Immagine dell'autore.

Paula Hawkins (2) (1972–)

Autore di La ragazza del treno

Per altri autori con il nome Paula Hawkins, vedi la pagina di disambiguazione.

12+ opere 24,331 membri 1,383 recensioni 12 preferito

Sull'Autore

Paula Hawkins was born in Zimbabwe on August 26, 1972. She studied philosophy, politics, and economics at the University of Oxford. She worked as a journalist for fifteen years and wrote a financial advice book for women entitled The Money Goddess. Her first novel, The Girl on the Train, was mostra altro published in 2015 and was released as a feature film in 2016. She made the Hollywood Reporter's ' 25 Most Powerful Authors' 2016 list, entering at number 19. Her title, Into the Water, made the IBook Bestsellers List in 2017. (Bowker Author Biography) mostra meno

Opere di Paula Hawkins

La ragazza del treno (2015) 17,876 copie
Dentro l'acqua (2017) 4,673 copie
A Slow Fire Burning (2021) 1,448 copie
The Girl on the Train [2016 film] (2014) — Novel — 139 copie
Blind Spot (2022) 46 copie
All I Want for Christmas (2010) 46 copie
One Minute to Midnight (2011) 44 copie
The Reunion (2013) 26 copie

Opere correlate

Excellence (1984) — Collaboratore — 22 copie

Etichette

Informazioni generali

Nome legale
Hawkins, Paula
Altri nomi
Silver, Amy
Data di nascita
1972-08-26
Sesso
female
Nazionalità
UK
Luogo di nascita
Salisbury, Rhodesia (now Harare, Zimbabwe)
Luogo di residenza
London, England, UK
Istruzione
Keble College, University of Oxford
Attività lavorative
journalist
novelist
Organizzazioni
The Times
Breve biografia
Paula Hawkins worked as a journalist for fifteen years before turning her hand to fiction. She lives in London. The Girl on the Train is her first thriller. Also authored nonfiction: Selling Houses, The Money Goddess, and The Life Doctor. Wrote romantic comedy fiction under the name Amy Silver.

Paula Hawkins (born 26 August 1972) is a Zimbabwe-born British author, best known for her best-selling psychological thriller novel The Girl on the Train (2015). Hawkins' second thriller novel, Into the Water, was released in 2017.

Hawkins was born and raised in Salisbury, Rhodesia (now Harare, Zimbabwe). Her father was an economics professor and financial journalist. Before moving to London in 1989 at the age of 17, Hawkins attended Arundel School, Harare, Zimbabwe then studied for her A-Levels at Collingham College, an independent college in Kensington, West London. Hawkins read philosophy, politics and economics at Keble College, University of Oxford.

She worked as a journalist for 15 years, including The Times' business sections and a number of publications on a freelance basis, and wrote a financial advice book for women, The Money Goddess. Hawkins wrote 4 romantic comedy novels under the name Amy Silver, including Confessions of a Reluctant Recessionista.

Hawkins then challenged herself to write a darker, more serious story. Thi s became her breakthrough novel The Girl on the Train (2015), a complex thriller, with themes of domestic violence, alcohol, and drug abuse. This took her 6 months writing full time to complete, nd she had to borrow money from her father. The novel was adapted into a film starring Emily Blunt in 2016. In November 2016, she was listed as one of BBC's 100 Women. She lives in South London.

Utenti

Recensioni

Nel 2015 è stato un fenomeno editoriale e come acade spesso in questi casi ha ricevuto sia lodi sperticate che critiche feroci.
Per quanto mi riguarda la verità sta nel mezzo: un thriller discreto, che assolve la sua funzione di intrattenere il lettore ma pieno di difetti e mancanze che non riescono ad elevarlo sopra la media del genere.
Innanzitutto parliamo della trama, il più grande punto debole del romanzo. L'inizio è promettente, un'idea di base interessante raccontata facendo buon uso dei punti di vista multipli e della tecnica del narratore inaffidabile. Peccato che poi l'autrice non sia in grado di gestire la suspense e che già verso metà si capisca perfettamente non solo chi ma anche come e perché, vista la scarsità di protagonisti e di intrecci. [SPOILER]-Gira tutto intorno a una mezza dozzina di personaggi sentimentalmente coinvolti tra loro, tre delle quali sono le narratrici apertamente innocenti e due sono talmente sospetti sin dall'inizio che è palese la loro estraneità ai fatti: non è difficile intuire che l'unico rimasto, lo sfuggente ex marito, sia il colpevole che cerchiamo; e non è difficile intuire il movente visto che si parla sempre e solo di relazioni extraconiugali-[FINE SPOILER]
I protagonisti sono tutti sgradevoli, senza eccezioni: capisco sia una scelta mirata ma ha fatto sì che il mio interesse per le loro vicende fosse ridotto al minimo.
Riguardo lo stile devo ammettere che è molto scorrevole ed è vero che una volta iniziato non si riesce a mettere giù, ma parte del motivo è da ricercarsi nell'estrema semplicità della scrittura: non penso ci sia mai una subordinata nel testo, o un periodo più lungo di due righe. E' una narrazione "sensazionalistica", fatta di frasette brevi e concitate l'una di seguito all'altra, ognuna pensata per catturare l'attenzione del lettore. Ci riesce, ma arrivati alla fine diventa un po' stucchevole.
Insomma ottimo per trascorrere qualche ora piacevole ma in giro c'è molto di meglio, non è certo una lettura imprescindibile.
… (altro)
½
 
Segnalato
Lilirose_ | 1,119 altre recensioni | Feb 12, 2023 |
C'è stato un grande hype per l'uscita di questo libro, che però non trovo completamente giustificato. Il libro è molto carino, e scorrevole, le pagine sono molto leggere da leggere, ma non trovo che sia uno dei thriller più brillanti che io abbia letto, anzi. Un libro discreto, si lascia leggere ma non indimenticabile.
½
 
Segnalato
Clippi94 | 1,119 altre recensioni | Aug 2, 2022 |
1 vota
Segnalato
permario | 1,119 altre recensioni | Jun 4, 2018 |
Il treno, che Rachel prende tutti i giorni, si ferma quasi sempre a un semaforo e dal finestrino lei vede e inizia a immaginare la vita di un uomo e di una donna, a cui lei da anche dei nomi fittizi, Jason e Jess....
Un bel giorno Jess= Megan, sparisce nel nulla e il marito Jason= Scott è in cima alla lista dei sospettati...
Un giorno, Rachel involontariamente, dal finestrino del treno vede una scena, che secondo lei potrebbe scagionare Scott dall'accusa e decide di volerlo aiutare...Da questo momento in poi le cose si complicano e ....Mi fermo qui !!.....il resto sta a voi scoprirlo..!!
Thriller scorrevole e al quanto avvincente, che ti tiene incollata al libro e lentamente ti appassioni alle vicende di queste tre donne, che in comune hanno il fatto che sono tutte e tre bugiarde e che vengono abbindolate dallo stesso uomo...
Libro scritto inizialmente a due mani poi se ne aggiungerà una terza, capitoli corti che si alternano durante tutto il libro, che nel loro susseguirsi mi ha fatto ricordare lo sferragliare del treno nel suo moto continuo, facendo riferimento al titolo..
… (altro)
 
Segnalato
Sally68 | 1,119 altre recensioni | May 4, 2018 |

Liste

Premi e riconoscimenti

Potrebbero anche piacerti

Autori correlati

Statistiche

Opere
12
Opere correlate
1
Utenti
24,331
Popolarità
#863
Voto
½ 3.6
Recensioni
1,383
ISBN
375
Lingue
28
Preferito da
12

Grafici & Tabelle