Immagine dell'autore.

Stefan Zweig (1881–1942)

Autore di Novella degli scacchi

770+ opere 26,187 membri 844 recensioni 140 preferito

Sull'Autore

Born in Vienna, the prolific Zweig was a poet in his early years. In the 1920s, he achieved fame with the many biographies he wrote of famous people including Balzac, Dostoevsky, Dickens and Freud. Erasmus with whom he closely identified, was the subject of a longer biography. He also wrote the mostra altro novellas Amok (1922) and The Royal Game (1944). As Nazism spread, Zweig, a Jew, fled to the United States and then to Brazil. He hoped to start a new life there, but the haunting memory of Nazism, still undefeated, proved too much for him. He died with his wife in a suicide pact. (Bowker Author Biography) mostra meno
Fonte dell'immagine: Franz Löwy (1920) © ÖNB/Wien (Pf 4066 : C 1)

Serie

Opere di Stefan Zweig

Novella degli scacchi (1943) — Autore — 3,955 copie
ˆL'‰impazienza del cuore (1982) — Autore — 1,696 copie
Estasi di libertà (2008) — Autore — 1,122 copie
Maria Antonietta (1932) — Autore — 1,003 copie
24 ore nella vita di una donna (1927) — Autore — 817 copie
Sovvertimento dei sensi (1927) — Autore — 707 copie
Vita di Maria Stuarda (1935) — Autore — 694 copie
Lettera di una sconosciuta (1922) — Autore — 579 copie
Magellano (1938) — Autore — 508 copie
Fouchè (1930) — Autore — 504 copie
Amok (1922) — Autore — 491 copie
Momenti fatali. Quattordici miniature storiche (1927) — Autore — 489 copie
Journey into the Past (1929) — Autore — 484 copie
Paura (1935) — Autore — 481 copie
Bruciante segreto (1913) 420 copie
Balzac: A Biography (1946) 418 copie
Erasmo da Rotterdam (1934) — Autore — 409 copie
Notte fantastica (1991) 361 copie
Montaigne (1941) — Autore — 320 copie
Mendel dei libri (1929) — Autore — 272 copie
Amok and Other Stories (1922) 241 copie
Amerigo. Il racconto di un errore storico ##### (1942) — Autore — 179 copie
The Buried Candelabrum (1937) — Autore — 132 copie
Clarissa (1990) 123 copie
Brazil, Land of the Future (1941) 120 copie
La collezione invisibile (1926) — Autore — 103 copie
Journeys (2010) 98 copie
Nietzsche. La lotta col demone. (1978) — Autore — 92 copie
The Love of Erika Ewald (1904) — Autore — 81 copie
Verwirrung der Gefühle (1984) — Autore — 78 copie
Carta de una desconocida: Leporella (2003) — Autore — 72 copie
Meisternovellen (1962) 72 copie
¿Fue él? (2009) 70 copie
Un mariage à Lyon (1992) 69 copie
Selected Stories (2009) 61 copie
Storia di una caduta (1993) 60 copie
Wunder des Lebens (1904) 59 copie
Phantastische Nacht (1983) 54 copie
Casanova (1998) 51 copie
Twilight & Moonbeam Alley (2005) 51 copie
Destruction d'un coeur (1993) — Autore — 46 copie
Wondrak and other stories (1994) 45 copie
El Legado de Europa (1976) 45 copie
Jewish Legends (1945) 43 copie
Meistererzählungen (2006) 42 copie
Jérémie (1917) — Autore — 42 copie
Encuentros con libros (2013) 41 copie
Lettera da una sconosciuta [1948 film] (1948) — Original story; Writer — 39 copie
Mecburiyet (2000) — Autore — 38 copie
Calidoscopio (1934) 38 copie
Hommes et destins (1993) 34 copie
Freud (1932) 31 copie
Leporella (1977) 29 copie
Verlaine (2008) 28 copie
Romain Rolland (1970) 25 copie
Petita crònica (1940) 25 copie
Novellen (1970) 23 copie
Correspondance (1991) 22 copie
Skaknovelle ; Leporella (1973) 22 copie
Novellen (1972) 21 copie
Mürebbiye (2008) 20 copie
Baumeister der Welt (1936) 20 copie
Rachele litiga con Dio (1990) — Autore — 19 copie
Dostoiewski (1983) 19 copie
Novelas (2012) 18 copie
Erstes Erlebnis (1938) 18 copie
Volpone (1979) 17 copie
Las hermanas (2011) 17 copie
Le monde sans sommeil (1990) 16 copie
Pays, villes, paysages (1989) 16 copie
Kaleidoscope Two (1951) 15 copie
Schack : Amoklöparen (1975) 14 copie
La femme et le paysage (2007) 14 copie
Journaux, 1912-1940 (1986) 14 copie
Appels aux Européens (2020) 12 copie
Viaje a Rusia (2014) 12 copie
Una boda en Lyon (2020) 11 copie
El mon de 1914 (2014) 11 copie
Briefe an Freunde (1978) 10 copie
