Pagina principaleGruppiConversazioniEsploraStatistiche
Cerca nel Sito
Hai controllato SantaThing, il tradizionale scambio di doni di LibraryThing?
elimina
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.
Hide this

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Ragione e sentimento (1811)

di Jane Austen

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiConversazioni / Citazioni
32,82946162 (4.11)4 / 1539
Scritto nel 1795 con il titolo di Elinor and Marianne, Ragione e sentimento fu pubblicato nel 1811. Protagoniste sono due giovani sorelle che, alla morte del padre, si trovano costrette ad affrontare una situazione economica molto critica nella loro nuova e modesta casa nel Devonshire. Qui conosceranno le pene e le gioie dell'amore, si confronteranno con difficili scelte sentimentali e matrimoniali, e, imparando a conciliare la ragione con il sentimento, diventeranno donne. Attorno a questo processo di formazione, la Austen tesse una trama piena di grazia e ironia, in cui con la sua elegantissima prosa riesce a disegnare un ritratto acuto e penetrante di un mondo convenzionale e pettegolo contro cui sia Marianne sia Elinor dovranno combattere per raggiungere quell'auspicato lieto fine che potr© nascere soltanto dall'equilibro tra i due estremi di ragione e sentimento.… (altro)
Read (24)
1810s (7)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Inglese (429)  Spagnolo (14)  Olandese (4)  Italiano (3)  Svedese (3)  Tedesco (2)  Catalano (2)  Portoghese (1)  Portoghese (Brasile) (1)  Finlandese (1)  Tutte le lingue (460)
Mostra 3 di 3
Il romanzo che preferisco di una delle mie autrici favorite, serve dire altro? L'ho letto talmente tante volte che ho perso il conto, ormai immergermi nelle sue pagine ha un sapore familiare e rassicurante. Oggettivamente non è al livello dei suoi capolavori (non ha la brillantezza di Orgoglio e Pregiudizio, l'intensità di Mansfield Park o l'arguzia di Emma), ma mi è difficile rimanere imparziale quando parlo di questo libro perchè è quello che ho amato di più. Le ragioni di questa preferenza sono fondamentalmente due: innanzitutto la protagonista Elinor, che io ritengo uno dei personaggi femminili più schiettamente positivi che mi sia capitato di incontrare in letteratura, di sicuro quello più vicino alla mia sensibilità; e poi apprezzo particolarmente il messaggio dell'opera, l'idea che agire secondo razionalità e buon senso non significhi essere freddi, ma semplicemente essere meno presi da se stessi
Aldilà di questi tratti distintivi il romanzo possiede tutte quelle caratteristiche che rendono Jane Austen una delle più grandi scrittrici di sempre e su cui non mi dilungherò, perchè c'è chi ne ha parlato ben più e meglio di me: dico solo che i dialoghi brillantissimi, lo stile impeccabile e soprattutto l'ironia aggraziata ma pungente mi conquistano ogni volta. ( )
  Lilirose_ | Aug 31, 2016 |
http://lettureedintorni.blogspot.it/2014/12/ragione-e-sentimento-jane-austen.htm...

"Aveva cuore eccellente, indole affettuosa e sentimenti vivi e profondi, ma sapeva dominarli: scienza che sua madre non aveva ancora imparato e che una delle sue sorelle aveva deciso di non imparare mai."

