Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Il nome della rosa (1980)

di Umberto Eco

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiConversazioni / Citazioni
19,580313237 (4.2)4 / 1092
AbstractUltima settimana del novembre 1327. Il novizio Adso da Melk accompagna in un'abbazia dell'alta Italia frate Guglielmo da Baskerville, incaricato di una sottile e imprecisa missione diplomatica. Ex inquisitore, amico di Guglielmo di Occam e di Marsilio da Padova, frate Guglielmo si trova a dover dipanare una serie di misteriosi delitti (sette in sette giorni, perpetrati nel chiuso della cinta abbaziale) che insanguinano una biblioteca labirintica e inaccessibile. Per risolvere il caso, Guglielmo dovr© decifrare indizi di ogni genere, dal comportamento dei santi a quello degli eretici, dalle scritture negromantiche al linguaggio delle erbe, da manoscritti in lingue ignote alle mosse diplomatiche degli uomini di potere. La soluzione arriver© , forse troppo tardi, in termini di giorni, forse troppo presto, in termini di secoli… (altro)
  1. 253
    Il pendolo di Foucault di Umberto Eco (ehines, hankreardon, Sensei-CRS)
    ehines: Surprised not to find this way up on Name of the Rose's rec list. FP is a much more recent period piece--the period is marked by 1968 as Name of the Rose's is marked by the emergence of the Franciscans. Well done look at the conspiratorial mindset.
  2. 112
    L' enigma del gallo nero di C. J. Sansom (Caramellunacy)
    Caramellunacy: Both feature ghastly murders in a monastery in a time of religious conflict and turmoil. The Name of the Rose (medieval Italy) is more philosophical, while Dissolution (Tudor England) is more of a straight-forward historical mystery. Both offer interesting insights into the political and religious issues of the times.… (altro)
  3. 112
    Baudolino di Umberto Eco (aces)
  4. 123
    The Key to The Name of the Rose: Including Translations of All Non-English Passages di Adele J. Haft (Taphophile13)
  5. 92
    La quarta verità di Iain Pears (Booksloth)
  6. 92
    Il club Dumas o L'ombra di Richelieu di Arturo Pérez-Reverte (mrcmrc)
  7. 71
    The Quincunx di Charles Palliser (Booksloth)
  8. 74
    Il mio nome è rosso di Orhan Pamuk (adithyajones, IamAleem)
    adithyajones: Both of them are historical mystery fiction but both are not plain vanilla whodunits rather serious books which looks at the life at that time in minute detail
  9. 41
    Finzioni di Jorge Luis Borges (Oct326)
    Oct326: C'è molto Borges nel "Nome della Rosa". Se qualcuno ha letto il secondo ma non il primo, sarebbe un'ottima idea leggere "Finzioni": vi (ri)troverà la biblioteca labirintica, le disquisizioni teologiche, l'inchiesta con la falsa pista, e altri motivi che hanno mirabilmente (mi vien da dire: vertiginosamente) ispirato Eco.… (altro)
  10. 75
    Dio di illusioni di Donna Tartt (girlunderglass)
    girlunderglass: Two words: mystery + learned men (in The Name of the Rose, scholars of ecclesiastical books, in TSH of ancient Greek books)
  11. 10
    Possessione. Una storia romantica di A.S. Byatt (KayCliff)
    KayCliff: Both books are cited by Michael Dirda as examples of antiquarian romance.
  12. 10
    La cena segreta di Javier Sierra (Limelite)
    Limelite: Two clerics sent to investigate mysterious and secretive goings on in abbeys find death and revelation as they successfully untangle and avert the web of church politics and conflicts over man's greatest artistic and literary heritage.
  13. 21
    Gospel di Wilton Barnhardt (Medellia)
  14. 11
    Shadow & Claw: The First Half of The Book of the New Sun di Gene Wolfe (LamontCranston)
  15. 00
    Headlong di Michael Frayn (KayCliff)
    KayCliff: Both books are cited by Michael Dirda as examples of antiquarian romance.
  16. 11
    Zwischen Utopie und Wirklichkeit: Konstruierte Sprachen für die globalisierte Welt di Jennifer Bretz (gangleri)
  17. 22
    Doctor Mirabilis di James Blish (bertilak)
    bertilak: Both books have subplots about the controversial teachings of Joachim of Fiore.
  18. 11
    A Time to Keep Silence di Patrick Leigh Fermor (Laura400)
    Laura400: A brief book that relates this 20th Century author's travels to four monasteries, including extended stays in two French Benedictine monasteries. It is not a mystery or a book like "The Name of The Rose." But it is a nice meditation on a way of life that appears nearly unchanged over the centuries.… (altro)
  19. 11
    The Athenian Murders di José Carlos Somoza (Booksloth)
  20. 11
    Interred with Their Bones di Jennifer Lee Carrell (KayCliff)