Begegnungen mit Büchern (1983) 10 copie
Schachnovelle (2013) — Autore — 10 copie
Una historia crepuscular (2015) 9 copie
Un caprice de Bonaparte (1952) — Autore — 9 copie
Fuga e morte di Tolstoy (1992) 9 copie
Seuls les vivants créent le monde (2018) — Autore — 9 copie
Tagebücher. (1984) 9 copie
Relatos (1989) 8 copie
Eros (1980) 8 copie
Biografías (2021) 8 copie
L'Uniformisation du monde (2021) — Autore — 8 copie
Kaleidoscope One (1949) 7 copie
Yarının Tarihi (1991) 7 copie
Briefwechsel (1957) 7 copie
Correspondance 1910-1919 (2003) 7 copie
Cicerone (2016) 6 copie
Farewell to Rilke (1975) 6 copie
Novelle 6 copie
Légende d'une vie (2011) — Autore — 6 copie
Zweig : Au bord du lac Léman 5/14 (2012) — Autore — 6 copie
Ausgewählte Gedichte (1953) 6 copie
Unrast der Liebe (1951) 6 copie
Drei Legenden (1984) 6 copie
La Chambre aux secrets (2020) 5 copie
Souvenirs et rencontres (1951) 5 copie
Viajes: una selección (2021) 5 copie
Contos (1994) 5 copie
Novellen. Band 2. (1980) 4 copie
Die großen Erzählungen (Reclam Taschenbuch) (2013) — Autore — 4 copie
La Croix (2013) 4 copie
Ausgewählte Novellen (1946) 4 copie
Das Stefan Zweig Buch (1981) 4 copie
Reisen in Europa (German Edition) (2014) — Autore — 4 copie
Voci d'amore 4 copie
Novela 4 copie
Stories and Legends (1955) 4 copie
Dickens (2013) 4 copie
Vienne (2021) 3 copie
Correspondance 1925-1941 (2014) 3 copie
Due amori (2015) 3 copie
Hölderlin (2015) 3 copie
Viagens (2021) 3 copie
Die frühen Kränze (2018) 3 copie
Medo e Outras histórias (2007) 3 copie
O Medo - Confusão de Sentimentos (2018) — Autore — 3 copie
Stendhal 3 copie
Rêves oubliés (2013) 3 copie
Pickpocket (2013) 3 copie
Novellen. 1 3 copie
Novela (1998) 2 copie
Échecs (2023) 2 copie
Novela de ajedrez (2023) 2 copie
Novelės (1990) 2 copie
Schachnovelle und andere (1973) — Autore — 2 copie
Medo e Outras Novelas (1999) 2 copie
Die Dramen 2 copie
Amok e Xadrez (1997) 2 copie
De viaje. Europa central (2015) 2 copie
Sabirsiz Yurek (2006) 2 copie
Utålmodige hjerter (2020) 2 copie
Briefe 1910-1942 (1986) 2 copie
Tolstoj (2023) 2 copie
Unutulmus Dusler (2011) 2 copie
Die Kette 2 copie
Die Eroberung von Byzanz (2018) 2 copie
Vier Novellen (1955) 2 copie
Ausgewählte Prosa (1950) 2 copie
Magalhaes 1 copia
NOVELA 1 1 copia
NOVELA 2 1 copia
Primera experiencia (1900) 1 copia
Tolstoi 1 copia
Leyendas (2023) 1 copia
Visita a los millardos (2023) 1 copia
Schacknovell 1 copia
Satranç (2016) 1 copia
Juc♯torul de ¿ah (2018) 1 copia
L'âme humaine (2022) 1 copia
NICE 1 copia
JOSEPH FAUCHE 1 copia
Miedo. 1 copia
Erasmus 1 copia
Kayar 1 copia
Le Monde de demain (2023) 1 copia
ANKTHI 1 copia
Verhaeren 1 copia
FROJDI 1 copia
Ha-Na'arah Meha-Doar (2013) 1 copia
Sigmund Freud 1 copia
Juudi jutud ja legendid (2023) 1 copia
Lettere sull'ebraismo (2023) — Autore — 1 copia
Günlükler (1997) 1 copia
Kleist 1 copia
Six Stories 1 copia
Verlaine 1 copia
STERNBILDER 1 copia
Eine Auslese (1992) 1 copia
KUS KAPANI 1 copia
Kus Kapani ve Dönüsüm (2017) 1 copia
Dadi ve Leporella (2018) 1 copia
Uomini e destini (2016) 1 copia
Csillagórák portrék (2006) 1 copia
Thersite 1 copia
La marche 1 copia
Allocution 1 copia
Kedjan : Amerigo — Autore — 1 copia
Sull'orlo dell'abisso — Autore — 1 copia
Medo & Outras Histórias (1920) 1 copia
Deutschstunde 1 copia
Leben und Werk im Bild (2006) 1 copia
DER ZWANG, Eine Novelle / PHANTASTISCHE NACHT (1929) — Autore — 1 copia
Ödestimmar 1 copia
Le redoublant 1 copia
Novellák 1 copia
Deux solitudes (2012) 1 copia
Encontros 1 copia
Cuerdas de plata (2021) 1 copia
La caduta di Napoleone (2021) 1 copia
Seytanla Savas (2017) 1 copia
Uykusuz Dunya (2017) 1 copia
Secme Eserleri (2017) 1 copia
Avrupa'nın Vicdanı (2016) 1 copia
tolstoi stefan zweig (1900) 1 copia
Brasil (2022) 1 copia
Lettere a Hans Rosenkranz (2020) — Autore — 1 copia
Transatlantique (2019) 1 copia
Kadin ve Manzara (2018) 1 copia
Un redoublant 1 copia
Hikayeler II 1 copia
Usta İşi 1 copia
Unutulmus Düsler (2018) 1 copia
AMOKU 1 copia

