Immagine dell'autore.

Toni Morrison (1931–2019)

Autore di Amatissima

92+ opere 82,793 membri 1,549 recensioni 363 preferito

Sull'Autore

Serie

Opere di Toni Morrison

Amatissima (1987) 23,047 copie
L' occhio piu azzurro (1970) 13,616 copie
Canto di Salomone (1977) 10,930 copie
Sula (1973) 7,736 copie
Jazz (1992) 5,018 copie
Paradiso (1997) 4,945 copie
Il dono (2008) 3,530 copie
L' isola delle illusioni (1981) 2,928 copie
Love (2003) 2,415 copie
Home (2012) 1,566 copie
God Help the Child (2015) 1,271 copie
Recitatif: A Story (1983) — Autore — 373 copie
The origin of others (2017) 362 copie
The Big Box (1999) 315 copie
Peeny Butter Fudge (2008) 224 copie
The Book of Mean People (2002) 118 copie
Please, Louise (2014) 106 copie
Race (2017) 60 copie
The Tortoise or the Hare? (2010) — Autore — 60 copie
The Ant or the Grasshopper? (Who's Got Game?) (2003) — Autore — 49 copie
Seven Contemporary Short Novels [Third Edition] (1997) — Collaboratore — 40 copie
11: Witnessing The World Trade Center, 1974-2001 (2002) — Contributor: essay — 25 copie
Sweetness 9 copie
Beloved [abridged audio] (1998) 3 copie
Ötekilerin Kökeni (2019) 2 copie
Preaiubita 2 copie
Tanri Cocugu Korusun (2016) 1 copia
2007 1 copia
The Mirror or the Glass? (Who's Got Game?) (2004) — Autore — 1 copia
Romanzi (2018) 1 copia
2000 1 copia

Opere correlate

Lo sguardo del re (1954) — Introduzione, alcune edizioni350 copie
The Black Book: 35th Anniversary Edition (2019) — Prefazione — 148 copie
The Mark Twain Anthology: Great Writers on His Life and Work (2010) — Collaboratore — 142 copie
Black Women Writers at Work (1983) — Collaboratore — 130 copie
The Collected Poems of Lucille Clifton 1965-2010 (2012) — Prefazione — 125 copie
Black on White: Black Writers on What It Means to Be White (1998) — Collaboratore — 120 copie
The Penguin Book of Women's Humour (1996) — Collaboratore — 119 copie
Leaving Home: Stories (1997) — Collaboratore — 117 copie
Deep Down: The New Sensual Writing by Women (1988) — Collaboratore — 116 copie
Little (1995) — Prefazione — 106 copie
Norton Introduction to the Short Novel (1982) — Collaboratore, alcune edizioni99 copie
The Matter of Black Lives: Writing from The New Yorker (2021) — Collaboratore — 92 copie
Tenderheaded: A Comb-Bending Collection of Hair Stories (2001) — Collaboratore — 92 copie
Skin Deep: Black Women and White Women Write About Race (1602) — Collaboratore — 90 copie
Black Women Writers (1950-1980): A Critical Evaluation (1984) — Collaboratore — 79 copie
Critical White Studies: Looking Behind the Mirror (1997) — Collaboratore — 57 copie
The Harlem book of the dead (1978) — Prefazione — 36 copie
The Good Parts: The Best Erotic Writing in Modern Fiction (2000) — Collaboratore — 34 copie
I Hear a Symphony: African Americans Celebrate Love (1994) — Collaboratore — 33 copie
Confirmation: An Anthology of African American Women (1983) — Collaboratore — 22 copie
Nobel Writers on Writing (2000) — Collaboratore — 14 copie
The Black photographers annual (1972) — Prefazione — 9 copie
Race Traitor 10 (1999) — Collaboratore — 4 copie
The Analog Sea Review: Number Four (2022) — Collaboratore — 4 copie
Honey and Rue [sound recording] (1995) — Autore — 2 copie
Erotiske fortællinger fortalt af kvinder (1996) — Autore, alcune edizioni2 copie
Between Paradise & Earth: Eve Poems (2023) — Collaboratore — 1 copia

