Pagina principaleGruppiConversazioniEsploraStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.
Hide this

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Io sono Charlotte Simmons (2004)

di Tom Wolfe

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiCitazioni
3,754792,833 (3.41)68
2005 Audie Award FinalistAmerica's "peerless observer" ("People") uncovers college life--from jocks to mutants, dormcest to tailgating--plus race, class, sex, and basketball Dupont University--the Olympian halls of learning housing the cream of America's youth, the roseate Gothic spires and manicured lawns suffused with tradition...Or so it appears to beautiful, brilliant Charlotte Simmons, a sheltered freshman from North Carolina, who has come here on full scholarship. But Charlotte soon learns, to her mounting dismay, that for the uppercrust coeds of Dupont, sex, Cool, and kegs trump academic achievement every time.As Charlotte encounters Dupont's privileged elite--her roommate, Beverly, a fleshy, Groton-educated Brahmin in lusty pursuit of lacrosse players; Jojo Johanssen, the only white starting player on Dupont's godlike basketball team, whose position is threatened by a hotshot black freshman from the projects; the Young Turn of Saint Ray fraternity, Hoyt Thorpe, whose heady sense of entitlement and social domination is clinched by his accidental brawl with a bodyguard for the governor of California; and Adam Geller, one of the Millennial Mutants who run the university's "independent" newspaper and who consider themselves the last bastion of intellectual endeavor on the sex-crazed, jock- obsessed campus--she gains a new, revelatory sense of her own power, that of her difference and of her very innocence, but little does she realize that she will act as a catalyst in all of their lives.With his signature eye for detail, Tom Wolfe draws on extensive observation of campuses across the country to immortalize college life in the '00s." I Am Charlotte Simmons" is the much-anticipated triumph of America's master chronicler.… (altro)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Attualmente non vi sono conversazioni su questo libro.

» Vedi le 68 citazioni

Inglese (70)  Francese (4)  Finlandese (1)  Ebraico (1)  Tedesco (1)  Italiano (1)  Spagnolo (1)  Tutte le lingue (79)
813.54 WOL
  ScarpaOderzo | Apr 16, 2020 |
A failure it is: bloated, schematic, heavy-handed, and, it must be said, boring; impotent in its attempts to suggest a lived reality... and, oddest of all, flaccid as social satire.
aggiunto da MikeBriggs | modificaThe New York Review of Books, Daniel Mendelsohn (sito a pagamento) (Dec 16, 2004)
 
It would be logical to speculate on the psychological connections between the refined 73-year-old author of this strikingly out-of-touch bildungsroman (college kids get drunk! They hook up!) and a bright, well-read, exceedingly pretty, and preposterously dainty fictional lass who is regularly shocked by every cussword she hears uttered by the more affluent boors who share the groves of academe with her.
 
At fictional Dupont University, every guy wants to be thought a "player" (or, as Wolfe spells it, "playa"), and nearly all the undergraduate women hope to be no better than sluts. Behind those ivied walls, our daughters gladly squirm out of their low-cut jeans to rut with shameless abandon, while our sons treat their one-night stands as conquests and whores.
 
Charlotte came to Dupont not for sex but to learn. Like Harvard, Dupontis harder to get into than to stay at, but Charlotte has trouble with her grades. Her shame over sex gets in the way of the exercise of her mind. Somehow the two must be brought into harmony in what Mr. Wolfe calls her soul. She takes courses, however, in biology and neuroscience in which the professor speaks only of "the soul," in dismissive quotation marks. Perhapsthis is why our universities and our society are unable to identifymanliness or see how women and men relate to it. Manliness is a form ofunreason that science tries to explain away, and it takes a novelist to seethe reason in the unreason of manliness.
 
The problem isn't really the inclusion of so many cliché characters; sadly, there are plenty of real students who fall into these categories. What's galling about this novel is its persistent lack of nuance, its reduction of the whole spectrum of people on a college campus to these garish primary colors.
 

» Aggiungi altri autori (10 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Wolfe, Tomautore primariotutte le edizioniconfermato
Baker, DylanNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Jukarainen, ErkkiTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Luoghi significativi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Eventi significativi
Film correlati
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Premi e riconoscimenti
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Dedica
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
To my two collegians
Incipit
Every time the men's-room door opened, the amped-up-onslaught of Swarm, the band banging out the concert in the theater overhead, came crashing in, ricocheting off all the mirrors and ceramic surfaces until it seemed twice as loud. (Prologue)
Alleghany County is perched so high up in the hills of western North Carolina that golfers intrepid enough to go up there to play golf call it mountain golf.
Ogni volta che la toilette degli uomini si apriva, il terribile frastuono degli Swarm, la band che si stava scatenando nel teatro, al piano superiore, entrava con tale prepotenza da rimbalzare su specchi e lavabi, sembrando ancora più assordante.
Citazioni
Ultime parole
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Redattore editoriale
Elogi
Lingua originale
DDC/MDS Canonico
LCC canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (1)