Opere correlate

Jens Peter Jacobsen (1880) — Postfazione, alcune edizioni484 copie
Men at War: The Best War Stories of All Time (1942) — Collaboratore — 284 copie
A World of Great Stories (1947) 258 copie
Great Jewish Short Stories (1963) — Autore, alcune edizioni239 copie
The Jewish caravan : great stories of twenty-five centuries (1935) — Collaboratore, alcune edizioni127 copie
Poesie (1961) — Traduttore; Postfazione — 122 copie
A golden treasury of Jewish literature (1937) — Collaboratore — 74 copie
Great German Short Novels and Stories (1933) — Collaboratore — 59 copie
Gedichte (1978) — A cura di — 56 copie
Twenty best European plays on the American stage (1957) — Collaboratore — 28 copie
The Panorama of Modern Literature (1934) — Collaboratore — 14 copie
Voor het einde 33 Duitse verhalen uit de jaren 1900-1933 (1977) — Collaboratore — 13 copie
Tyskland forteller : tyske noveller (1972) — Collaboratore — 11 copie
Mitt skattkammer. b.9 Gjennom tidene — Collaboratore — 9 copie
The Analog Sea Review: Number Three (2020) — Collaboratore — 8 copie
Het derde Testament : Joodse verhalen (1995) — Collaboratore, alcune edizioni6 copie
Phantastisches Österreich. (1976) — Collaboratore, alcune edizioni5 copie
Stories of Scarlet Women (1962) — Collaboratore — 5 copie
Sämtliche Erzählungen und andere Prosa (1997) — Postfazione, alcune edizioni5 copie
De achterhoede (1918) — Prefazione, alcune edizioni4 copie
Helena's Heimkehr — Traduttore, alcune edizioni3 copie
Albert Schweitzer, leven en werk (1948) — Prefazione — 3 copie
Im Kerzenschein. Geschichten zum Träumen — Collaboratore — 2 copie
Literarische portraits aus dem Frankreich des XVII.-XIX. jahrhunderts — Introduzione, alcune edizioni1 copia
50 seltsame Geschichten — Collaboratore — 1 copia
Almanach: 1915 — Poet — 1 copia