(vedi tutti i 29 consigli)

1980s (2)
Europe (189)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

» Vedi le 1092 citazioni

Inglese (225)  Spagnolo (23)  Italiano (17)  Francese (10)  Catalano (6)  Tedesco (6)  Olandese (5)  Portoghese (Portogallo) (3)  Portoghese (Brasile) (2)  Danese (2)  Svedese (2)  Greco (1)  Slovacco (1)  Portoghese (1)  Tutte le lingue (304)
1-5 di 17 (prossimo | mostra tutto)
Ultima settimana del novembre 1327. Il novizio Adso da Melk accompagna in un'abbazia dell'alta Italia frate Guglielmo da Baskerville, incaricato di una sottile e imprecisa missione diplomatica. Ex inquisitore, amico di Guglielmo di Occam e di Marsilio da Padova, frate Guglielmo si trova a dover dipanare una serie di misteriosi delitti (sette in sette giorni, perpetrati nel chiuso della cinta abbaziale) che insanguinano una biblioteca labirintica e inaccessibile. Per risolvere il caso, Guglielmo dovrà decifrare indizi di ogni genere, dal comportamento dei santi a quello degli eretici, dalle scritture negromantiche al linguaggio delle erbe, da manoscritti in lingue ignote alle mosse diplomatiche degli uomini di potere. La soluzione arriverà, forse troppo tardi, in termini di giorni, forse troppo presto, in termini di secoli.
  kikka62 | Feb 12, 2020 |
Il nome della rosa è un romanzo arcinoto, uno dei fiori all'occhiello della letteratura italiana contemporanea.
E' così imponente e pieno di sfaccettature che è difficile inquadrarlo in un genere ben definito: è principalmente un giallo storico, certo, ma è anche pieno di dissertazioni filosofiche e teologiche che non sono fini a se stesse ma parte organica della trama. La ricostruzione storica è curata al dettaglio, sia dal punto di vista linguistico che d'ambiente: sembra davvero che a parlare sia un monaco medievale e le descrizioni sono vivide, creano un senso di immersività totale. Politica e religione si intrecciano e si sovrappongono costantemente al mistero, che diventa solo uno dei tanti aspetti del romanzo, forse neanche il più importante: spesso si ha l'impressione che sia solo un pretesto per raccontare uno spaccato di storia italiana; e questo mi ha lasciato spiazzata, a chiedermi quanta parte del volume sia nata da genuino piacere nel narrare e quanta invece come sfoggio di bravura di Eco, intellettuale indiscutibilmente colto e preparato ma forse poco "scrittore"; infatti è una lettura impegnativa e poco scorrevole, che richiede al lettore una buona dose di concentrazione e che in molte parti si avvicina più a un saggio che ad un romanzo.
Resta un gran libro, uno di quelli che davvero ti lascia qualcosa una volta portato a termine, ma che si legge più per arricchimento culturale che per piacere personale. ( )
  Lilirose_ | Mar 31, 2019 |
Non so quante sono le edizioni che sono state fatte di questo libro in tutte le lingue. Basta scorrere il web per rendersene conto. Una quarantina di anni anni fa, forse di più, portammo le classi del liceo dove insegnavo a vedere il film che venne fatto dal libro. Fu questa operazione commerciale prima che culturale a far crescere la fama e il successo del libro.

Non sono stato mai un grande ammiratore del compianto Umberto Eco, ma ho sempre apprezzato molto, dico molto, la sua grande cultura. Un mito per due generazioni che ancora resiste specialemente in una certa nostra cultura. Cosa rimane a distanza di tanti anni di questo libro? Indubbiamente la narrativa, l'atmosfera, i personaggi che caratterizzano questo lavoro sono elementi indimenticabili, hanno il respiro di un tempo che è passato e finito ma che rivive nella penna del suo autore.