2005 Audie Award FinalistAmerica's "peerless observer" ("People") uncovers college life--from jocks to mutants, dormcest to tailgating--plus race, class, sex, and basketball Dupont University--the Olympian halls of learning housing the cream of America's youth, the roseate Gothic spires and manicured lawns suffused with tradition...Or so it appears to beautiful, brilliant Charlotte Simmons, a sheltered freshman from North Carolina, who has come here on full scholarship. But Charlotte soon learns, to her mounting dismay, that for the uppercrust coeds of Dupont, sex, Cool, and kegs trump academic achievement every time.As Charlotte encounters Dupont's privileged elite--her roommate, Beverly, a fleshy, Groton-educated Brahmin in lusty pursuit of lacrosse players; Jojo Johanssen, the only white starting player on Dupont's godlike basketball team, whose position is threatened by a hotshot black freshman from the projects; the Young Turn of Saint Ray fraternity, Hoyt Thorpe, whose heady sense of entitlement and social domination is clinched by his accidental brawl with a bodyguard for the governor of California; and Adam Geller, one of the Millennial Mutants who run the university's "independent" newspaper and who consider themselves the last bastion of intellectual endeavor on the sex-crazed, jock- obsessed campus--she gains a new, revelatory sense of her own power, that of her difference and of her very innocence, but little does she realize that she will act as a catalyst in all of their lives.With his signature eye for detail, Tom Wolfe draws on extensive observation of campuses across the country to immortalize college life in the '00s." I Am Charlotte Simmons" is the much-anticipated triumph of America's master chronicler.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Charlotte Simmons è una ragazza colta e raffinata, che sogna una vita votata alla conoscenza. Non stupisce, quindi, che sia la beneficiaria di una ambita borsa di studio per la prestigiosa Dupont University. È spaventata ma anche emozionata di lasciare Sparta, paesino sperduto nel North Caroline. Là è cresciuta e si è sempre sentita poco accettata, sia per le sue aspirazioni e cultura sia per i suoi valori, di integrità ed onestà, ereditati da una famiglia tradizionalista e modesta. Guarda perciò alla realtà che la aspetta con grande fiducia, sognando una formazione intellettuale fervida ed intensa, lezioni e libri e gruppi di studio e finalmente la piena possibilità di esprimere se stessa. Già, ma chi è veramente Charlotte? Fin dal primo incontro con la sua compagna di stanza del college, Beverly, ricca e appariscente, in Charlotte affiorano turbamenti ed incertezze che la portano a rivalutare la propria famiglia e i suoi valori, a mettere in dubbio i propri ideali, che prima le apparivano così chiari e semplici. Nulla è semplice, invece, alla Dupont, dove vigono ferree regole non scritte, classi sociali chiuse come caste, competizioni ed invidie senza scrupoli. Charlotte riuscirà, grazie alla sua bellezza ed innocenza, a suscitare le curiosità dei ragazzi più in vista della scuola, e ad entrare nelle grazie di un promettente giocatore di basket, Jojo. Ma tutto ciò ha un prezzo, e Charlotte si troverà a dover scegliere cosa fare della propria vita…
Non fatevi spaventare dalle settecento ed oltre pagine di questo romanzo: è ben scritto e davvero scorrevole. Si perdonano le espressioni un po’ volgari disseminate per l’intero romanzo, e anzi si apprezzerà la fedeltà dell’autore nel mantenere un linguaggio “reale” mentre scoprirete la differenza fra Sarc1, 2 e 3, il termine “sexiliata” e l’esistenza di gruppi quali i Mutanti Millenari e le Troll. L’autore mette in scena un viaggio, quello di Charlotte, che compiamo, abbiamo compiuto o dovremmo compiere tutti prima o poi, e che ci pone davanti alla eterna questione di chi realmente siamo e cosa davvero vogliamo. Senza badare alle pressioni sociali, al dover essere, ma tentando di fare una “conversazione” con la propria anima, per non ritrovarci a vivere una vita che non ci appartiene. Un viaggio affascinante e disturbante nel carattere umano, fondamentalmente egoista, pervaso dalla bramosia di piacere ed essere accettato dal gruppo. Se poi, alla fine, sia davvero possibile secondo l’autore comprendere se stessi e salvaguardarci attraverso la cultura e l’educazione… beh, leggete il romanzo e lo scoprirete.
Riassunto haiku

Copertine popolari

Link rapidi

Voto

Media: (3.41)
0.5 11
1 46
1.5 11
2 96
2.5 28
3 233
3.5 62
4 276
4.5 27
5 140

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 180,123,999 libri! | Barra superiore: Sempre visibile