Etichette

Antologia (81) Austria (546) austriaco (143) Autobiografia (171) Biografia (1,088) classici (103) Classico (89) da leggere (1,135) EBook (118) Europa (116) Francia (123) Germania (87) kindle (87) Letteratura (608) letteratura austriaca (540) Letteratura tedesca (585) letto (95) Memorie (141) narrativa (122) Narrativa (1,278) Novecento (389) Novella (197) novella (88) NYRB (148) Prima guerra mondiale (119) racconti (382) Roman (233) Romanzo (274) saggi (71) Saggio (133) Saggistica (328) Scacchi (228) Seconda guerra mondiale (102) Stefan Zweig (187) Storia (726) storie (98) Tedesco (374) Traduzione (140) Vienna (119) Zweig (89)

Informazioni generali

Nome legale
Zweig, Stefan
Data di nascita
1881-11-28
Data di morte
1942-02-22
Luogo di sepoltura
Cemitério Municipal de Petrópolis, Petropolis, Brazil
Sesso
male
Nazionalità
Austria
Luogo di nascita
Vienna, Austria, Austro-Hungarian Empire
Luogo di morte
Petrópolis, Brazil
Causa della morte
suicide
Luogo di residenza
Salzburg, Austria
Zurich, Switzerland
Bath, Somerset, England, UK
London, England, UK
Albany, New York, USA
Petrópolis, Brazil
Istruzione
University of Vienna (PhD|1904)
Attività lavorative
writer
journalist
novelist
translator
biographer
playwright (mostra tutto 7)
autobiographer
Relazioni
Strauss, Richard (colleague)
Herzl, Theodor (editor)
Keun, Irmgard (friend)
Altmann, Lotte (2nd wife)
Zweig, Friderike (1st wife)
Roth, Joseph (friend) (mostra tutto 9)
Hella, Alzir (friend, agent, translator)
Hostovský, Egon (cousin, translator)
Neubauer, Pál (friend, colleague)
Organizzazioni
Young Vienna
Breve biografia
Stefan Zweig was born in Vienna to a wealthy Austrian Jewish family and belonged to the city's liberal elite. He published his first book of poems at age 19, and earned a doctoral degree in philosophy from the University of Vienna in 1904. Some of his early essays were published in Vienna's leading newspaper, the Neue Freie Presse, whose literary editor was Theodor Herzl, later the founder of Zionism. Zweig was a lifelong pacifist, and during World War I served in the Archives of the Ministry of War. In 1920, he married Friderike Maria von Winternitz; the couple divorced in 1938. He married Lotte Altmann, his secretary, who was 27 years his junior, as his second wife. In the 1920s and 1930s, Zweig became one of the most famous and popular authors in the world, producing journalism, novels, novellas, plays, biographies, and works on the history of ideas. He worked with composer Richard Strauss as a librettist for two operas. Following the rise of the Nazi regime in Germany, Zweig went into exile. His books were burned and banned in Germany, but he remained popular in translation. He lived and worked in England for a few years and became a British citizen. However, the advance of the Nazis in Europe prompted him to sail with his wife for the USA, where they settled in New York City in 1940. That same year, they moved on again to Petrópolis, a town near Rio de Janeiro, Brazil. In 1942, the Zweigs were found dead of a drug overdose in their home; he left a suicide note expressing his despair. His autobiography, The World of Yesterday, had just been completed, and was published the following year.

