Pagina principaleGruppiConversazioniAltroStatistiche
Cerca nel Sito
Questo sito utilizza i cookies per fornire i nostri servizi, per migliorare le prestazioni, per analisi, e (per gli utenti che accedono senza fare login) per la pubblicità. Usando LibraryThing confermi di aver letto e capito le nostre condizioni di servizio e la politica sulla privacy. Il tuo uso del sito e dei servizi è soggetto a tali politiche e condizioni.

Risultati da Google Ricerca Libri

Fai clic su di un'immagine per andare a Google Ricerca Libri.

Sto caricando le informazioni...

Il segno dei quattro (1890)

di Arthur Conan Doyle

Altri autori: Vedi la sezione altri autori.

UtentiRecensioniPopolaritàMedia votiCitazioni
5,1271722,170 (3.76)294
As a dense yellow fog swirls through the streets of London, a deep melancholy has descended on Sherlock Holmes, who sits in a cocaine-induced haze at 221B Baker Street. His mood is only lifted by a visit from a beautiful but distressed young woman - Mary Morstan, whose father vanished ten years before. Four years later she began to receive an exquisite gift every year: a large, lustrous pearl. Now she has had an intriguing invitation to meet her unknown benefactor and urges Holmes and Watson to accompany her. And in the ensuing investigation - which involves a wronged woman, a stolen hoard of Indian treasure, a wooden-legged ruffian, a helpful dog and a love affair - even the jaded Holmes is moved to exclaim, 'Isn't it gorgeous!' 2020 Pandora's Box (P)2020 Pandora's Box.… (altro)
Sto caricando le informazioni...

Iscriviti per consentire a LibraryThing di scoprire se ti piacerà questo libro.

Attualmente non vi sono conversazioni su questo libro.

» Vedi le 294 citazioni

Mostra 3 di 3
Seconda avventura di Sherlock Holmes, in cui è ancora più protagonista. Se il primo romanzo per forza di cose è interlocutorio, qui troviamo il detective in grande spolvero. Non solo per i travestimenti e le doti investigative (che pure continuano ad essere fondamentali), ma anche per quelle piccole manie e debolezze che lo rendono qualcosa di più di una macchina pensante. Lo Sherlock di questo libro è più umano e perfino divertente, suo malgrado.
Per il resto la struttura è rimasta la stessa: stile curato ma essenziale, premesse intriganti ed enfasi non tanto sul mistero quanto sul procedimento per arrivare alla soluzione. Qui ancor più che nel predecessore, infatti anche l'excursus sulle vicende che hanno portato al delitto è più breve e meno coinvolgente.
Non mi stancherò mai di consigliare i romanzi di Sherlock Holmes: sono piccoli gioielli in cui tutto funziona a meraviglia e impreziositi da un protagonista memorabile. ( )
  Lilirose_ | Jun 17, 2024 |
Seconda indagine per Sherlock Holmes, che questa volta si trova alle prese con tesoro scomparso. Al suo fianco ci sarà di nuovo il dottor Watson, che, però, a questo giro sarà piuttosto distratto dalla graziosa Mary Morstan, la donna che ha richiesto l'aiuto di Holmes.

Ne Il segno dei quattro vediamo il rapporto tra Holmes e Watson farsi più stretto, più vicino a quello di due amici che a quello tra coinquilini. Mi piace molto il modo in cui l'autore descrive la loro amicizia: non ha niente di artefatto, nonostante Holmes non sia esattamente la persona più facile con la quale avere un qualunque rapporto. Immaginate di stare con un tizio che vi dà dello stupido un giorno sì e l'altro pure...

Eppure Watson non solo lo sopporta, ma riesce a instaurare con lui un rapporto d'amicizia profondo e indissolubile. La scena durante la quale cercano di rintracciare l'assassino con un cane, sebbene finisca in un buco nell'acqua, è emblematica per descrivere l'amicizia tra i due: con una sola risata, scoppiata contemporaneamente in Holmes e Watson dopo un'occhiata, Arthur Conan Doyle ci mostra quanto già sia sviluppata l'amicizia tra i due.

Ma Il segno dei quattro è anche il romanzo nel quale veniamo a conoscenza dell'uso di cocaina e morfina da parte di Sherlock Holmes. Il lettore moderno ne rimane alquanto perplesso, anche perché Watson – un dottore! – sembra poco impressionato dalla pratica.