Ci sarebbe ancora molto da dire e mi propongo di affrontare la rilettura del libro operando un confronto tra la versione originale in lngua italiana e la sua traduzione in inglese. Sappiamo bene che la lettura di un testo letterario narrativo, fatto in una lingua diversa dalla versione originaria, ha un "sapore" del tutto differente. Spero in questa maniera di dare una risposta corretta alla domanda che mi sono posta su cosa resta a distanza di quasi mezzo secolo di questo libro, alla luce della comunicazione digitale che Umberto Eco non tanto amava. ( )
  AntonioGallo | Nov 2, 2017 |
un capolavoro ( )
  Claudy73 | Nov 7, 2013 |
Indimenticabile. ( )
  Ginny_1807 | Aug 23, 2013 |
35 livres cultes à lire au moins une fois dans sa vie
Quels sont les romans qu'il faut avoir lu absolument ? Un livre culte qui transcende, fait réfléchir, frissonner, rire ou pleurer… La littérature est indéniablement créatrice d’émotions. Si vous êtes adeptes des classiques, ces titres devraient vous plaire.
De temps en temps, il n'y a vraiment rien de mieux que de se poser devant un bon bouquin, et d'oublier un instant le monde réel. Mais si vous êtes une grosse lectrice ou un gros lecteur, et que vous avez épuisé le stock de votre bibliothèque personnelle, laissez-vous tenter par ces quelques classiques de la littérature.
 
The Name of the Rose is a monumental exercise in mystification by a fun-loving scholar.
aggiunto da Shortride | modificaTime, Patricia Blake (Jun 13, 1983)
 
One may find some of the digressions a touch self-indulgent... yet be carried along by Mr. Eco's knowledge and narrative skills. And if at the end the solution strikes the reader as more edifying than plausible, he has already received ample compensation from a richly stocked and eminently civilized intelligence.
 
The Jesuits didn’t exist in William of Baskerville’s time, but – learned in Aquinas and Aristotle and prepared to use the empirical techniques of Roger Bacon – William would make a very good English Jesuit. Although in orders, he lacks the rotundity, Wildean paradoxicality and compassion of Father Brown, but clearly Dr Eco knows his Chesterton. Theology and criminal detection go, for some reason, well together...

I probably do not need to recommend this book to British readers. The impetus of foreign success should ensure a large readership here. Even Ulster rednecks, to say nothing of mild Anglicans who detest Christianity cooking with garlic, will feel comforted by this image of a secure age when there was an answer to everything, when small, walled society could be self-sufficient, and the only pollution was diabolic. Patriots will be pleased to find such a society in need of British pragmatism.
aggiunto da SnootyBaronet | modificaObserver, Anthony Burgess
 

» Aggiungi altri autori (151 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Umberto Ecoautore primariotutte le edizionicalcolato
Alexanderson, EvaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Čale, MoranaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Barrett, SeanNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Buffa, AiraTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Frýbort, ZdenìkTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Frick, OttmarProgetto della copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Jason, NevilleNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Kroeber, BurkhartTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Lodge, DavidIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Middelthon, CarstenTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Pochtar, RicardoTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
SanjulianImmagine di copertinaautore secondarioalcune edizioniconfermato
Schifano, Jean-NoëlTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Tuin, JennyTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Velthoven, Th. vanTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Vlot, HennyTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Voogd, Pietha deTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Weaver, WilliamTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Костюкович… ЕленаTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato

Premi e riconoscimenti

Menzioni

Elenchi di rilievo

Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Epigrafe
Dedica
Incipit
In principio era il Verbo e il Verbo era presso Dio, e il Verbo era Dio.
Citazioni
Ultime parole
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Redattore editoriale
Elogi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Lingua originale
DDC/MDS Canonico
LCC canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (1)

AbstractUltima settimana del novembre 1327. Il novizio Adso da Melk accompagna in un'abbazia dell'alta Italia frate Guglielmo da Baskerville, incaricato di una sottile e imprecisa missione diplomatica. Ex inquisitore, amico di Guglielmo di Occam e di Marsilio da Padova, frate Guglielmo si trova a dover dipanare una serie di misteriosi delitti (sette in sette giorni, perpetrati nel chiuso della cinta abbaziale) che insanguinano una biblioteca labirintica e inaccessibile. Per risolvere il caso, Guglielmo dovr© decifrare indizi di ogni genere, dal comportamento dei santi a quello degli eretici, dalle scritture negromantiche al linguaggio delle erbe, da manoscritti in lingue ignote alle mosse diplomatiche degli uomini di potere. La soluzione arriver© , forse troppo tardi, in termini di giorni, forse troppo presto, in termini di secoli

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Discussioni correnti

Umberto Eco / The Name of the Rose in Someone explain it to me...

Copertine popolari

Link rapidi

Voto

Media: (4.2)
0.5 6
1 45
1.5 14
2 120
2.5 24
3 432
3.5 144
4 1363
4.5 267
5 1661

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 206,309,319 libri! | Barra superiore: Sempre visibile