Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.
Hide this

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Ognuno muore solo (1947)

di Hans Fallada

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiCitazioni
3,0511473,221 (4.22)341
This never-before-translated masterpiece is based on a true story. It presents a richly detailed portrait of life in Berlin under the Nazis and tells the sweeping saga of one working-class couple who decides to take a stand when their only son is killed at the front.
Aggiunto di recente da616thirteen, JaimieRiella, Tbrook13, Scathach42, gregsonog, sirlaughalot, Mark_Heffernan, xopher, captainfez, biblioteca privata
Biblioteche di personaggi celebriValeriya Ilyinichina Novodvorskaya
  1. 92
    Storia di una ladra di libri di Markus Zusak (meggyweg)
    meggyweg: Ordinary Germans during the Holocaust and World War II.
  2. 60
    Vita e destino di Vasily Grossman (chrisharpe)
    chrisharpe: Both are books about individuals under repressive regimes, set during WWII, by authors who lived through the circumstances they write about. Although both works are "fiction", the authority of each writer is plainly stamped on each novel. The subject matter may be grim, and the detail uncompromising, but the characters' humanity shines through to make these uplifting reads.… (altro)
  3. 30
    Una donna a Berlino: diario aprile-giugno 1945 di Marta Hillers (2810michael)
  4. 20
    Les Bienveillantes di Jonathan Littell (Torikton)
  5. 20
    Buio a mezzogiorno di Arthur Koestler (chrisharpe)
  6. 20
    Il giardino delle bestie: Berlino 1934 di Erik Larson (BookshelfMonstrosity)
    BookshelfMonstrosity: If you found In the Garden of Beasts moving and want to read fiction about the Third Reich, try Every Man Dies Alone, a haunting novel based on actual events surrounding a couple that attempted to undermine the Nazi regime.
  7. 10
    The Forests of the Night di Jean-Louis Curtis (Stbalbach)
  8. 10
    Mendelssohn Is on the Roof di Jiří Weil (meggyweg)
  9. 10
    Allesbehalve een held di Rudolf Lorenzen (gust)
  10. 00
    The 43 Group: Untold Story of Their Fight Against Fascism di Morris Beckman (abclaret)
  11. 00
    The Boy Who Dared di Susan Campbell Bartoletti (sleepykid00)
    sleepykid00: Another book about civilians going against the Nazi regime during WWII
  12. 00
    La scoperta della currywurst di Uwe Timm (meggyweg)
  13. 00
    Deux dans Berlin di Richard Birkefeld (2810michael)
  14. 00
    Il Ministero dei casi speciali di Nathan Englander (jayne_charles)
    jayne_charles: Different countries, different times, but both books tell of ordinary people battling against a powerful regime
  15. 00
    The Postmistress di Sarah Blake (generalkala)
  16. 00
    Hotel Berlin 1943 di Vicki Baum (1Owlette)
  17. 00
    La Storia di Elsa Morante (marieke54)
  18. 01
    Cold Angel: Murder in Berlin--1949 di Horst Bosetzky (charl08)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Attualmente non vi sono conversazioni su questo libro.