Etichette

Informazioni generali

Nome legale
Morrison, Chloe Anthony Wofford
Altri nomi
Wofford, Chloe Ardelia (birth name)
Data di nascita
1931-02-18
Data di morte
2019-08-05
Sesso
female
Nazionalità
USA
Luogo di nascita
Lorain, Ohio, USA
Luogo di morte
New York, New York, USA
Causa della morte
pneumonia
Luogo di residenza
Washington, D.C., USA
Ithaca, New York, USA
Houston, Texas, USA
Syracuse, New York, USA
New York, New York, USA
Albany, New York, USA (mostra tutto 7)
Princeton, New Jersey, USA
Istruzione
Howard University (BA, English, 1953)
Cornell University (MA, American Literature, 1955)
Attività lavorative
author
university professor
literary editor
Relazioni
Morrison, Slade (son)
Brown, Sterling Allen (professor)
Polite, Carlene Hatcher (cousin)
Organizzazioni
Random House
Princeton University
Premi e riconoscimenti
National Book Award, Medal of Distinguished Contribution to American Letters (1996)
Nobel Prize (1993)
National Humanities Medal (2000)
Norman Mailer Prize (2009)
Jefferson Lecture (1996)
American Academy of Arts and Letters (1981) (mostra tutto 10)
Charles Eliot Norton Professorship of Poetry (2016)
PEN/Saul Bellow Award for Achievement in American Fiction (2016)
Presidential Medal of Freedom (2012)
Carl Sandburg Literary Award (2010)
Agente
Amanda Urban (ICM)
William Loverd
Breve biografia
Chloe Anthony Wofford Morrison (born Chloe Ardelia Wofford; February 18, 1931 – August 5, 2019), known as Toni Morrison, was an American novelist, essayist, book editor, and college professor. Her first novel, The Bluest Eye, was published in 1970. The critically acclaimed Song of Solomon (1977) brought her national attention and won the National Book Critics Circle Award. In 1988, Morrison won the Pulitzer Prize for Beloved (1987); she gained worldwide recognition when she was awarded the Nobel Prize in Literature in 1993.

Born and raised in Lorain, Ohio, Morrison graduated from Howard University in 1953 with a B.A. in English. In 1955, she earned a master's in American Literature from Cornell University. In 1957 she returned to Howard University, was married, and had two children before divorcing in 1964. In the late 1960s, she became the first black female editor in fiction at Random House in New York City. In the 1970s and 1980s, she developed her own reputation as an author, and her perhaps most celebrated work, Beloved, was made into a 1998 film.

In 1996, the National Endowment for the Humanities selected her for the Jefferson Lecture, the U.S. federal government's highest honor for achievement in the humanities. Also that year, she was honored with the National Book Foundation's Medal of Distinguished Contribution to American Letters. On May 29, 2012, President Barack Obama presented Morrison with the Presidential Medal of Freedom. In 2016, she received the PEN/Saul Bellow Award for Achievement in American Fiction.

Utenti

Discussioni

Thornwillow Press - Song of Solomon in Fine Press Forum (Marzo 2023)
Group Read: “Paradise” by Toni Morrison in 75 Books Challenge for 2021 (Marzo 2021)
Toni Morrison in Legacy Libraries (Novembre 2020)
March Group Read: Beloved by Toni Morrison in 2015 Category Challenge (Aprile 2015)
Group Read, January 2015: Sula in 1001 Books to read before you die (Gennaio 2015)
Toni Morrison- American Author Challenge in 75 Books Challenge for 2014 (Mag 2014)
Group Read - Beloved in The 11 in 11 Category Challenge (Settembre 2011)

Recensioni

Amatissima è quel tipo di romanzo immenso che, dopo averlo letto, vorresti leggesse chiunque, ma non hai idea di come scriverne perché almeno qualcunǝ si incuriosisca abbastanza da fare un tentativo. Mamma mia, Morrison, cosa non mi hai fatto provare durante questa lettura!

E dire che per gran parte della prima metà non mi aveva preso per niente: non riuscivo bene a capire dove volesse portarmi Morrison, complici quel tocco di realismo magico che sconcertava la mia ragione e una storia della quale faticavo a mettere insieme i pezzi. Poi a un certo punto qualcosa ha scattato, gli elementi della storia si sono messi in fila e ho capito di star leggendo un capolavoro.

Vi diranno che Amatissima è un romanzo sulla schiavitù dei neri negli USA – ed è vero – ma quello è solo il primo filo, che poi si intreccerà con altri fili per dare vita a un tessuto simile al raso, così uniforme che è difficile individuare il punto di partenza. Come si fa a dire di aver raggiunto la libertà? Che cos’è la libertà? Basta non avere più padroni e padrone, oppure è una questione più complessa, fatta di tanti ambiti nei quali liberarsi?

Ho amato il modo in cui Morrison ha raccontato la maternità, inevitabilmente intrecciata con lo schiavismo e il patriarcato, che ne pervertono l’amore con le loro logiche gerarchiche e il loro assoluto disprezzo per la libertà altrui. Non si attraversa indenni una società dove a chi è in fondo alla scala gerarchica può essere fatta qualsiasi cosa – e Morrison non è parca di esempi. Nemmeno essere le vittime garantisce di aver imparato la lezione.