Eccoci qui presentate Elionor, Marianne e la signora Dashwood, loro madre.
Il canovaccio è sempre il solito di Jane Austen: una famiglia con diverse figlie da maritare nella campagna inglese, due caratteri contrapposti, una sorella impulsiva e una super razionale, due uomini che sono uno il contrario dell'altro, il bello, brillante e rubacuori, e il posato, intellettuale e discreto, una madre premurosa, un paio di rivali acide e intriganti, una sconvenientissima anziana signora dal cuore d'oro, una coppia di parenti avidi, un colonnello innamorato e sfortunato.
Ma se il canovaccio è sempre il solito le modulazioni sono molteplici e qui viene fuori la bellezza e la bravura della Austen che ci tiene incollati alle pagine raccontandoci piccoli pettegolezzi e grandi verità universali. I grandi classici dell'amore, dell'onestà, della probità... e potrei continuare su questa scia, sotto la sua penna assumono sempre nuove forme, sfumature delicate, guizzi d'ironia illuminano il quadro che ben lungi dall'essere statico è in continua, seppur lenta, trasformazione.
Quando leggo Jane Austen ho sempre l'impressione di essere nata nell'epoca sbagliata tanto ci sto bene in questi tempi dilatati, sospesi tra un thé e un ballo, tra un libro da leggere e un dipinto o un ricamo da abbozzare. E sicuramente anche la mia figura sarebbe più valorizzata dagli abiti dell'epoca piuttosto che da quelli moderni. Va be', mi rimane sempre il carnevale e i sogni, ovviamente.
Trovo sempre difficile parlare o scrivere di questi grandi classici, temo sempre di dire delle banalità, di ripetere cose già dette e per di più con la Austen faccio fatica a mettere a fuoco cosa esattamente mi piace, diciamo che semplicemente ne subisco il fascino.
Sono appena tornata da un fine settimana a Londra, per il prossimo viaggio in Inghilterra prevedo una tappa nello Hampshire, a respirare la sua aria.

Jane Austen, Ragione e Sentimento, Rizzoli, Milano 1996.

http://lettureedintorni.blogspot.it/2015/06/ragione-e-sentimento-jane-austen.htm...

A sei mesi di distanza ho riletto Ragione e Sentimento per seguire il gruppo di lettura online a cui mi sono unita nel progetto di leggere l'intera opera della Austen durante questo anno.
Questa volta parto dalla fine per una breve considerazione: può una donna, una ragazza, essere considerata la ricompensa per la gentilezza e la bontà di un'altra persona?
Certo, rispondere oggi, con i criteri della nostra epoca e dalla nostra cultura è fin troppo semplice.
Ma anche cercando di calarmi nei panni della Austen, nel suo mondo e nella sua epoca faccio troppa fatica ad accettare una cosa del genere e ad accettare che una donna come lei, un'intellettuale, un'artista che ammiro possa averci pensato. Sempre che quella non sia in realtà una "denuncia" e non il lieto fine, come parrebbe di primo acchito e come sembra volerci fare credere. Non so se questa mia tesi abbia un qualche fondamento, ma mi piace credere che sia così. Farò delle ricerche.
Come è possibile che una donna che ha potuto creare un personaggio come Elizabeth Bennet, vincitrice sotto tutti gli apetti, spudoratamente moderna, indipendente e tenace, e anche un personaggio come Fanny Price, una ragazza umile, dimessa, timorosa e sottomessa, ma che alla fine riesce a coronare il suo sogno, abbia poi fatto fare una fine così a Marianne Dashwood? Davvero ci voleva dire che vengono premiate la misura nei sentimenti e nelle loro manifestazioni, la correttezza e il rispetto delle regole sociali? Davvero ci voleva dire che il primo innamoramento di Marianne, il suo originario sentire e comportarsi era sbagliato e che attraverso il dolore la ragazza si è "redenta" e ha intrapreso il giusto cammino verso la felicità? A me viene da storcere il naso. Non può essere così! Deve esserci dell'altro. Devo indagare... ( )
  librivendola | Dec 10, 2014 |
"Ragione e sentimento" è imperniato sulle vicende sentimentali di due sorelle profondamente diverse tra loro: Elinor, la maggiore, segue i dettami della ragione; Marianne si abbandona agli impulsi del cuore. Il destino delle due protagoniste si gioca tutto in vista di ciò che era considerato l'evento principale della vita femminile: il matrimonio. La capacità di osservazione e l'arguto umorismo della Austen disegnano un ritratto acuto e penetrante di un mondo convenzionale e pettegolo, attento alle realtà più minute della vita quotidiana, refrattario a qualsiasi accenno di cambiamento. Nonostante l'aperta condanna del romanticismo, ritenuto un eccesso da evitare, proprio il personaggio della romantica e scriteriata Marianne, una delle figure più originali della Austen, conferisce a questo romanzo un fascino e una vivacità irresistibili, che lo rendono ancora oggi un'opera di straordinario successo. ( )
  alessvi | Mar 4, 2012 |
Mostra 3 di 3