Utenti

Discussioni

Group Read, January 2023: Chess Story in 1001 Books to read before you die (Febbraio 2023)
Stefan Zweig in New York Review Books (Aprile 2014)
Zweig: Zweig's shorter works. in Author Theme Reads (Giugno 2013)
Reading Zweig. in Author Theme Reads (Dicembre 2010)
Zweig: Marie Antoinette in Author Theme Reads (Ottobre 2010)
Zweig: Amok & Other Stories in Author Theme Reads (Luglio 2010)
Zweig: The Post Office Girl in Author Theme Reads (Mag 2010)

Recensioni

Il nome di Stefan Zweig si è affacciato alla mia mente grazie a Grand Budapest Hotel, film diretto da Wes Anderson e che trae ispirazione proprio dalle opere di questo scrittore. Se non avete visto Grand Budapest Hotel, vi consiglio di farlo: è un film molto bello (vi lascio il trailer).

[Trailer sul mio blog]

Mendel dei libri è il primo libro che leggo di Stefan Zweig: si tratta di una storia brevissima, appena cinquanta pagine, ma sufficientemente lunga affinché l'autore ci trasmetta il suo messaggio in maniera compiuta.

Jakob Mendel è l'eroe di un mondo che ormai non esiste più (o forse non è mai esistito). È un bibliofilo che vive unicamente per i libri e per coloro che si rivolgono a lui in cerca di un consiglio. È in grado di reperire qualunque libro si stia cercando e di snocciolare agilmente tutti i titoli di libri riguardanti un certo argomento. Un archivio umano al servizio di lettori e studenti, sempre disponibile ed entusiasta.

Purtroppo, però, nella vita di Mendel irrompe la guerra, con il suo carico d'odio e di stupidità. Mai come in questo libriccino si percepisce la guerra come un'onda nera capace di distruggere qualunque cosa, senza discernimento, senza curarsi della bellezza, della poesia, di tutto ciò che di bello e di buono è in grado di fare l'essere umano.

E dopo la guerra? Il mondo è irrimediabilmente cambiato e, da questo punto di vista, Mendel dei libri mi ha ricordato moltissimo La donna giusta di Sándor Márai (qui la mia recensione) e la figura di Làzàr. Questo nuovo mondo postbellico è pieno di persone dedite agli affari e distratte nei confronti di qualunque cosa esuli dalle entrate e dalle uscite. Quale posto potrà mai avere un Mendel dei libri in un mondo così?
… (altro)
 
Segnalato
lasiepedimore | 12 altre recensioni | Sep 12, 2023 |
Sempre grande classe nel modo di narrare
 
Segnalato
zinf | 5 altre recensioni | Aug 13, 2023 |
Può il colpevole evitare d'essere punito?
Chi è Raskolnikov, oggi?

Per mentalità Irene apparteneva a quel giro della borghesia viennese la cui agenda giornaliera sembra esaurirsi - come per una convenzione segreta - nel fatto che tutti i membri di tale cerchia invisibile continuano a ritrovarsi alle stesse ore e con gli stessi interessi, sino a fare di questo eterno incontrarsi, osservarsi e stabilire paragoni il vero senso della loro esistenza.
(pagina 39)

La paura è peggio del castigo; perché alla fine il castigo è qualcosa di determinato e, sia pensante o meno, è sempre meglio della spaventosa incertezza, della tremenda tensione che si prolunga all'infinito.
(pagina 76-7)

...perché i colpevoli soffrono di più se non confessano, rispetto a quando invece lo fanno e ne ricevono la giusta punizione.
(pagina 78)
… (altro)
 
Segnalato
NewLibrary78 | 18 altre recensioni | Jul 22, 2023 |
Che dire di Zweig: per gli autori già letti: nuova luce, per gli autori ancora da leggere: un faro.