E in questo romanzo di donne, non manca lo sguardo sulla mascolinità, annientata nella condizione di schiavo, dove qualunque pretesa di forza e superiorità sugli altri generi viene meno e ancora persa nel tentativo di ritrovarsi e ricostruirsi secondo logiche diverse.

It was not a story to pass on: non è una storia da tramandare e non è una storia da ignorare. È particolarmente consigliata alle persone razzializzate e a chi ama la letteratura di confine, non tanto geografico, ma etico e interiore.
… (altro)
 
Segnalato
lasiepedimore | 408 altre recensioni | Jan 17, 2024 |
Una storia, o più storie, d'amore e sofferenza tra i neri nell'America degli anni venti. In una Città non nominata, ma che è New York, in un quartiere non nominato, ma che è Harlem, nel 1926, si comincia con Joe e Violet, coniugi cinquantenni ormai estraniati: lui allaccia una relazione con una diciottenne, Dorcas, ma dopo tre mesi la uccide per amore. Violet va al funerale e tenta di sfregiare la salma. Mentre Joe chiuso in casa si strugge di dolore, Violet indaga sulla ragazza e inizia a frequentare la zia di lei, Alice, che l'aveva allevata dopo l'assassinio dei genitori in un tumulto razziale, e tra loro si sviluppa una specie di amicizia senza calore. E nel racconto di questo presente sono intercalati i flashback che narrano il passato dei personaggi, la loro origine nella Virginia rurale, risalendo fino a metà ottocento, le loro vite piene di miseria e sofferenza, ferite da razzismo e discriminazioni, le loro speranze quando emigrano nella Città piena di gente e di occasioni. E sullo sfondo l'America dei ruggenti anni Venti, l'età del jazz, un periodo di crescita e prosperità, vitalità e cambiamento dei costumi, in cui persino per i neri c'è spazio per farsi nonostante tutto una vita infinitamente migliore.

Un romanzo molto elaborato sia per stile che per struttura (non è una lettura facile, ma vale lo sforzo): una prosa ricca e turgida, una varietà di toni e punti di vista, che alterna passaggi narrativi, dialoghi, descrizioni pittoriche (espressionistiche?) della Città e dei paesaggi della Virginia, monologhi che sembrano confessioni, e interventi della voce narrante che commenta ciò che fanno i personaggi, parla di se stessa, a un certo punto riscrive un pezzo che ha appena scritto; una voce narrante che non si capisce bene chi è ma forse è il libro stesso. E una struttura complessa, forse fin troppo, che va indietro e avanti tra il presente e il passato, che dopo la metà inizia una lunga digressione e poi torna alla vicenda principale, che rivela dettagli a poco a poco che il lettore deve mettere insieme. Ho letto che questa varietà di toni e stili e questa struttura riproducono le caratteristiche della musica jazz, ma questo non l'ho afferrato perché è un genere che non conosco (e per quel pochissimo che mi è capitato di orecchiarlo, non mi è piaciuto). Un romanzo di vite fatte di mancanza d'amore e desiderio d'amore, di sofferenze, offese, ingiurie, abbandoni (i personaggi sono quasi tutti orfani), che mostra la ferocia del razzismo americano verso i neri, ma che malgrado tutto mantiene un tono generale ottimista ed esuberante. E per finire facciamo un elogio alla traduttrice Franca Cavagnoli: tradurre un testo di questo genere deve essere veramente impegnativo, e per quel che posso intuire io l'ha fatto brillantemente.
… (altro)
 
Segnalato
Oct326 | 63 altre recensioni | Mar 13, 2022 |
Questo libro mi ha decisamente spiazzato, non mi aspettavo che in un romanzo incentrato sulla schiavitù in America trovasse spazio il realismo magico.
Invece l'elemento fantastico è presente sin dalle prime righe e ci accompagnerà fino alla fine, tramite una narrazione in cui reale e soprannaturale sono così strettamente intrecciati che sarà difficile capire dove inizia l'uno e finisce l'altro. La scrittura poi è mutevole e frammentaria, proprio come la vita di uno schiavo: senza soluzioni di continuità passiamo attraverso flashback, flussi di coscienza e svariate linee temporali.
Un tale stile non dona scorrevolezza al testo, ma di sicuro ne amplifica la carica emotiva. Ricostruire poco per volta le terribili vicende di Sethe e della Dolce Casa ci fa sentire parte attiva della storia, creando un coinvolgimento molto più profondo che se l'autrice si fosse limitata a spiattellarci ordinatamente i fatti uno dopo l'altro. In questo modo la Morrison riesce a mostrarci il lato psicologico ed introspettivo della schiavitù: non solo gli abusi fisici, ma il logorio mentale e l'annichilimento dell'io.
I meriti di quest'opera sono innumerevoli, primo fra tutti quello di aver saputo raccontare in una prospettiva originale un tema importantissimo ma forse un po' abusato. Tuttavia non riesco a liberarmi dall'impressione che l'autrice abbia voluto strafare: ha unito un argomento dall'immensa portata storica e sociale ad una trama articolata e ricca di elementi soprannaturali ed onirici. Il tutto è raccontato con una scrittura intricata e direi quasi sperimentale: la carne al fuoco è tanta, forse troppa, e si rischia di perdersi in questo mare magnum.
Insomma il classico libro da leggere, ma non da rileggere.
… (altro)
½
 