In effetti, è necessario contestualizzare, dato che nell'epoca vittoriana morfina e cocaina erano legali e si potevano tranquillamente in acquistare in farmacia. C'è anche da dire che la soluzione era decisamente meno forte di quella presente nella moderna cocaina: diventarne dipendenti cronici era meno probabile, sebbene a lungo andare non fosse comunque un toccasana per il cervello (ma tutto questo si è scoperto dopo... nell'Ottocento davano pure oppio ai bambini per calmarli... con risultati spesso definitivi). ( )
  lasiepedimore | Sep 13, 2023 |
Anche in questo romanzo, il personaggio di Sherlock Holmes prevarica sulla storia che si trova ad affrontare. L’intreccio non è certo da manuale del giallo e l’investigazione vera e propria finisce all’incirca a tre quarti del volume (già di per sé non lunghissimo): la parte conclusiva è occupata da una spiegazione, mascherata da racconto del colpevole, stiracchiata in modo esagerato. Ben altro interesse hanno le parti dedicate alla ricerca pura e semplice della soluzione del mistero, in cui l’autore si diverte a regalare al dandy di Baker Street deduzioni brillanti e non alla portata dei comuni mortali. A farne le spese è il solito, masochistico Watson, che Holmes tratta con il consueto complesso di superiorità: però l’autore inizia a dare del suo personaggio anche un ritratto più variegato, raccontandone le debolezze mitigate dalla droghe e da qualche eccesso. ( )
  catcarlo | Oct 6, 2016 |
Mostra 3 di 3
nessuna recensione | aggiungi una recensione

» Aggiungi altri autori (71 potenziali)

Nome dell'autoreRuoloTipo di autoreOpera?Stato
Doyle, Arthur Conanautore primariotutte le edizioniconfermato
Ackroyd, PeterIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Carlotti, GiancarloTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Clarke, DavidNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Freeman, MartinIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Fry, StephenNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gallone, MariaTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Glinert, EdA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato
Grinham, G.Illustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Gutschmidt, RichardIllustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Jacobi, DerekNarratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Kerr, Charles H.M.Illustratoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Korhonen, JussiTraduttoreautore secondarioalcune edizioniconfermato
Penzler, OttoIntroduzioneautore secondarioalcune edizioniconfermato
Roden, ChristopherA cura diautore secondarioalcune edizioniconfermato

È contenuto in

È rinarrato in

Ha l'adattamento

È riassunto in

È espanso in

Ha uno studio

Ha come guida per lo studente

Devi effettuare l'accesso per contribuire alle Informazioni generali.
Per maggiori spiegazioni, vedi la pagina di aiuto delle informazioni generali.
Titolo canonico
Titolo originale
Titoli alternativi
Data della prima edizione
Personaggi
Luoghi significativi
Eventi significativi
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
Film correlati
Epigrafe
Dedica
Incipit
Sherlock Holmes prese il flacone dalla mensola del caminetto ed estrasse la siringa ipodermica dal suo lustro astuccio di marocchino, poi con le lunghe dita bianche e nervose avvitò l'ago sottile e si rimboccò la manica sinistra della camicia.
Citazioni
Ultime parole
(Click per vedere. Attenzione: può contenere anticipazioni.)
Nota di disambiguazione
Dati dalle informazioni generali inglesi. Modifica per tradurlo nella tua lingua.
This is the main work for The Sign of Four by Sir Arthur Conan Doyle. It should not be combined with any adaptation, abridgement, larger work, etc.
Redattore editoriale
Elogi
Lingua originale
DDC/MDS Canonico
LCC canonico

Risorse esterne che parlano di questo libro

Wikipedia in inglese (3)

As a dense yellow fog swirls through the streets of London, a deep melancholy has descended on Sherlock Holmes, who sits in a cocaine-induced haze at 221B Baker Street. His mood is only lifted by a visit from a beautiful but distressed young woman - Mary Morstan, whose father vanished ten years before. Four years later she began to receive an exquisite gift every year: a large, lustrous pearl. Now she has had an intriguing invitation to meet her unknown benefactor and urges Holmes and Watson to accompany her. And in the ensuing investigation - which involves a wronged woman, a stolen hoard of Indian treasure, a wooden-legged ruffian, a helpful dog and a love affair - even the jaded Holmes is moved to exclaim, 'Isn't it gorgeous!' 2020 Pandora's Box (P)2020 Pandora's Box.

Non sono state trovate descrizioni di biblioteche

Descrizione del libro
Riassunto haiku

Biblioteca di un personaggio famoso: Arthur Conan Doyle

Arthur Conan Doyle ha una Legacy Library. Legacy libraries sono le biblioteche personali di famosi lettori, aggiunte dai membri di LibraryThing che appartengono al gruppo Legacy Libraries.

Vedi il profilo legale di Arthur Conan Doyle.

Vedi la pagina dell'autore di Arthur Conan Doyle.

Link rapidi

Voto

Media: (3.76)
0.5 2
1 11
1.5 1
2 72
2.5 17
3 391
3.5 110
4 626
4.5 39
5 274

 

A proposito di | Contatto | LibraryThing.com | Privacy/Condizioni d'uso | Guida/FAQ | Blog | Negozio | APIs | TinyCat | Biblioteche di personaggi celebri | Recensori in anteprima | Informazioni generali | 209,000,536 libri! | Barra superiore: Sempre visibile