Iniziamo dalla fine:

Ma la storia è flusso e marea, è un eterno su e giù, un diritto non è mai conquistato per sempre, e nessuna libertà è assicurata contro i ritorni della violenza sempre configurata sotto nuove forme. Ogni progresso tornerà sempre ad essere nuovamente rimesso in questione, ed anche ciò che pareva acquisito viene di nuovo contestato.
(pagina 955)

TRE MAESTRI
Romanziere nel più profondo e più alto significato, è solo il genio enciclopedico, l’artista universale, il quale … crea un nuovo cosmo, pone accanto al mondo reale un mondo proprio, con propri tipi, proprie leggi di gravitazione e un cielo proprio con proprie costellazioni...
(pagina 23)

Balzac
Individui mediocri non interessano Balzac; unicamente lo interessano coloro i quali soni interamente quel che sono, che con ogni nervo, con ogni muscolo, con ogni pensiero si aggrappano ad un’illusione della vita, qualunque essa sia, amore, arte, avarizia, dedizione, coraggio, pigrizia, amicizia; ad un simbolo qualunque ma a questo completamente.
(pagina 34)

Dickens
La gente d’allora chiedeva un’arte blanda, voleva dei libri che si leggessero comodamente vicino al camino, mentre fuori infuriava la tempesta scotendo finestre e porte; libri che anch’essi guizzassero e crepitassero con tante piccole fiammelle innocue; …
pagina 52)

Ecco che noi avvertiamo che ai personaggi di Dickens si pensa come a dei quadri, mentre a quelli di Balzac e di Dostoevskij come a della musica.
pagina 60)

Dostoevskij
Di questi grandi trasgressori dei limiti nella letteratura Dostoevskij, ai giorni nostri, fu il massimo e nessuno ha scoperto tanta terra nuova dell’anima quanto questo impetuoso, questo sfrenato, a cui, come diceva egli stesso, “l’incommensurabile e l’infinito erano indispensabili quanto la terra stessa”.
pagina 118)

LA LOTTA COL DEMONE

Hölderlin

Per lui (Hölderlin) che pio crede nelle “potenze occulte”, il mondo è diviso, come per i greci, come per Platone, in due parti: di sopra “i celesti incedono beati nella luce” non accostabili e tuttavia partecipi delle cose umane; di sotto riposa e opera la massa oscura degli uomini, nella monotonia insensata della sua attività quotidiana.

Va nella notte ed abita come nell’Orco, senza un divino intervento, il genere umano. Inchiodato è ognuno al suo proprio lavoro e nella sonante officina ode soltanto sé stesso, e molto lavora, selvaggio, con valido braccio, instancabil; ma infruttuosa per sempre come le Furie, resta al povero la sua fatica.
(pagina 165)

Kant – esprimo qui una opinione strettamente personale – ha ostacolato enormemente la produttività pura dell’età classica da lui dominata con la magistrale costruttività del suo pensiero, ha stroncato enormemente la sensibilità, la gioia di vivere, il libero volo della fantasia di tutti gli artisti, deviandoli verso un criticismo estetico.
(pagina 177)

La melodia di Hölderlin è, come quella di Keats e talvolta quella di Verlaine, melodia degli spazi dell’universo, non del nostro mondo, la sua natura specifica può essere soltanto intuita e il suo miracolo è il poter stare sospesa.
(pagina 203)

Valli e fiumi stendonsi aperti intorno a profetici monti, sicché guardare può fino all’Oriente l’uomo, ed errori, molti lo possono smuover di là. Ma dall’ètere cade la fida immagine, e divini detti piovon di là infiniti, e l’intimo bosco risuona.
(pagina 211)

… così Hölderlin è il giovane Apollo, il dio del mattino e del canto: dalla sua quieta figura emana un mito di soave eroismo, di santa purezza, e il raggio argenteo del suo canto aleggia al di sopra del nostro mondo pesante e caotico come un giovane serafino armato ed alato.

