Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Fiori per Algernon

di Daniel Keyes

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiConversazioni / Citazioni
15,940385333 (4.13)2 / 464
Young Adult Fiction. Charlie Gordon knows that he isn't very bright. At 32, he mops floors in a bakery and earns just enough to get by. Three evenings a week, he studies at a center for retarded adults. But all of this is about to change for Charlie. As part of a daring experiment, doctors are going to perform surgery on Charlie's brain. They hope the operation and special medication will increase his intelligence, just as it has for the laboratory mouse, Algernon. Meanwhile, each day Charlie keeps a diary of what is happening to him. This is his poignant record of the startling changes in his mind and his life. Flowers for Algernon was first published as a short story, but soon received wide acclaim as it appeared in anthologies, as a television special, and as an award-winning motion picture, Charly. In its final, expanded form, this haunting story won the Nebula Award for the Best Novel of the Year. Through Jeff Woodman's narration, now it becomes an unforgettable audio experience.… (altro)
Aggiunto di recente dajlh01607, mubarez01, juliamcoates, jiffbu, sameyjilld, biblioteca privata, PortaisLiterarios, ehiebel, ghneumann
  1. 71
    La velocita del buio di Elizabeth Moon (infiniteletters)
    infiniteletters: Charlie is definitely not like Lou, true. But their experiences and perspectives have the same mental effect on readers.
  2. 40
    Uomini e topi di John Steinbeck (sturlington)
  3. 41
    Risvegli di Oliver Sacks (Mumugrrl)
  4. 97
    Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte di Mark Haddon (unlucky)
  5. 10
    I Am the Cheese di Robert Cormier (amwhitsett)
  6. 11
    Camp Concentration di Thomas M. Disch (aulsmith)
    aulsmith: Same theme of experimental intelligence enhancement. Disch's experimenters are much more sinister, and his experimental subjects much more intelligent.
  7. 00
    Mixtape for the Apocalypse di Jemiah Jefferson (kiparsky)
    kiparsky: Similar narrative structure used for a similar purpose, and both are brilliant and heartbreaking books.
  8. 00
    Dopo molte estati di Aldous Huxley (Jarandel)
    Jarandel: Similar introduction of a speculative/fantastical premise as a device for observing and criticizing the writer's present reality.
  9. 00
    Quoziente 1000 di Poul Anderson (aspirit)
  10. 00
    I trasfigurati di John Wyndham (hilge)
    hilge: Not so much based on characters or storyline more a general feel to the book that make them feel like good matches
  11. 01
    Oversite di Maureen F. McHugh (aulsmith)
    aulsmith: A short story by Maureen McHugh about an experimental treatment for Alzheimer's that looks at the effect of loss and gain of mental functioning from a bystander's point-of-view.
  12. 02
    The Girl With All the Gifts di M. R. Carey (SomeGuyInVirginia)
  13. 04
    My Teacher Fried My Brains di Bruce Coville (infiniteletters)
    infiniteletters: More humor, less drama, but a similar effect in the end.
  14. 16
    Furore di John Steinbeck (Patangel)
1960s (144)
BitLife (73)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

