautore primariotutte le edizioniconfermato
Alfsen, MereteTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Bastin, MarjoleinIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Beechey, WilliamImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Blythe, RonaldA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Bown, NicolaIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Brock, C. E.Illustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gibbons, StellaIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hassall, JoanIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hough, GrahamA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lane, MaggiePrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lodge, DavidIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Marcus, StevenIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Mathias, RobertProgetto della copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Morgan, VictoriaNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Moulton, CarrollPostfazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Praz, MarioTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Ross, JosephinePrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Sanderson, CarolinePrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Seyrès, HélèneTraductionautore secondarioalcune edizioniconfermato
Stafford, FionaA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Stevenson, JulietNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Tamaki, JillianImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Thomson, HughIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Wiltshire, JohnPrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato

È contenuto in

È rinarrato in

Ha un sequel (non seriale)

Ha l'adattamento

È riassunto in

Riceve una risposta in

Ha ispirato

Ha come guida di riferimento/manuale

Ha uno studio

Ha come commento al testo

Ha come guida per lo studente

Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Emma (1948TVIMDb)
Premi e riconoscimenti
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Dedica
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
To His Royal Highness, the Prince Regent, this work is, by His Royal Highness's permission, most respectfully dedicated, by His Royal Highness's dutiful and obedient humble servant, the author.
Incipit
Emma Woodhouse, avvenente, intelligente e ricca, con una casa provvista di ogni agio e un'indole felice, pareva riunire in sè alcuni dei migliori vantaggi dell'esistenza; ed era vissuta circa ventun anni nel mondo senza quasi conoscere dispiaceri o contrarietà.
Citazioni
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Silly things do cease to be silly if they are done by sensible people in an impudent way.
"I thank you; but I assure you, you are quite mistaken. Mr. Elton and I are very good friends, and nothing more, and she walked on, amusing herself in the consideration of the blunders which often arise from a partial knowledge of circumstances, of the mistakes which people of high pretensions to judgment are for every falling into..." (Emma)
"I always deserve the best treatment because I never put up with any other."
Seldom, very seldom, does complete truth belong to any human disclosure.
I have seen a great many lists of her drawing up at various times of books that she meant to read regularly through--and very good books they were--very well chosen and very neatly arranged--sometimes alphabetically and sometimes by some other rule.
Ultime parole
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Redattore editoriale
Elogi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Lingua originale
DDC/MDS Canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (1)

Emma è una giovane donna ricca e sfrontata, che trascorre il proprio tempo prendendosi cura del padre ipocondriaco e giocando a combinare matrimoni. Dopo aver trovato marito alla governante si dedica con grande convinzione all'ingenua Harriet Smith, una ragazza povera e semplice che spera di poter spingere tra le braccia di Mr Elton, il vicario. Con l'indipendenza di chi non teme i sentimenti, Emma intreccia flirt, manovra dietro le quinte e risponde con prontezza alle rimostranze di Mr Knightley, l'unico in grado di scorgere la pericolosità delle sue iniziative e capace di tenerle testa. Con "Emma" Jane Austen crea un personaggio che, secondo le parole dell'autrice, non poteva piacere ad altri che a lei: una protagonista presuntuosa e pungente, ben consapevole della propria bellezza e intelligenza. Tutto in lei è superficie, regola sociale indiscussa e indiscutibile. Perché allora ci si affeziona a lei e si spera, tutto sommato, che la faccia franca? Perché la Austen la ama e amandola le ha dato uno spessore umano complesso e sfaccettato, capace di incantare il lettore.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Link rapidi

Copertine popolari

Voto

Media: (4.07)
0.5 4
1 93
1.5 8
2 245
2.5 50
3 1107
3.5 253
4 2487
4.5 288
5 2431

Penguin Australia

4 edizioni di questo libro sono state pubblicate da Penguin Australia.

Edizioni: 0141439580, 0141028092, 0143106465, 0141199520

Tantor Media

Una edizione di quest'opera è stata pubblicata da Tantor Media.

» Pagina di informazioni sull'editore

Urban Romantics

2 edizioni di questo libro sono state pubblicate da Urban Romantics.

Edizioni: 1909175951, 1909175315

Recorded Books

Una edizione di quest'opera è stata pubblicata da Recorded Books.

» Pagina di informazioni sull'editore

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 157,803,401 libri! | Barra superiore: Sempre visibile