(pagina 220)



Heinrich von Kleist

Ora, o immortalità, sei tutta mia!

Mi splendi, oltre la benda che mi chiude

gli occhi, con lo splendor di mille soli!

(pagina 260)


Federico Nietzsche


Con Nietzsche la bandiera nera del pirata compare per la prima volta sui mari della conoscenza tedesca: … la filosofia non più paludata nella lunga cappa scientifica del cattedratico, ma armata di corazza alla guerriera.

(pagina 283)



Bisogna smettere, dunque, una buona volta di chiedersi scolasticamente che cosa voleva Nietzsche, che pensava, a quale sistema, a quale concezione filosofica tendeva. Nietzsche non voleva nulla; in lui una passione gigantesca per la verità gode di sé stessa.



L’estasi del pensiero è in lui fine a sé stessa, …

(pagina 287)


TRE POETI DELLA PROPRIA VITA


Casanova



(Casanova) Appunto perché completamente vuoto, privo d’ogni sostanza spirituale, vacuità assoluta, egli deve, per non cadere in preda all’intera inanizione, empirsi di continuo, senza posa, di vicende esteriori, ha bisogno, per non morir asfissiato, dell’ossigeno delle avventure.

(pagina 353)



Appunto perché le Memorie di Casanova non contano intellettualmente molto di più delle notizie di un arguto viaggiatore di media levatura … finiscono per essere rilevanti come Baedeker storico e rappresentano un Cortegiano del diciottesimo secolo, un’amena chronique scandaleuse, il più completo scorcio della vita quotidiana in un’epoca del mondo.

(pagina 382)


Stendhal



A lui manca del tutto l’estrema volontà d’olocausto di un Pascal, d’un Nietzsche, di un Kleist che elevarono a forza ciascuno dei loro conflitti a suprema decisione di vita; egli, Stendhal, mentre patisce per sentimento il suo dissidio, s’accontenta di goderselo, dalla sua stessa posizione spiritualmente protetta, come uno spettacolo estetico.

(pagine 410 e 411)



Un buon borghese s’avvicina una volta in società a Stendhal e domanda al signore che non conosce, … quale sia la sua professione. … e con simulata modestia egli (Stendhal) risponde: “Je suis observateur du coeur humain”, …

(pagina 429)


Tolstoj


Però Tolstoj (ed è per questo che pochi osano per lui l’appellativo di “genio”, così ovvio per Dostoevskij) non varca mai i confini della normalità, non entra mai nel mondo celeste, mistico, … mai la creazione di Tolstoj appare pervasa dal demone, dall’incomprensibile.



Tolstoj … riferisce soltanto della realtà.

(pagina 462)




L'ANIMA CHE GUARISCE



Ogni afflizione nella natura è il ricordo di

una patria più alta.

NOVALIS

(pagina 529)


Francesco Antonio Mesmer



“Di tutti i corpi della natura, è l’uomo stesso che ha la maggiore efficacia sull’uomo.”

(pagina 556)


Mary Baker-Eddy



… l’uomo è divino, e poiché Dio non può volere il male, così tutto il male ed anche il dolore e la malattia non possono realmente esistere.

(pagina 620)



Unity of God and unreality of evil...

(pagina 630)



Mark Twain al finire del secolo lancia all’America il suo disperato grido d’allarme. … la christian science è la teoria degli stolti, e poiché, come è noto, tre quinti dell’umanità sono poveri di spirito, la vittoria era assicurata a questa assurdità metafisica.

(pagine 670 e 671)



Vera o falsa, ogni fede che un uomo sia riuscito ad imporre all’umanità con lo slancio della sua natura allarga i confini del nostro mondo spirituale.

(pagina 672)


Sigmund Freud


E’ Freud il primo a scoprire che i sogni sono necessari alla stabilizzazione del nostro equilibrio psichico. Il sogno è una valvola alla nostra energia sentimentale.

