Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.
Hide this

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Solaris (1961)

di Stanisław Lem

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiConversazioni / Citazioni
5,5131281,448 (3.87)1 / 250
When Kris Kelvin arrives at the planet Solaris to study the ocean that covers its surface he is forced to confront a painful, hitherto unconscious memory embodied in the physical likeness of a long-dead lover. Others suffer from the same affliction and speculation rises among scientists that the Solaris ocean may be a massive brain that creates incarnate memories, but its purpose in doing so remains a mystery . . . Solaris raises a question that has been at the heart of human experience and literature for centuries: can we truly understand the universe around us without first understanding what lies within?… (altro)
Aggiunto di recente dachippisch, sharedpresence, biblioteca privata, rreyesreyes, RaulGonzalo
Biblioteche di personaggi celebriInternational Space Station, Valeriya Ilyinichina Novodvorskaya
  1. 80
    Picnic sul ciglio della strada di Arkady Strugatsky (S_Meyerson)
  2. 30
    Ubik di Philip K. Dick (seojen)
  3. 30
    His Master's Voice di Stanisław Lem (TMrozewski)
    TMrozewski: Both deal with the Otherness of extraterrestrial life.
  4. 10
    Blindsight di Peter Watts (deTerrence)
  5. 10
    Annientamento: trilogia dell'Area X: libro primo di Jeff VanderMeer (ShelfMonkey)
  6. 10
    La foresta dei Mitago di Robert Holdstock (bertilak)
    bertilak: Monsters from the id! (Just like in Forbidden Planet, kids).
  7. 10
    Sunshine: A Screenplay di Alex Garland (dtw42)
    dtw42: Another exploration of the theme of weird things in space causing psychological damage to isolated travellers.
  8. 00
    The Explorer di James Smythe (jonathankws)
  9. 00
    The Disestablishment of Paradise di Phillip Mann (AlanPoulter)
    AlanPoulter: Both novels portray alien contact as truly strange and unknowable
  10. 00
    Last Days of an Immortal di Fabien Vehlmann (kinsey_m)
    kinsey_m: communication problems with alien intelligent beings
  11. 00
    Lupus di Frederik Peeters (kinsey_m)
  12. 02
    Sfera di Michael Crichton (labrick)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Inglese (104)  Spagnolo (6)  Italiano (4)  Tedesco (3)  Francese (3)  Olandese (2)  Portoghese (1)  Russo (1)  Ungherese (1)  Slovacco (1)  Catalano (1)  Tutte le lingue (127)
Mostra 4 di 4
il libro è molto conplesso e profondo non per niente viene considerato l'equivalente russo di 2001 odissea nello spazio. C'è la parte psicologica e quella etica che compleatano un contesto fantascientifico in cui la parte principale è l'affrontare le proprie paure ( )
  gr81 | Oct 8, 2014 |
Romanzo atipico che ha l'obbiettivo principale di affrontare svariate questioni "filosofiche" quali socialità, umanesimo, filosofia, introspezione psicologica, contatto con intelligenze aliene, amore, amicizia, ecc... e non ultimo religione. Lem usa come spunto narrativo questo misterioso pianeta-oceano scoperto dall'umanità molti anni prima: molto studiato ma mai capito. Questo immenso oceano sembra essere un'entità vivente e crea svariati fenomeni incomprensibili tra cui quelli che interesseranno i protagonisti della storia.

Il romanzo offre alcune belle pag. di interessanti riflessioni su questi temi ma purtroppo sono troppo diluite in una vasta cornice di eventi, descrizioni, rapporti interpersonali piuttosto insulsi, bislacchi ed improbabili e poi sono, a mio parere, un po' troppo vaghe e nebulose... insomma, lasciano un po' di senso di incompiuto, come se il discorso dovesse essere approfondito in seguito.
(cosa che però non succede)
Inoltre il romanzo è pervaso da questo senso di inquietudine, di malinconia, di tristezza e disperazione che, anche se funzionale alla buona descrizione dello stato d'animo dei protagonisti, appesantisce molto l'atmosfera.