Segnalato
Lilirose_ | 408 altre recensioni | Aug 30, 2020 |
La storia è potente, a tratti fastidiosa, ma da cui è difficile staccarsi. Purtroppo la prosa è frammentaria e spesso un po' artificiosa in maniera non necessariamente funzionale al racconto.
½
 
Segnalato
dimitri.giunchi | 408 altre recensioni | Aug 8, 2015 |

Liste

Ghosts (1)
hopes (1)
2024 (1)
Reiny (1)
1990s (1)
1980s (2)
AP Lit (4)
1970s (3)
100 (1)
2023 (1)
Read (1)

Premi e riconoscimenti

Potrebbero anche piacerti

Autori correlati

Pascal Lemaître Illustrator
Claudia Brodsky Lacour Contributor, Editor
Joe Cepeda Illustrator
Giselle Potter Illustrator
Shadra Strickland Illustrator
Rokia Traoré Lyricist
Carson McCullers Contributor
Saul Bellow Contributor
Jr. Kurt Vonnegut Contributor
Margaret Atwood Contributor
Jerzy Kosiński Contributor
Philip Roth Contributor
Robert Pledge Editor, epilogue
André Previn Composer
Samuel Barber Composer
Wahneema Lubiano Contributor
Aesop Creator
Andrew Ross Contributor
Michael Thelwell Contributor
Manning Marable Contributor
Christine Stansell Contributor
Nell Irvin Painter Contributor
Nellie Y. McKay Contributor
Kimberlé Crenshaw Contributor
Carol M. Swain Contributor
Paula Giddings Contributor
Homi K. Bhabha Contributor
Cornel West Contributor
Gayle Pemberton Contributor
Kendall Thomas Contributor
Carolyn C. Denard Editor, introduction
Ed Park Contributor
Salman Rushdie Contributor
Nadine Gordimer Contributor
David Grossman Contributor
Orhan Pamuk Contributor
Paul Auster Contributor
Francine Prose Contributor
Russell Banks Contributor
John Updike Contributor
Pico Iyer Contributor
Zadie Smith Introduction, Foreword
Ishmael Reed Contributor
David Roediger Contributor
Linda Y. Yueh Contributor
Armond White Contributor
Ann DuCille Contributor
Nikol G. Alexander Contributor
Drucilla Cornell Contributor
Leola Johnson Contributor
George Lipsitz Contributor
Kimberlé Crenshaw Contributor
Sean Qualls Illustrator
Peter Sellars Foreword
Annie Leibovitz Photographer
David Burnett Photographer
Sean Hemmerle Photographer
Fred George Photographer
Lori Grinker Photographer
Jane Evelyn Atwood Photographer
Peter B. Kaplan Photographer
Kenneth Jarecke Photographer
Frank Fournier Photographer
Minoru Yamasaki Contributor: essay
Alan Reininger Photographer
Fuyong Zhang Photographer
Pascal Lemaitre Illustrator
Nettie Vink Translator
Lynne Thigpen Narrator
W.A. Dorsman-Vos Translator
Franca Cavagnoli Translator
Bessel Dekker Translator
Giuseppe Natale Translator
Helga Pfetsch Translator
A.S. Byatt Introduction
Helmut Schneider Contributor
Mireia Bofill Translator
Kerstin Hallén Translator
Coustè Alberto Introduction
Luisa Balacco Translator
Ruby Dee Narrator
Júlia Lázár Translator
Thomas Pilz Translator
Sylviane Rué Translator
Reynolds Price Introduction
Angela Praesent Übersetzer
Piet Verhagen Translator
Martha Kaplan Author Photo
Jean Guiloineau Traduction
Ronald Beek Translator
Carmen Criado Translator
James L. McGuire Photographer
Owen Wood Cover artist
Karin Polz Translator
Wendell Minor Cover artist
Pierre Alien Translator
Ernest Riera Translator
Bodil Engen Translator
Toni Parks Photographer
Jody Hewgill Cover artist
Lyubomir Nikolov Translator
Thomas Piltz Übersetzer
Kris Potter Cover designer

Statistiche

Opere
92
Opere correlate
53
Utenti
82,793
Popolarità
#145
Voto
3.9
Recensioni
1,549
ISBN
1,078
Lingue
33
Preferito da
363

Grafici & Tabelle