(pagina 704)



Sempre più l’età della tecnica unifica e spersonizza l’individuo, facendone un tipo incolore; suddivisi in classi analogamente stipendiate, abitando nelle medesime case, portando le stesse vesti, trascorrendo le stesse ore di lavoro alle medesime macchine e rifugiandosi poi nella stessa forma di piacere, davanti allo stesso disco fonografico, alla stessa radio, nello stesso sport, tutti si sono fatti esteriormente somiglianti in modo terribile; le città con le loro identiche strade sono divenute sempre meno interessanti, le nazioni sempre più omogenee: il lambicco gigantesco della razionalizzazione ha annientato e fuso tutte le distinzioni manifeste.

(pagina 731)




ERASMO DA ROTTERDAM



Cercai di sapere se Erasmo da Rotterdam fosse

di quel partito. Ma un mercante mi rispose:

“Erasmus est homo pro se”.

EPISTOLAE OBSCURORUM VIRORUM, 1515

(pagina 739)



Erasmo ed i suoi confidarono nel progresso dell’umanità per virtù della ragione e sperarono possibile educare il singolo e la massa attraverso una più generale diffusione della cultura, degli studi, degli scritti e dei libri.

(pagina 747)



“Humana prevalent in eo plus quam divina”

“le cose umane valgono per lui più di quelle divine” (così scrive Lutero di Erasmo).

(pagina 795)


CASTELLIO CONTRO CALVINO



Quale inconcepibile decreto di Dio – geme Calvino – l'aver foggiato le sue creature così imperfette e così immorali, sempre inclini al vizio, incapaci di riconoscere il divino, impazienti di perdersi nel peccato!

(pagina 858)
… (altro)
 
Segnalato
NewLibrary78 | Jul 22, 2023 |

Liste

Premi e riconoscimenti

Potrebbero anche piacerti

Autori correlati

George Prochnik Introduction, Contributor
Ton Naaijkens Translator
Kurt Löb Illustrator
Paul Huf Translator
Anthea Bell Translator
Stefan Rogal Contributor
Richard Friedenthal Editor, Composer
Ben Jonson Author, Contributor
Maria Austria Photographer
Art Smith Actor
John Good Actor
Herman Wolf Composer
Hans Fronius Illustrator
Susan Baumert Introduction
Afterword
Eden Paul Translator
Cedar Paul Translator, Joint Translator
Joel Rotenberg Translator
Willem van Toorn Translator
Ursula Monsen Translator
Willy Fleckhaus Cover designer
Peter Gay Introduction
Christoph Vieweg Illustrator
Uschi Pein-Schmidt Contributor
Inger Hagerup Translator
Harry Zohn Introduction
Lorena Paladino Translator
Gabi Gleichmann Afterword
Anders Hagerup Translator
Will Stone Translator
Ursula Krogvig Translator
Guy Vanhamme Translator
Phyllis Blewitt Translator
Trevor Blewitt Translator
Lauri Hirvensalo Translator
Jonathan Katz Translator
Joan Acocella Introduction
Einar Ness Translator
Knut Beck Editor, Compiler
Mart Kempers Illustrator
Wei Zhang Translator
J. A. Hollo Translator
André Aciman Introduction
Paul Bailey Foreword
Emilio Picco Translator
William Rose Translator
Ada Vigliani Translator
E.R. Weiss Cover designer
B. W. Huebsch Translator
Joh. de Molenaar Translator
Vanessa Walsh Translator
Tyler Boss Narrator
John Gray Foreword
Paul Eden Translator
Rainer J Siegel Herausgeber
Hélène Denis Traduction
Barrows Mussey Translator
Ramon Monton Translator
Nathan Haskell Translator
Frans Masereel Illustrator
John Houseman Producer
Peter Riede Afterword
Pam G. Rueter Illustrator
Nicole Taubes Translator
Oskar Maar Afterword
Marcus Behmer Cover designer
Fons Montens Illustrator
Ruth Langer Translator

Statistiche

Opere
770
Opere correlate
40
Utenti
26,187
Popolarità
#799
Voto
4.1
Recensioni
844
ISBN
2,273
Lingue
37
Preferito da
140

Grafici & Tabelle