Non posso quindi dire di esserne rimasto tanto affascinato come invece è successo a molti altri lettori; è cmq un buon romanzo, originale ed interessante che, per l'appunto, offre pregevoli spunti di riflessione ma che manca di un po' di "mordente" (ci sono vaste parti molto noiose) e della "poesia" che si può ritrovare in autori "simili" come, per es., Simak. ( )
  senio | Jan 16, 2014 |
In una dimensione futura pianeta Solaris, un pianeta "vivo": la sua essenza, le sue ragioni travalicano la capacità della mente umana; di fronte a esso anche la scienza più evoluta è impotente. Solaris è capace di far perdere all'individuo la propria identità, di ridurlo a brandelli di coscienza, di obbligarlo a confrontarsi con il proprio groviglio di conflitti interiori e a misurarsi con i grandi interrogativi dell'universo. Sull'oceano vivente che costituisce la sua superficie, un oceano che assume continuamente una miriade di forme effimere e incomprensibili, ruota una stazione orbitante: all'interno tre scienziati, ciascuno chiuso nella propria solitudine, ciascuno in balia degli incubi e dei miraggi che il pianeta proietta su di lui.
vero e proprio oceano, che si rivelerà vivo, pensante e in grado di leggere e materializzare i pensieri altrui.
In un'era futura, in cui l'uomo ha perlustrato l'universo alla ricerca di pianeti dotati di vita, Chris Kelvin psicologo astronauta viene inviato in missione sulla stazione spaziale che gira attorno al pianeta Solaris dove lo attendono tre colleghi scienziati. Solaris, oggetto di studi e dibattiti da diversi, decenni si presenta come un oceano in perenne tumulto, quasi che le reazioni e deflagrazioni continue vogliano esprimere un vitalismo e una capacità di pensiero che tuttavia non sono ancora note e del tutto confutabili. Quando Kelvin giunge alla stazione è in atto un fenomeno inaudito: uno degli scienziati è morto suicida e gli altri due sono in preda ad una profonda inquietudine. La ragione sta nelle apparizioni di figure inquietanti, fantasmi o proiezioni generate dal pianeta Solaris.
Kelvin stesso sperimenta il fenomeno: gli appare la giovane moglie, morta molti anni prima suicida. Inizia allora una frenetica indagine su testi, formule, ipotesi di studiosi per trovare risposte al fenomeno, per non impazzire. In un alternarsi di lucidità e incubi, lo psicologo compirà un importante viaggio interiore, perché Solaris sembra dare forma ai sogni, ai rimpianti e ai ricordi.
Bellissimo romanzo filosofico più che fantascientifico, anzi epistemologico come la critica giustamente enfatizza, Solaris sollecita la nostra riflessione sul tema dell'Io e della coscienza.
Scritto nel 1960 e pubblicato nel 1961in Polonia, il romanzo ha subito una riduzione nelle successive edizioni a partire dagli anni settanta. La presente edizione Sellerio restituisce integrità al testo che era stato privato di alcune parti ritenute di appesantimento e lo impreziosisce con una splendida postfazione di Francesco Cataluccio.
Dal libro, come è noto a molti, sono stati tratti due film con medesimo titolo. Il primo del grande maestro Andrej Tarkovskij del 1972 e il secondo per la regia di Steven Soderbergh. nel 2002. ( )
1 vota cometahalley | Dec 27, 2013 |
Da anni una stazione spaziale ruota intorno al pianeta Solaris, che non si sa nemmeno di cosa sia fatto. Può un oceano di plasma essere l'ambiente nel quale vive un'intelligenza superiore a quella dell'uomo? E possibile una comunicazione mentale fra il pianeta senziente e noi? Se lo domandano, angosciati o addirittura terrorizzati, i componenti della missione che deve chiarire l'enigma Solaris: le loro vite private sono sconvolte, apparizioni misteriose si materializzano nella stazione, i morti tornano a ossessionare i vivi. Immagini che si trasformano in veri e propri esseri viventi, in grado di ragionare e provare sentimenti. Il pianeta è forse abitato da un'intelligenza superiore? Ed è possibile una comunicazione mentale tra l'uomo e il pianeta senziente? Sono questi i tormentosi interrogativi che si pongono i protagonisti della missione, le cui vite risulteranno sconvolte. Capolavoro di Stanislaw Lem, Solaris è un romanzo fondamentale nella fantascienza di tutti i tempi.
Dopo aver ispirato nel 1972 il grande regista russo Tarkovskij,anche Steven Soderbergh ne ha tratto un film interessante nel 2005. Nella parte di Kelvin, l'astronauta che indaga su quanto accade nella stazione spaziale, George Clooney.
  mirkul | May 16, 2011 |
Mostra 4 di 4
Hoewel "Solaris" schitterend is verfilmd, is het boek zelf niet overdreven goed. De hoofdpersoon is een psycholoog met weinig verstand van psychologie, die probeert fysische problemen op te lossen, waar hij - en met hem de schrijver - nog minder verstand van heeft. Het gegeven is veelbelovend. De planeet is bedekt met een oceaan die leeft en zichzelf en zijn zonnestelsel kan manipuleren. De onderzoekers en de oceaan proberen met elkaar in kontakt te komen. De onhandige oceaan zaait daardoor dood en verderf. De mogelijkheden om de armoedige "science" te compenseren met spannende "fiction" worden om zeep geholpen door lange pseudo-wetenschappelijke verklaringen over de fysiologie van de planeet, wat de indruk wekt dat een kort verhaal is uitgerekt tot een boek.
aggiunto da karnoefel | modificaNBD / Biblion
 

» Aggiungi altri autori (75 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Lem, StanisławAutoreautore primariotutte le edizioniconfermato
Bolzoni, E.Traduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Cox, SteveTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Johnston, BillTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Juliani, AlessandroNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Kannosto, MattiTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Kilmartin, JoannaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Malm, JohanTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Olszewski, JanuszImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Suvin, DarkoPostfazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Swahn, Sven ChristerTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Zimmermann-Göllheim… IrmtraudTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Premi e riconoscimenti
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Dedica
Incipit
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
At 19.00 hours, ship's time, I made my way to the launching bay.  The men around the shaft stood aside to let me pass, and I climbed down into the capsule.
Citazioni
Ultime parole
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Redattore editoriale
Elogi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Lingua originale
DDC/MDS Canonico
LCC canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (3)

When Kris Kelvin arrives at the planet Solaris to study the ocean that covers its surface he is forced to confront a painful, hitherto unconscious memory embodied in the physical likeness of a long-dead lover. Others suffer from the same affliction and speculation rises among scientists that the Solaris ocean may be a massive brain that creates incarnate memories, but its purpose in doing so remains a mystery . . . Solaris raises a question that has been at the heart of human experience and literature for centuries: can we truly understand the universe around us without first understanding what lies within?

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Copertine popolari

Link rapidi

Voto

Media: (3.87)
0.5 4
1 13
1.5 7
2 83
2.5 25
3 274
3.5 119
4 516
4.5 71
5 380

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 163,128,035 libri! | Barra superiore: Sempre visibile