» Aggiungi altri autori (79 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Austen, Janeautore primariotutte le edizioniconfermato
Alfsen, MereteTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Ballaster, RosA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Bickford-Smith, CoralieImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Boffito Serra, BeatriceTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Brotherus, AuneTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Chapman, R. W.A cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Church, RichardIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Citati, PietroIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Doody, Margaret AnneIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Ferrante, ElenaIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gibbons, StellaIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gibson, FloNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Harker, SusannahNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hassall, JoanIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Juva, KerstiTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Klett, Elizabethautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lamont, ClaireA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lane, MaggiePrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
McCaddon, WandaNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Montolieu, Isabelle deTraductionautore secondarioalcune edizioniconfermato
O'Brien, CatherineNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Pike, RosamundNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Pope, EvaNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Puttapipat, NirootIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Ross, JosephinePrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Sanderson, CarolinePrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Savage, KarenNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Schorer, MarkIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Seyrès, HélènePrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Seyrès, HélèneRévision de la traduction françaiseautore secondarioalcune edizioniconfermato
Stevenson, JulietNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Tanner, TonyIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Tanner, TonyA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Thomson, HughIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Trollope, JoannaIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Ward, CandaceA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Wiltshire, JohnPrefazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato

È contenuto in

È rinarrato in

Ha un sequel (non seriale)

Ha l'adattamento

È riassunto in

È parodiato in

Ha ispirato

Ha uno studio

Ha come commento al testo

Ha come guida per lo studente

Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Premi e riconoscimenti
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Dedica
Incipit
I Dashwood si erano stabiliti nel Sussex da molto tempo.
Citazioni
Ultime parole
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Redattore editoriale
Elogi
Lingua originale
DDC/MDS Canonico
LCC canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (1)

Scritto nel 1795 con il titolo di Elinor and Marianne, Ragione e sentimento fu pubblicato nel 1811. Protagoniste sono due giovani sorelle che, alla morte del padre, si trovano costrette ad affrontare una situazione economica molto critica nella loro nuova e modesta casa nel Devonshire. Qui conosceranno le pene e le gioie dell'amore, si confronteranno con difficili scelte sentimentali e matrimoniali, e, imparando a conciliare la ragione con il sentimento, diventeranno donne. Attorno a questo processo di formazione, la Austen tesse una trama piena di grazia e ironia, in cui con la sua elegantissima prosa riesce a disegnare un ritratto acuto e penetrante di un mondo convenzionale e pettegolo contro cui sia Marianne sia Elinor dovranno combattere per raggiungere quell'auspicato lieto fine che potr© nascere soltanto dall'equilibro tra i due estremi di ragione e sentimento.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Copertine popolari

Link rapidi

Voto

Media: (4.11)
0.5 6
1 68
1.5 11
2 243
2.5 50
3 1159
3.5 267
4 2709
4.5 301
5 2781

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

Penguin Australia

5 edizioni di questo libro sono state pubblicate da Penguin Australia.

Edizioni: 0141439661, 0141028157, 0141040378, 014310652X, 0141199679

Bethany House

Una edizione di quest'opera è stata pubblicata da Bethany House.

» Pagina di informazioni sull'editore

HarperCollins Childrens Books

Una edizione di quest'opera è stata pubblicata da HarperCollins Childrens Books.

» Pagina di informazioni sull'editore

Urban Romantics

2 edizioni di questo libro sono state pubblicate da Urban Romantics.

Edizioni: 1909175048, 1909175056

Tantor Media

Una edizione di quest'opera è stata pubblicata da Tantor Media.

» Pagina di informazioni sull'editore

West Margin Press

Una edizione di quest'opera è stata pubblicata da West Margin Press.

» Pagina di informazioni sull'editore

Recorded Books

Una edizione di quest'opera è stata pubblicata da Recorded Books.

» Pagina di informazioni sull'editore

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 164,310,699 libri! | Barra superiore: Sempre visibile