» Vedi le 341 citazioni

Inglese (123)  Olandese (8)  Italiano (4)  Ebraico (2)  Tedesco (2)  Francese (2)  Catalano (2)  Svedese (2)  Spagnolo (2)  Danese (1)  Norvegese (1)  Tutte le lingue (149)
Mostra 4 di 4
Ho letto molte opere sul nazismo, ma tutte dal punto di vista dei perseguitati, delle vittime predestinate; e gli altri? Come viveva davvero il popolo tedesco durante gli anni di Hitler? La risposta ce la offre questo libro, che ha il coraggio di affrontare senza riserve un tema scabroso come quello della colpevole acquiescenza dei tedeschi di fronte alla barbarie nazista.
Il romanzo prende le mosse da un caso di cronaca riguardante una coppia di mezza età della classe operaia, giustiziata per aver scritto delle cartoline che incitavano alla ribellione. Da qui Fallada si allarga a parlare dell'intera società di quegli anni, ed il quadro che ne esce fuori è desolante: anni bui di sospetto e violenza, in cui la delazione era all'ordine del giorno e qualunque gesto di umanità era soffocato sul nascere dalla paura. E' un libro profondo e di ampio respiro, con una vasta gamma di personaggi a rappresentare le varie anime di un mondo marcio e moralmente ambiguo, dove chiunque può diventare vittima o carnefice a seconda delle circostanze.
Fallada da tedesco ammette che nessun vero tentativo di resistenza organizzata è stato mai tentato, ma questo rende ancora più grandi quei pochi che hanno provato a combattere: destinati al fallimento, forse anche un po' goffi nei loro tentativi di giocare ai cospiratori, ma eroici perchè, come dice bene Anna Quangel: "che sia un gesto grande o piccolo, nessuno può rischiare più della propria vita."
Un romanzo di questa mole (più di 700 pagine) e con questi contenuti è inevitabile che ogni tanto sia un po' prolisso e perda mordente; il finale però vola altissimo verso vette di intensità e carica emotiva che mi hanno colpito davvero tanto.
Lo stile è potente e in alcuni momenti quasi febbrile, ma mai retorico, anzi c'è una lievissima traccia di ironia amara che rende sopportabili anche i momenti più crudi.
Consiglio a chiunque di dare una possibilità a questo libro senza lasciarsi spaventare dalle dimensioni o dai contenuti forti, perchè vi garantisco che poi sarà difficile dimenticarlo. ( )
  Lilirose_ | Feb 28, 2019 |
Libro stupendo, cupissimo e durissimo. L'immagine che ho davanti è quella del buio: non c'è una citazione del sole, non c'è una citazione di un parco con l'erba, non c'è nulla al di fuori di un buio che pervade tutto il libro. ( )
  sbaldi59 | Feb 25, 2019 |
Alla fine del 1946 Hans Fallada riceve uno smilzo fascicolo di carte che documentano il processo che pochi anni prima ha condotto alla decapitazione una coppia di coniugi berlinesi, accusati di alto tradimento per aver disseminato in città oltre duecento cartoline postali che con frasi a volte sconclusionate inneggiavano alla ribellione contro il nazismo. Ne ricava immediatamente un articolo da pubblicare sulla rivista della Lega per il rinnovamento democratico della Germania e, in poche settimane, questo romanzo, che prende spunto dalle vicende storiche per organizzare in quattro parti e settantadue capitoli un gigantesco affresco in cui si intrecciano le vicende di decine di personaggi. Distrutto dalla droga e dall’alcol, Fallada muore a 54 anni nel febbraio 1947, poche settimane prima dell’uscita del libro e non ne vive il clamoroso successo.
Nella Berlino di Hitler e Goebbels, l’accusa di tradimento è all’ordine del giorno: la Gestapo lavora incessantemente per tenere la popolazione sotto la costante minaccia degli interrogatori, delle torture, delle temutissime carceri e degli internamenti nei campi di concentramento di chiunque possa essere anche lontanamente sospettato della più innocua attività “antipatriottica”. Ovunque si nascondono delatori, spie, informatori disposti a cogliere il minimo indizio da comunicare alla polizia; ciascuno si sente sorvegliato, controllato, giorno e notte esposto al rischio di essere denunciato da un vicino o da un conoscente, e di essere ingoiato da una delle terribili carceri dalle quali quasi mai nessuno esce. Eppure, incredibilmente, anche in questo mondo da incubo c’è chi resiste; sono iniziative di singoli che non diventano movimento di massa ma sono segni che nemmeno la dittatura più violenta riesce a spegnere tutte le coscienze.
La vicenda di Otto e Anna Quangel con le loro sgrammaticate cartoline si intreccia a quelle di tanti altri personaggi: la postina che restituisce la tessera del partito quando scopre gli orrori commessi dal figlio SS in Polonia, l’anziano consigliere di tribunale che cerca di mettere in salvo la vecchia ebrea, la famiglia di nazisti che spadroneggia nel palazzo, i due mezzi delinquenti che vivono di piccoli espedienti, truffe e denunce, i poliziotti che indagano, i parenti coinvolti nelle ricerche. E poi Berlino, tetra metropoli dalle atmosfere soffocanti, formicaio dominato dalla paura, città brulicante di vita colta all’inizio della sua devastante distruzione.
Avvincente ma durissimo, sicuramente una delle esperienze di lettura più importanti degli ultimi anni. ( )
  winckelmann | Sep 24, 2017 |
Mostra 4 di 4
Every Man Dies Alone is a good book, a readable, suspense-driven novel from an author who a) knew what he was doing when it came to writing commercial fiction, and b) had lived through, and so knew intimately, the period he was writing about. This is an extraordinary combination. I hesitate to use a word like "serendipity," but cruelly enough, that's exactly what it was.
aggiunto da MidnightDreamer | modificaGlobe and mail (Jul 30, 2009)
 
To read “Every Man Dies Alone,” Fallada’s testament to the darkest years of the 20th century, is to be accompanied by a wise, somber ghost who grips your shoulder and whispers into your ear: “This is how it was. This is what happened.”
 

» Aggiungi altri autori (33 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Hans Falladaautore primariotutte le edizionicalcolato
Coisson, ClaraTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Hofmann, MichaelTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Mooij, A.Th.Traduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Nykyri, IlonaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Wilkes, GeoffPostfazioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Film correlati
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Premi e riconoscimenti
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Epigrafe
Dedica
Incipit
La postina Eva Kluge sale lentamente le scale del numero 55 della Jablonskistrasse.
Citazioni
He might be right: whether their act was big or small, no one could risk more than his life. Each according to his strength and abilities, but the main thing was, you fought back.
"Would you rather live for an unjust cause than die for a just one?" (Dr. Reichhardt, p. 434)
Ultime parole
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Published as Alone in Berlin (UK - 2009), Every Man Dies Alone (US - 2009), and Jeder stirbt für sich allein (DE - 1947)
Redattore editoriale
Elogi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Lingua originale
DDC/MDS Canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (3)

This never-before-translated masterpiece is based on a true story. It presents a richly detailed portrait of life in Berlin under the Nazis and tells the sweeping saga of one working-class couple who decides to take a stand when their only son is killed at the front.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Già recensito in anteprima su LibraryThing

Il libro di Hans Fallada Every Man Dies Alone è stato disponibile in LibraryThing Early Reviewers.

Iscriviti per ricevere una copia in anteprima sulla pubblicazione in cambio di una recensione.

Link rapidi

Copertine popolari

Voto

Media: (4.22)
0.5
1 4
1.5
2 14
2.5 2
3 74
3.5 43
4 256
4.5 83
5 262

Penguin Australia

Una edizione di quest'opera è stata pubblicata da Penguin Australia.

» Pagina di informazioni sull'editore

Recorded Books

Una edizione di quest'opera è stata pubblicata da Recorded Books.

» Pagina di informazioni sull'editore

Sei tu?

Diventa un autore di LibraryThing.

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 155,697,097 libri! | Barra superiore: Sempre visibile