» Vedi le 464 citazioni

Inglese (368)  Francese (6)  Italiano (3)  Spagnolo (1)  Catalano (1)  Tedesco (1)  Finlandese (1)  Tagalog (1)  Tutte le lingue (382)
Mostra 3 di 3
Ho letto Fiori per Algernon, nella sua forma breve, molti anni fa, ma domenica ho sentito il bisogno di rileggerlo.
Dalla mia prima lettura ad oggi sono passati molti anni ed è molto diverso, per lo meno per me, il contesto in cui questa lettura si inserisce.
Stimolato da una rilettura dei pensieri di Bateson sto riguardando al "sapere" che i libri mi hanno donato con occhio critico e, da poco, sono arrivato a un libro di Andreas Reckwitz, Die Gesellshaft der Singularitäten (non ancora disponibile in italiano).
Reckwitz sottolinea l'impressionante crescita dell'importanza nel mondo attuale della "singolarità", una caratteristica che viene acquisita soprattutto attraverso la crescita culturale e delle proprie capacità intellettuali.
Riletto in questa ottica il racconto di Keyes in fondo non fa altro che rappresentare (già nel 1959) lo sforzo di tutti coloro - e siamo tanti - che si sforzano oggi di sviluppare la propria singolarità attraverso le azioni più disparate e che, dopo aver raggiunto il quarto d'ora di successo di cui parla Andy Warhol, scompaiono nell'oblio totale.
Se interpreto correttamente Reckwitz, siamo tutti Chiarlie in cerca di sviluppare la nostra intelligenza, ma siamo anche, come lui, pronti a sorridere del goffo cameriere che rompe tutti i piatti, salvo poi vergognarci dei nostri sorrisi.
  claudio.marchisio | Jun 17, 2022 |
Ho chiuso questo libro con sentimenti contrastanti: è indubbiamente una storia coinvolgente, che ci mette davanti ad interrogativi esistenziali quali da cosa dipende il valore di una persona o cos'è che ci rende davvero noi stessi. Lo stile poi è particolare e curato in ogni dettaglio, ci porta per mano nella mente del protagonista attraverso cambi continui di registro e di lessico: dalle prime pagine sgrammaticate ma genuine ad una prosa fredda e professorale, un' evoluzione che indica chiaramente il percorso di Charlie da ragazzo limitato ma ingenuamente fiducioso a genio incompreso e incapace di comprensione.
Insomma tutto ottimo: eppure sono arrivata alla fine con molto meno entusiasmo di quanto mi aspettassi e con un senso latente di insoddisfazione.
Credo che i motivi siano principalmente due; innanzitutto, dopo un'inizio dal ritmo incalzante ho avuto l'impressione che nella parte centrale la trama si trascinasse (l'esempio più eclatante è rappresentato dalla vicina di casa Fay, aggiunta inutile e a tratti forzata). In secondo luogo, e ancora più importante, è il fatto che il personaggio di Charlie una volta diventato "intelligente" non funziona più. E' un esito voluto ed anzi auspicato, perchè la crescente mancanza di empatia e l'isolamento nella torre d'avorio della sua mente sono proprio i punti cardine dell'opera, ma resta il fatto che io da lettrice ho perso interesse per le sue vicende ed ero solo in attesa dell'inevitabile, amarissimo finale.
Nonostante questi difetti è un romanzo che consiglierei ad occhi chiusi sia per le tematiche profonde ed ancora attuali che per il modo accattivante di esporle.
Ho saputo però che esiste una versione precedente dell'opera, scritta in forma di racconto: ecco, forse se tornassi indietro leggerei quella, ho idea che sia più incisiva e sicuramente meno prolissa. ( )
  Lilirose_ | Feb 12, 2021 |
Certo, che dopo aver letto questo libro, non si è più gli stessi.
Mi ha devastata !!..la presa di coscienza di Charlie, "il tontolone" che si rende conto che gli amici, che lui credeva gli volessero bene in realtà si burlavano di lui...
Grazie alla sua grande forza di volontà, alla sua voglia di sapere e di apprendere, Charlie
farà da cavia per un esperimento e tramite un operazione riuscirà a migliorare le sue
condizioni e la sua intelligenza
Charlie che la farà ma a quale prezzo????
Lascio a voi scoprirlo....
Cinque stelline strameritate per un libro diverso da altri, triste, profondo, spiazzante, straziante, che fa riflettere e ti mette in discussione... ( )
  Sally68 | May 23, 2018 |
Mostra 3 di 3
[Keyes] has taken the obvious, treated it in a most obvious fashion, and succeeded in creating a tale that is suspenseful and touching - all in modest degree, but it is enough.
aggiunto da Shortride | modificaThe New York Times, Eliot Fremont-Smith (sito a pagamento) (Mar 7, 1966)
 

» Aggiungi altri autori (37 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Daniel Keyesautore primariotutte le edizionicalcolato
Barroso, PazTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Burgerer, Eva-MariaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Delessert, EtienneIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Dessauer, MariaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gallet, Georges HilaireTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Leek, JanTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Monecke, HiltguntTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Moore, ChrisImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Paz, BarrosoTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Pekkanen, HilkkaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Podaný, RichardTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Powers, RichardIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Rabkin, Eric S.Introduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Santos, DomingoTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Sims, AdamNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Szepessy, GyörgyTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Thole, KarelImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Woodman, JeffNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Chiunque abbia buon senso, ricorderà che le confusioni degli occhi sono di due sorte e derivano da due cause: o perché si proviene dalla luce o perché si è diretti nella luce, il che è valido tanto per l'occhio della mente quanto per quelli del corpo; e chi ricordi questo, quando vede qualcuno la cui visione sia perplessa e debole, non sarà troppo incline a ridere; per prima cosa domanderà se l'anima di quell'uomo sia emersa dalla vita più luminosa e non possa vedere perché non è assuefatta all'oscurità, oppure se, essendo passata dalle tenebre al giorno, sia abbacinata da un eccesso di luce. E riterrà l'uno felice nella sua condizione e nel suo stato e compassionerà l'altro; oppure, qualora si senta propenso a ridere dell'anima che emerge dal basso alla luce, questa sua ilarità sarà più giustificata della risata che accoglie colui il quale torna dall'alto fuori della luce e nella tana.

PLATONE, La Repubblica

Dedica
A mia madre
e al ricordo di mio padre
Incipit
Il dotor Strauss dicie che doverei skrivvere quello che penso e riccordo e tutto quello che mi sucederà dora inavanti.
Citazioni
Ultime parole
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
This is the full length novel based on the short story. Please do not combine the two.
Redattore editoriale
Elogi
Lingua originale
DDC/MDS Canonico
LCC canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (2)

Young Adult Fiction. Charlie Gordon knows that he isn't very bright. At 32, he mops floors in a bakery and earns just enough to get by. Three evenings a week, he studies at a center for retarded adults. But all of this is about to change for Charlie. As part of a daring experiment, doctors are going to perform surgery on Charlie's brain. They hope the operation and special medication will increase his intelligence, just as it has for the laboratory mouse, Algernon. Meanwhile, each day Charlie keeps a diary of what is happening to him. This is his poignant record of the startling changes in his mind and his life. Flowers for Algernon was first published as a short story, but soon received wide acclaim as it appeared in anthologies, as a television special, and as an award-winning motion picture, Charly. In its final, expanded form, this haunting story won the Nebula Award for the Best Novel of the Year. Through Jeff Woodman's narration, now it becomes an unforgettable audio experience.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Discussioni correnti

Nessuno

Copertine popolari

Link rapidi

Voto

Media: (4.13)
0.5 7
1 44
1.5 9
2 149
2.5 31
3 776
3.5 136
4 1722
4.5 197
5 1891

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 206,979,850 libri! | Barra superiore: Sempre visibile